Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

A Mirandola per le Giornate Fai si va nella zona umida e oasi naturalistica della Tomina

Torna l’appuntamento con le giornate Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre.

L’edizione 2020, dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai, offre l’opportunità di visitare, accompagnati dalle guide dell’associazione, il castello di Guiglia con la sua storia secolare e a Mirandola la zona umida e oasi naturalistica della Tomina; in programma anche un’escursione in bicicletta attraverso le Valli mirandolesi con un percorso sonoro ed infine una visita alla Stazione ornitologica Modenese “Il Pettazzurro”.

«In un periodo storicamente così complesso, la nostra Fondazione e la nostra Delegazione non vengono meno al proprio impegno di far scoprire al grande pubblico luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati», ha sottolineato nel corso della conferenza stampa di stamattina Vittorio Cavani, capo delegazione Fai di Modena. «In particolare quest’anno abbiamo voluto focalizzare l’attenzione sul territorio, organizzando aperture in Appennino e nella Bassa».

Gli eventi sono organizzati dalla delegazione Fai di Modena, con il gruppo Fai bassa modenese, il gruppo Fai dell’Appennino modenese, in collaborazione con il gruppo Fai giovani Modena e il gruppo Fai ponte tra culture Modena.

Per il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei «queste giornate rappresentano un’occasione preziosa per tutti i modenesi, che potranno visitare luoghi solitamente non accessibili. In questo senso, l’attività del Fai è fondamentale per la nostra comunità e di questo voglio ringraziarli a nome di tutta la provincia».

Tutte le informazioni sul programma di aperture speciali, organizzate nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, sono consultabili sul sito  www.giornatefai.it in cui è anche possibile prenotare le visite.

 

IL PROGRAMMA DELLE APERTURE, DAGLI APPENNINI ALLA CAMARGUE MODENESE

 

Le Giornate Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre, prevedono aperture straordinarie di luoghi della bassa e nella collina modenese.

A Guiglia sarà possibile visitare il castello che si erge in posizione dominante sulla pianura, a lungo conteso tra Bolognesi e Modenesi fino al consolidamento del dominio estense sabato 17 e domenica 18 dalle 10 alle 16,30. Infeudato dapprima ai Pio e dal 1630 ai Montecuccoli Laderchi, è il risultato di diverse fasi costruttive intorno al mastio trecentesco. Trasformato in elegante palazzo feudale dai Montecuccoli, alla fine dell’800 gli eredi lo alienarono a un ingegnere svizzero che lo trasformò in albergo. Nel periodo bellico vi furono nascoste le opere d’arte della Galleria estense di Modena e nel dopoguerra ospitò per brevissimo tempo un casinò. Nella ricercata architettura, unica in montagna, spiccano i portali di accesso alla corte, le tre possenti arcate del porticato arricchito da stucchi, mentre all’interno è un susseguirsi di vasti saloni con volte affrescate e camini in scagliola. Dietro il castello, l’oratorio “della Madonnina”, fatto edificare da Ottavia Caprara alla fine del ‘600, venne poi trasformato in tomba gentilizia.

Diverse le aperture nelle Valli Mirandolesi, articolate nelle giornate di sabato 17, domenica 18, sabato 24 e domenica 25 con orari differenziati a seconda dell’itinerario, che vanno dalle 9,30 alle 17,30. Si tratta di un’area naturale protetta situata nella pianura modenese settentrionale. La passeggiata guidata all’interno dell’oasi naturalistica della Tomina offre la possibilità di immergersi in questo particolare habitat che costituisce una delle più vaste zone umide della pianura padana.

Queste aree, un tempo occupate da paludi e acquitrini, grazie a successive opere di bonifica sono state prosciugate e destinate prima all’utilizzo agricolo, poi, a partire dagli anni ’90, sono state convertite in parte ad area naturale per la salvaguardia della biodiversità.

Zone umide, stagni, praterie arbustate, siepi e boschetti sono stati ricreati e la fauna che popolava questi ambienti è ritornata. All’interno delle Valli è sita la zona umida della Tomina, un paesaggio fatto di acqua, canneti e boschetti, che favorisce la sosta e la riproduzione dell’avifauna migratoria.

Un modo diverso e del tutto originale di visitare il territorio delle Valli mirandolesi è rappresentato dal percorso sonoro proposto dal Centro di educazione alla sostenibilità “La Raganella” in collaborazione con il Comune di Mirandola. Si tratta di una visita naturalistica teatralizzata che il gruppo teatrale Koiné ha realizzato per raccontare la vita delle valli. Il percorso di conoscenza dell’ecosistema si realizza in bicicletta con l’ausilio di un lettore mp3 e di una cartina del territorio. Con questi strumenti di esplorazione, in piccoli gruppi, ci si potrà immergere nel racconto della vita che scorre e (ri)nasce dalle depressioni terrestri delle Valli Mirandolesi.

Le Valli Mirandolesi sono anche una zona di passo autunnale e un’oasi di rifugio per tante specie di uccelli che in questi luoghi trovano le risorse necessarie per il nutrimento e la riproduzione.

I visitatori saranno accompagnati alla scoperta degli uccelli dagli esperti della Stazione ornitologica modenese “Il Pettazzurro”, campo operativo del Centro italiano studi nidi artificiali e centro di ricerca secondo le indicazioni dell’Ispra, l’Istituto superiore per la ricerca ambientale.

La Stazione ornitologica effettua monitoraggi e censimenti dell’avifauna presente. I volontari hanno ad oggi censito oltre 300 specie di uccelli, alcune anche rare in Italia, tra cui il cavaliere d’Italia e l’airone rosso.

 

Tutte le informazioni e gli orari sul programma di aperture speciali, organizzate nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, sono consultabili sul sito  www.giornatefai.it in cui è anche possibile prenotare le visite.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Arriva il banchetto di frutta fresca a km 0 sulla Ciclovia del Sole
    Lo organizzano ogni domenica i contadini dell'azienda Eredi Martini Quinto di San Felice sul Panaro[...]
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]