Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cavezzo, con le telecamere della Polizia locale sicurezza e ordine pubblico in versione 3.0

CAVEZZO – Sicurezza e ordine pubblico in versione 3.0: così si potrebbe definire il sistema di videosorveglianza, installato a marzo 2019 presso la sede della Polizia Locale di Cavezzo. Sono circa ottanta, e diventeranno presto 100 se verrà confermato il finanziamento comunale, le telecamere che monitorano gli snodi cruciali del piccolo centro, titto il territorio di competenza da Disvetro a Motta, registrando eventuali contravvenzioni e irregolarità nel traffico urbano. “Si tratta di un sistema estremamente all’avanguardia – spiega il Comandante della Polizia Locale di Cavezzo Egidio Michelini – capace di identificare le targhe delle autovetture e da queste, rilevarne eventuali anomalie”.

In effetti, l’efficientissimo server consente di ottenere tutte le informazioni inerenti la regolarità di assicurazione e revisione, partendo dalla fotografia della targa  e identificando anche eventuali mezzi rubati. “Le proroghe delle procedure di assicurazione e revisione disposte in tempo di lockdown, ci stanno portando a identificare diverse vetture che non hanno i documenti in regola”, spiega il vicecomandante Denni Scannavini. Ma la sanzione non è immediata: occorre che l’infrazione sia rilevata da un agente in carne e ossa, presente sul posto.

Le telecamere non hanno il solo obbiettivo di verificare la “regolarità burocratica” dei mezzi circolanti, ma permettono anche il vaglio di immagini inerenti eventuali sinistri o atti di vandalismo: è il caso del tamponamento avvenuto lunedì 5 ottobre, quando l’autista responsabile di un danno alla macchina di una signora, è fuggito senza dichiarare le proprie generalità. Le riprese hanno consentito ai vigili di risalire all’imprudente guidatore, che ha subito una pesante sanzione amministrativa. Sorvegliati speciali il parco Sant’Anna e i giardini di Via Marconi, in precedenza soggetti a frequenti atti di vandalismo e ora tutelati dall’occhio vigile dei teleobbiettivi. E che dire del sostegno che danno alle indagini delle forze dell’ordine? Le telecamere dei Vigili di Cavezzo sono state essenziali, per dirne una, per incastrare i rapinatori dell’Eurospin che scappavano dal paese dopo aver svaligiato le casse, un colpo di due anni fa.

Altra innovazione appena arrivata, le telecamere portatili, che verrann appese al collo dei cinque agenti in servizio a Cavezzo per riprendere le loro attività in diretta quando sono in servizio sul campo. Una tutela in più, molto utile.

“Siamo molto soddisfatti del nostro sistema di videosorveglianza”, dichiara il comandante Michelini – Il server è stato realizzato da un’azienda di Caserta, la Its, che ha lavorato molto bene: al momento, il funzionamento delle telecamere è eccellente. In altre parti d’Italia, s’insiste sulla sicurezza per fini di propaganda politica, senza poi però agire concretamente. Qui a Cavezzo invece, la videosorveglianza è parte integrante e fondamentale della nostra azione quotidiana”. E sul perchè analogo sistema di telecamere qui a Cavezzo funzioni perfettamente e in Comuni non toppo distanti, no, la risposta è disarmante: perchè a Cavezzo i collegamenti tra telecamere e sala di controllo sono garantiti da qui dalla fibra, dall’antenna radio e da cavi materiali, quindi è impossibile che cadano. E soprattutto a Cavezzo c’è qualcuno che le immagini delle telecamere le guarda sempre.
Gli occhi elettronici mandano infatti le riprese direttamente nell’ufficio del comandante, trasmesse su una avvenieristica piattaforma che lo circonda per tutto il tempo che sta nel suo ufficio.  Un tempo che va ben oltre il dovuto, per la cronaca, inframmezzato dai “bip” delle rilevazioni rilevate ogni ora.
Per intendersi, in circa un’ora che abbiamo passato negli uffici della Polizia Locale per questo servizio, dalle 8.25 alle 9.35 di un giorno lavorativo dai varchi di Cavezzo sono passate 132 auto, e il “bip” che segnalava mancate revisioni o assicurazioni non rinnovate ha suonato spesso.

I vigili si premurano tuttavia di chiarire che l’installazione delle videocamere non ha alcuna volontà di sbirciare nella dimensione privata dei cittadini: la tutela dell’ordine pubblico mediante i teleobbiettivi non crea alcun Grande Fratello in versione cavezzese. Semmai, ironizzando, si può ipotizzare che qualche coniuge sospettoso possa essere tentato di richiedere di visionare l’itinerario della vettura della propria dolce metà per controllare che sia andato dove effettivamente ha detto che andava: più che il Grande Fratello, allora, si tratterebbe di un Temptation Island in versione nostrana.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]