Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Febbraio 2023

A Mirandola per le Giornate Fai si va nella zona umida e oasi naturalistica della Tomina

Torna l’appuntamento con le giornate Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre.

L’edizione 2020, dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai, offre l’opportunità di visitare, accompagnati dalle guide dell’associazione, il castello di Guiglia con la sua storia secolare e a Mirandola la zona umida e oasi naturalistica della Tomina; in programma anche un’escursione in bicicletta attraverso le Valli mirandolesi con un percorso sonoro ed infine una visita alla Stazione ornitologica Modenese “Il Pettazzurro”.

«In un periodo storicamente così complesso, la nostra Fondazione e la nostra Delegazione non vengono meno al proprio impegno di far scoprire al grande pubblico luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati», ha sottolineato nel corso della conferenza stampa di stamattina Vittorio Cavani, capo delegazione Fai di Modena. «In particolare quest’anno abbiamo voluto focalizzare l’attenzione sul territorio, organizzando aperture in Appennino e nella Bassa».

Gli eventi sono organizzati dalla delegazione Fai di Modena, con il gruppo Fai bassa modenese, il gruppo Fai dell’Appennino modenese, in collaborazione con il gruppo Fai giovani Modena e il gruppo Fai ponte tra culture Modena.

Per il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei «queste giornate rappresentano un’occasione preziosa per tutti i modenesi, che potranno visitare luoghi solitamente non accessibili. In questo senso, l’attività del Fai è fondamentale per la nostra comunità e di questo voglio ringraziarli a nome di tutta la provincia».

Tutte le informazioni sul programma di aperture speciali, organizzate nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, sono consultabili sul sito  www.giornatefai.it in cui è anche possibile prenotare le visite.

 

IL PROGRAMMA DELLE APERTURE, DAGLI APPENNINI ALLA CAMARGUE MODENESE

 

Le Giornate Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre, prevedono aperture straordinarie di luoghi della bassa e nella collina modenese.

A Guiglia sarà possibile visitare il castello che si erge in posizione dominante sulla pianura, a lungo conteso tra Bolognesi e Modenesi fino al consolidamento del dominio estense sabato 17 e domenica 18 dalle 10 alle 16,30. Infeudato dapprima ai Pio e dal 1630 ai Montecuccoli Laderchi, è il risultato di diverse fasi costruttive intorno al mastio trecentesco. Trasformato in elegante palazzo feudale dai Montecuccoli, alla fine dell’800 gli eredi lo alienarono a un ingegnere svizzero che lo trasformò in albergo. Nel periodo bellico vi furono nascoste le opere d’arte della Galleria estense di Modena e nel dopoguerra ospitò per brevissimo tempo un casinò. Nella ricercata architettura, unica in montagna, spiccano i portali di accesso alla corte, le tre possenti arcate del porticato arricchito da stucchi, mentre all’interno è un susseguirsi di vasti saloni con volte affrescate e camini in scagliola. Dietro il castello, l’oratorio “della Madonnina”, fatto edificare da Ottavia Caprara alla fine del ‘600, venne poi trasformato in tomba gentilizia.

Diverse le aperture nelle Valli Mirandolesi, articolate nelle giornate di sabato 17, domenica 18, sabato 24 e domenica 25 con orari differenziati a seconda dell’itinerario, che vanno dalle 9,30 alle 17,30. Si tratta di un’area naturale protetta situata nella pianura modenese settentrionale. La passeggiata guidata all’interno dell’oasi naturalistica della Tomina offre la possibilità di immergersi in questo particolare habitat che costituisce una delle più vaste zone umide della pianura padana.

Queste aree, un tempo occupate da paludi e acquitrini, grazie a successive opere di bonifica sono state prosciugate e destinate prima all’utilizzo agricolo, poi, a partire dagli anni ’90, sono state convertite in parte ad area naturale per la salvaguardia della biodiversità.

Zone umide, stagni, praterie arbustate, siepi e boschetti sono stati ricreati e la fauna che popolava questi ambienti è ritornata. All’interno delle Valli è sita la zona umida della Tomina, un paesaggio fatto di acqua, canneti e boschetti, che favorisce la sosta e la riproduzione dell’avifauna migratoria.

Un modo diverso e del tutto originale di visitare il territorio delle Valli mirandolesi è rappresentato dal percorso sonoro proposto dal Centro di educazione alla sostenibilità “La Raganella” in collaborazione con il Comune di Mirandola. Si tratta di una visita naturalistica teatralizzata che il gruppo teatrale Koiné ha realizzato per raccontare la vita delle valli. Il percorso di conoscenza dell’ecosistema si realizza in bicicletta con l’ausilio di un lettore mp3 e di una cartina del territorio. Con questi strumenti di esplorazione, in piccoli gruppi, ci si potrà immergere nel racconto della vita che scorre e (ri)nasce dalle depressioni terrestri delle Valli Mirandolesi.

Le Valli Mirandolesi sono anche una zona di passo autunnale e un’oasi di rifugio per tante specie di uccelli che in questi luoghi trovano le risorse necessarie per il nutrimento e la riproduzione.

I visitatori saranno accompagnati alla scoperta degli uccelli dagli esperti della Stazione ornitologica modenese “Il Pettazzurro”, campo operativo del Centro italiano studi nidi artificiali e centro di ricerca secondo le indicazioni dell’Ispra, l’Istituto superiore per la ricerca ambientale.

La Stazione ornitologica effettua monitoraggi e censimenti dell’avifauna presente. I volontari hanno ad oggi censito oltre 300 specie di uccelli, alcune anche rare in Italia, tra cui il cavaliere d’Italia e l’airone rosso.

 

Tutte le informazioni e gli orari sul programma di aperture speciali, organizzate nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, sono consultabili sul sito  www.giornatefai.it in cui è anche possibile prenotare le visite.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Nuovo scenario per lo stress test delle banche
L’ABE (Autorità Bancaria Europea), meglio conosciuta con l’acronimo inglese EBA, e la BCE (Banca Centrale Europea) hanno cambiato i criteri per misurare la capacità delle banche europee a resistere alle situazioni sfavorevoli del mercato finanziario.leggi tutto
Come risparmiare energia, i consigli di Sinergas - L'impianto fotovoltaico
Un impianto fotovoltaico da 3 kWp installato sul tetto di un’abitazione media permette di ridurre fino al 60% il prelievo di energia elettrica dalla reteleggi tutto
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica
La passione per piante e fiori? Fa bene alla salute! Rubrica botanica a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dello zabaione
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Quando si perdono i denti, vanno sostituiti. Anche quelli dietro che non si vedono
Si può creare un’instabilità di tutta l’arcata dentale, quindi cefalee e problemi posturali, dolori alle articolazioni, mal di schiena e tensioni muscolari.leggi tutto
Consigli di salute
Perchè si devono raddrizzare i denti storti?
I denti storti rappresentano principalmente un fattore estetico se non interferiscono con l’occlusione della bocca. E rappresentano una difficoltà aggiuntiva alla corretta igiene oraleleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchQuando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    • WatchPiù di 2500 multe all'autovelox di Massa Finalese: il bilancio della Polizia Locale di Finale Emilia
    • WatchPolizia Locale di Mirandola, il bilancio del 2022

    La buona notizia

    Quando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    Nel periodo compreso tra pubertà e menopausa, circa il 27 per cento delle donne ne risulta affetto[...]
    Riprende vita il teatro di Vallalta di Concordia con l'inaugurazione del bar
    E in primavera ulteriori spazi della struttura verranno restituiti all'uso dopo il terremoto[...]
    E' nato il "Calendario della memoria" dell'Anpi di Modena
    Il Progetto è parte delle iniziative che l’ANPI provinciale di Modena intende realizzare per ricordare gli 80 anni dall'inizio della Lotta di Liberazione (1943-2023).[...]

    Curiosità

    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.[...]
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    Il semaforo più "bucato" è quello nell’intersezione fra via Guastalla e la tangenziale “Losi”, in direzione ovest (cioè verso Rio Saliceto)[...]
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    La grande coperta sarà formata da quadrati di 50x50 cm eseguiti ai ferri o all’uncinetto da chiunque voglia partecipare all'iniziativa[...]
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Parla una delle traduttrici italiane della casa editrice, la carpigiana Sara Crimi[...]
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    A Roma il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha organizzato per la cineasta conterranea un rendez vous nella sede del Ministero con tutti i grandi nomi della cultura[...]
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Tante le persone recatesi nello shop di Alle Tattoo per commemorare attraverso un tatuaggio la scomparsa del grande campione[...]
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Preply - piattaforma globale di apprendimento delle lingue - ha realizzato uno studio per individuare le città più educate d’Italia[...]
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    La collaborazione tra lo sport e l'artista modenese sfocerà anche in eventi benefici dove si potranno acquistare le maglie delle giocatrici[...]
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    Su Internet cerchiamo sempre notizie e aggiornamenti su quanto accade attorno a noi, e il motore di ricerca Google lo ha messo in classifica.[...]
    Capodanno 2023: Sharm El Sheik, Caraibi, Santo Domingo, Marocco, Dubai, Fuerteventura le mete preferite
    Capodanno 2023: Sharm El Sheik, Caraibi, Santo Domingo, Marocco, Dubai, Fuerteventura le mete preferite
    Chi può se ne va insomma all'estero, al caldo. Mentre chi ama la neve e resta in Italia sceglie Marilleva a pochi passi dalle più belle piste da sci del Trentino.[...]
    • malaguti