Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
25 Settembre 2022

Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione

Alessandro Bergonzini, classe 1967, modenese di nascita e camposantese d’adozione, è già alla sua seconda prova con un genere, il romanzo storico, di non facile lavorazione: eppure la sua è una passione che nasce da lontano, e che ha trovato una strada propria dopo gli studi e una laurea in Scienze Giuridiche. Lo abbiamo incontrato per approfondire il suo percorso letterario, supportato da una fortissima ricerca e dalla capacità di spaziare tra epoche e personaggi assai diversi tra loro.
Come hai iniziato a scrivere, e come mai i romanzi storici?
Ricordo solo che il primo racconto riguardava un’avventura al tempo degli antichi egizi. Era suddivisa in tre parti, ma non rammento altro. Avevo più o meno 8 anni. Per diverso tempo non ho scritto altro, poi di tanto in tanto, sono stato indotto a prendere appunti su episodi che stimolavano l’immaginazione, ma immancabilmente destinati a rimanere confinati (in disordine) in qualche quadernone.
A causa della mia professione, ho letto diversi libri di economia e diritto, ma per svago ho sempre letto solo fumetti, finché non mi sono capitati fra le mani “I pilastri della terra” di Ken Follett e “L’enigma del gallo nero” di C.J. Samson.
La passione per il romanzo storico è nata così (alimentando probabili reminiscenze infantili) e di pari passo la curiosità per la storia, consultando vari saggi, soprattutto del periodo rinascimentale ed abbonandomi a diverse riviste storiche.

L’evoluzione è stata provare a scrivere romanzi storici. Inizialmente è stato molto complicato, da qualche tempo, mi viene molto più naturale trasferire le emozioni e la fantasia sulla carta, ma se non fosse stato per Daniela, mia moglie, il primo romanzo sarebbe ancora un file all’interno del mio PC.

Come organizzi il percorso di ricerca e come scegli gli argomenti e il periodo che racconti?
Quando mi imbatto in un argomento interessante ne prendo nota in un indice che consulto quando occorre recuperare informazioni utili alla narrazione, ma gli argomenti che danno ispirazione al romanzo sono frutto del caso, per esempio, il romanzo che sto scrivendo è stato ispirato da un articolo che descriveva le difficoltà tecniche di produzione del vetro. Prima di iniziare la scrittura effettuo una serie di ricerche documentali e cerco di procurarmi i testi necessari. Talvolta me li procuro in corso d’opera, quando occorre approfondire un argomento che emerge nel corso della narrazione.

Dalla Parigi del 1500 a Canossa nell’anno Mille è un bel salto: è un personaggio che ti trascina nella narrazione, o crei i personaggi in base ai temi? 
“Il giardino della Salamandra” è stato ispirato dall’enorme riscatto preteso dall’imperatore Carlo V per liberare Francesco I re di Francia. “Naamah” è invece frutto di alcuni saggi relativi a Matilde di Canossa. L’imperatore che va a Canossa ed ottiene dal Papa la revoca della scomunica è un fatto universalmente noto, mentre pochissimi sanno che, qualche giorno dopo essere stato perdonato, l’imperatore progettò di tendere un agguato per catturare il Papa, senza riuscirvi. Molti studiosi sono del parere che questo tentativo non sia storicamente provato. Per quanto mi riguarda ho dato credito alla fonte che narra tale episodio e ne sono stato profondamente colpito. Conseguentemente mi sono domandato: perché tentare di aggredire l’uomo al quale hai implorato  il perdono (ottenendolo) per tre giorni? Come dicevo prima, l’ispirazione è frutto del caso. Ecco il perché del salto da un’epoca all’altra. I personaggi vengono creati di conseguenza nel corso della redazione, man mano che la fantasia mi rivela cosa accade.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
Il prossimo romanzo è ambientato nella Firenze del 1492 ed inizia poco dopo la morte di Lorenzo il Magnifico. Narra le vicissitudini di uno speziale (un farmacista) che viene sospettato di un inquietante delitto su cui indagherà uno dei personaggi de “Il giardino della Salamandra”. E’ fondamentalmente un giallo, mentre i precedenti romanzi sono sostanzialmente avventurosi. Mi è stato chiesto di scrivere il seguito del primo romanzo e… ci sto pensando, soprattutto perché in diversi vorrebbero che facessi “resuscitare” uno splendido personaggio femminile a cui non ci si può non affezionare, ma che, ahimé, dovetti far morire (sacrificata alle esigenze narrative).

In verità è più probabile che scriva il seguito del romanzo che sto completando (è a buon punto, ma approssimativamente credo manchino ancora 200 pagine circa). Come al solito, il caso ha voluto che mi imbattessi in un altro curioso fatto storico, sconosciuto ai più (me compreso) e su cui ho in corso i necessari approfondimenti documentali.

I LIBRI DELL’AUTORE:
Naamah
Nel giardino della salamandra

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIncendio a Dogaro. Nella frazione di San Felice è andata a fuoco una roulotte
    • WatchIts Biomedicale Mirandola, la cerimonia di consegna dei diplomi
    • WatchUn cimitero medievale, in ottime condizioni, scoperto a Mirandola

    La buona notizia

    Pork Factor Concordia, 25 mila euro donati a cinque realtà dedicate ai bambini
    Oltre ai I fiol d’la schifosa altre associazioni hanno contribuito: Musicanima; Ciclisti amatoriali di Concordia; Tennis Club Concordia; Avis Concordia; Allenatori giovanili Pol Possidiesi[...]
    A Mirandola ripartono i corsi dell’Università della Libera Età “Bruno Andreolli”
    I corsi sono completamente gratuiti. Gli incontri si svolgeranno presso la “Sala Trionfini” in piazza Ceretti[...]
    A Nonantola si asfaltano le ciclabili di via Vittorio Veneto e Provinciale Ovest
    Non si tratta di un semplice ripristino della pavimentazione, oggi sconnessa per la presenza di radici affioranti e tagli per la posa di sottoservizi, ma di una riqualificazione complessiva[...]

    Curiosità

    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    EmiliaFoodFest, a Carpi andrà in scena il "processo al gnocco fritto"
    EmiliaFoodFest, a Carpi andrà in scena il "processo al gnocco fritto"
    Domenica 25 settembre, alle 16, presso il Cortile d’onore di Palazzo dei Pio, avrà luogo “Gnocco e i suoi fratelli”, titolo scelto per questo originale talk show-spettacolo[...]
    Mirandola. Quando Sergio Poletti dipinse l'effigie di Elisabetta II
    Mirandola. Quando Sergio Poletti dipinse l'effigie di Elisabetta II
    Un omaggio evidentemente gradito alla Corona poiché l'opera fa attualmente parte della "Royal Collection": suddivisa tra il Castello di Windsor, l'Hampton Curt Palace e, appunto, Buckingham Palace.[...]
    • malaguti