Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Sulla buona strada dell’educazione alla sicurezza stradale, in Emilia-Romagna, non esistono piazzole di sosta

Sulla buona strada dell’educazione alla sicurezza stradale, in Emilia-Romagna, non esistono piazzole di sosta.

La Regione è da sempre in prima linea per sensibilizzare le persone alla guida sicura, rispettosa delle norme, ed anche stata tra le prime in Italia a proporre il programma di educazione stradale nelle scuole e a istituire l’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale, che ha lo scopo di sensibilizzare, con azioni educative, il cambiamento culturale per una mobilità sicura.

Una corsa all’educazione stradale che non si ferma e, nonostante il rallentamento delle attività dovuto ai mesi di lockdown, torna in pista con un nuovo piano di attività 2020-2021, che è stato presentato oggi in video conferenza stampa, dall’assessore alla Mobilità, Andrea Corsini e dal presidente dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’Emilia-Romagna, Mauro Sorbi.

In calendario ci sono il rinnovo degli investimenti sulle storiche campagne di comunicazione, due appuntamenti di sensibilizzazione per la campagna ‘Quando Guidi, Guida e Basta’ e due nuovi progetti.

“La sicurezza stradale rappresenta un grande problema sociale ed economico in Italia e di questa criticità non è stata esente l’Emilia – Romagna- spiega l’assessore, Corsini– che, però, per prima a livello nazionale, ha organizzato eventi, spot, azioni concrete finalizzate a sensibilizzare l’utenza e a modificare comportamenti sbagliati, che possono mettere a rischio non solo la vita di chi guida, ma anche di chi può trovarsi sullo stesso percorso. In questo senso è risultata di fondamentale importanza l’inserimento da parte della Regione, a partire dagli anni ’80, del programma di educazione alla sicurezza stradale nelle scuole e il successivo impegno per la creazione dell’Osservatorio, con lo storico impegno per l’obbligatorietà del casco per l’uso dei motocicli, che è diventato legge nazionale proprio a partire da una battaglia promossa dalla nostra Regione”.

“Risulta sempre più fondamentale, quindi, il miglioramento dell’educazione stradale e della preparazione degli utenti della strada per arrivare alla ‘vision zero’, zero morti sulle strade, fissato tra gli obiettivi comunitari. L’attività dell’Osservatorio prevede il coinvolgimento di tutte le tipologie e le fasce di età degli utenti, promuovendo anche modifiche al Codice della Strada, come avvenne quando collaborò affinché il casco fosse reso obbligatorio in moto”.

 

Le campagne

La campagna di comunicazione sociale ‘Quando Guidi, Guida e Basta’ avviata da alcuni anni in collaborazione con ANAS, conferma sul 2020 investimenti per 140mila euro che saranno utilizzati per la progettazione di un piano comunicativo dedicato all’importanza di una guida attenta e al contrasto alla distrazione al volante, alla promozione sui media e alla realizzazione di due appuntamenti con fini educativi a cui prenderanno parte grandi artisti tra cui Anna Tatangelo, Gene Gnocchi, Enrico Ruggeri e Mirko Casadei. Il primo si svolgerà in Piazza Garibaldi a Cerviail 22 agosto e poi a Cesena, in piazza della Libertà, il 6 settembre. Gli incontri avranno luogo dalle 21.30 alle 23.30, nel rispetto delle norme di distanziamento.

Poi ci sono le iniziative new entry: Guida Sicura per i mezzi pesanti, nell’ambito della quale si realizzeranno filmati per sensibilizzare sulle criticità della guida di questa tipologia di veicoli, e il progetto Assicurazione ciclisti che punta a informare i ciclisti, anche attraverso slogan e micro video sui canali digital e social, circa l’opportunità di sottoscrivere una polizza assicurativa per coprire la responsabilità civile in caso di incidenti.

“Il confronto con le forze preposte al controllo della sicurezza stradale ha evidenziato che le criticità presenti prima della pandemia sono tutte ricomparse, in primo piano la distrazione generata dall’uso compulsivo del cellulare mentre si è sulla strada, nessun utente escluso- commenta il presidente dell’Osservatorio, Mauro Sorbi-. Un nuovo problema è rappresentato poi dalla sinistrosità autonoma dei veicoli: l’incidente è generato e coinvolge un solo mezzo. All’origine ci sono atteggiamenti nati dalla distrazione o da malori causati dalla forte pressione emotiva del periodo che si sta vivendo”.

“Il nervosismo, la rabbia che sono alla base di altri comportamenti inidonei che anche negli anni scorsi erano comparsi, crescendo sistematicamente, ora hanno raggiunto livelli di guardia, sensibilmente cresciuti per le ulteriori criticità sociali generate dalla pandemia e dal conseguente lockdown. Perdura il mancato rispetto della distanza di sicurezza, quale storica causa dell’incidentalità. La mobilità sostenibile, la ‘Vision Zero’ e la sicurezza di tutti gli utenti, sono obiettivi di una società civile e si raggiungono congiuntamente, non l’una a discapito delle altre”.

Tante le campagne messe in campo dall’Osservatorio in questi anni tra cui ‘Col casco non ci casco’‘Liberi di guidare sempre’‘Fair play’‘Utenti deboli’ e i progetti educativi-formativi nelle scuole che vanno avanti, nonostante i mesi di lockdown, cambiando formula.

Va in questa direzione, infatti, la nuova modalità dalla campagna ‘Utenti deboli’, finanziata con 120mila euro, che prevede la creazione di un unico raggruppamento delle campagne ‘Col casco non ci casco’, ‘Liberi di guidare’, ‘Fair play’ e ‘Luci su due ruote’.

I temi affrontati saranno quindi l’uso del caschetto in bici da parte dei bambini per arrivare a sensibilizzare gli adulti, il rispetto reciproco sulla strada al fine di renderlo un luogo di vita e la necessità di rendersi visibili quando si usa la bicicletta, ottemperando anche all’obbligo delle norme del Codice della strada. Verrà dunque realizzato un progetto integrato e partecipato con la creazione in primis di brevi filmati per la messa in onda sui network regionali a partire dal prossimo autunno, in modo da coprire l’intero territorio emiliano-romagnolo.

E poi l’Accordo con le Istituzioni scolastiche, attivato nel 1994 e rinnovato negli anni, con scadenza al termine del 2021, che per l’anno scolastico 2019/2020 finanzia le attività di educazione alla sicurezza stradale dei nove Ambiti territoriali scolastici con 108mila euro.

Le attività e le manifestazioni concordate con il mondo della scuola nel primo semestre 2020 hanno avuto un ridimensionamento causa il lockdown, ma i finanziamenti previsti per questa parte dell’anno verranno utilizzati nel periodo iniziale del nuovo anno.

Tra le novità anche l’acquisto di caschetti per baby ciclisti e il Kit proteggi te stesso a 360° contro Covid-19 e l’abuso di alcol alla guida, con un impegno economico di 15mila euro. Il materiale sarà distribuito durante gli eventi in programma per i prossimi mesi.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]