Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Settembre 2021

Coronavirus, in Emilia oggi vaccinate oltre 8.200 persone. In totale sono 23.300, il 53% delle dosi consegnate

MARTEDì 5 GENNAIO 2021 – Nella giornata di oggi, alle ore 19, in Emilia-Romagna sono state vaccinate contro il Coronavirus 8.253 persone. E le aziende sanitarie, da Piacenza a Rimini, stanno proseguendo con le somministrazioni.

Vaccini effettuati a donne e uomini che lavorano nella sanità regionale fra medici, infermieri e operatori e a operatrici e operatori delle CRA, oltre ai degenti delle residenze per anziani.

Salgono quindi a 23.300 le persone vaccinate in Emilia- Romagna al momento, il 53% delle dosi consegnate al momento.

A Modena, intanto, oggi sono stati vaccinati questo pomeriggio presso Punto Unico Provinciale Vaccinale anti SARS-Cov-2 di Baggiovara, simbolicamente, professionisti appartenenti ai diversi ordini professionali e categorie che compongono il personale sanitario. Un momento per scambiarsi reciprocamente l’impegno ad aderire e collaborare alla campagna vaccinale, rinnovando la volontà di promuovere, presso i propri iscritti, l’importanza di vaccinarsi. I professionisti che si sono vaccinati appartengono alla popolazione sanitaria destinataria della prima fase del vaccino, come loro molti altri si sono già iscritti in questi giorni tramite il sistema di prenotazione dell’Azienda USL di Modena. Ad oggi sono infatti oltre 8mila le prenotazioni per le sedute vaccinale. Di queste, 1099 sono le dosi somministrate ieri presso il Punto unico, 1615 in totale.

 

“Il sistema sanitario si regge sul lavoro dei nostri professionisti e sulla collaborazione sinergica tra le diverse anime che lo compongono – osserva Antonio Brambilla, Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena -. Questo semplice incontro vuole essere occasione per ringraziare tutti per la disponibilità manifestata da subito verso la campagna vaccinale: abbiamo lavorato intensamente per organizzarla e la risposta di tutti i professionisti è stata molto alta, auspichiamo che continuando a rispettare i comportamenti corretti, e contemporaneamente andando avanti a vaccinare, possiamo finalmente superare questa pandemia”.

 

“Voglio sottolineare con assoluta soddisfazione la cospicua adesione dei colleghi che hanno dato prova di aver compreso l’importanza della vaccinazione – dichiara Mauro Zennaro, Presidente Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena -. Hanno dimostrato di averne condiviso il valore tecnologico, scientifico, deontologico e sociale. Rappresenta infatti ad oggi il più potente dispositivo di protezione individuale a disposizione per i colleghi e per le nostre comunità. Rimangono aperte sicuramente delle sfide come le difficoltà organizzative per una complessa campagna vaccinale senza paragoni, informative e comunicative per dirimere nei nostri pazienti tutti i dubbi sulla efficacia e sicurezza senza scordare il ruolo fondamentale dei corretti comportamenti che rimangono ad ora la nostra unica difesa efficace. Le limitazioni imposte sono e saranno in realtà una terapia che agendo con l’estensione a tutti i cittadini della vaccinazione potrà evitare una terza ondata”.

 

“Il 2020 ci ha dato visibilità ma non con le modalità immaginate – precisa Carmela Giudice, Presidente Ordine Professioni Infermieristiche Modena -: ci siamo messi a completa disposizione della comunità, del sistema sanitario territoriale e ospedaliero, abbiamo offerto tutta la nostra flessibilità e capacità di affrontare nuove situazioni, abbiamo messo in campo professionalità, competenza e senso del dovere. Ora gli infermieri sono pronti e si sono resi disponibili a sostenere la campagna vaccinale, impegnandosi nelle vaccinazioni, contribuendo alla divulgazione e informazione, affinché vi sia un’adesione consapevole del cittadino alla vaccinazione. Sono orgogliosa di essere un’infermiera e onorata nel rappresentare i 5 mila infermieri di Modena, ai quali va un grazie di cuore, per avere, nonostante le difficoltà, continuato a vivere pienamente la professione, ad essere Infermieri”.

 

“L’importanza del vaccino per i medici di medicina generale – dichiara il segretario Dante Cintori, Segretario provinciale Federazione Italiana Medici di Medicina Generale – è relativa alla necessità di non ammalarsi per non lasciare i propri assistiti senza il loro medico; in secondo luogo non portare a casa dei nostri pazienti fragili e con patologie croniche il virus, durante le visite domiciliari e preservare i propri assistiti che accedono all’ambulatorio per altre patologie. L’ambulatorio del medico di famiglia deve rimanere ‘covid-free’ e sicuramente il vaccino ci aiuterà in questo”.

 

“Oggi noi pediatri vogliamo dare risalto alla nostra vaccinazione perché riteniamo che sia un atto di responsabilità verso noi stessi e verso la collettività – aggiunge Alfredo Ferrari Segretario provinciale Federazione italiana medici pediatri –. È l’unica arma in nostro possesso per sconfiggere la pandemia che da un anno provoca lutti, sofferenze, problemi economici. Fino ad ora abbiamo potuto solo contenere la diffusione ma ora passiamo al contrattacco grazie ai vaccini che la comunità scientifica mondiale ha messo a punto con un impegno straordinario e in tempi record garantendone l’efficacia. Siamo riconoscenti verso la scienza e la tecnologia che hanno permesso questo straordinario risultato e ci auguriamo l’adesione di tutti a questa campagna senza precedenti. Dedichiamo questo giorno alla memoria del nostro collega e amico Roberto Cionini che da poco ci ha lasciato: era il nostro ‘esperto’ di vaccini e oggi lo sentiamo particolarmente vicino e come noi entusiasta di questa iniziativa”.

“La vaccinazione contro il Covid-19 fornisce uno strumento fondamentale per poter uscire dalla pandemia e finalmente ritornare alla vita di tutti i giorni – dichiara Maria Angela Vandelli, presidente Ordine dei Farmacisti -. Oggi alcuni rappresentanti dell’Ordine dei farmacisti di Modena insieme ad altri professionisti sanitari vengono vaccinati e questa data sancisce l’impegno dell’Ordine professionale dei farmacisti al fianco dell’Azienda USL nella campagna vaccinale. Tra i primi ad essere vaccinati ci sono infatti i farmacisti ospedalieri e i farmacisti titolari e collaboratori che esercitano presso le farmacie convenzionate dell’ambito territoriale dell’Azienda USL di Modena che sono da sempre ma in particolar modo dall’inizio della pandemia al servizio dei cittadini”. 

 

“Anche io mi sono vaccinato perché credo che il vaccino rappresenti l’unica vera possibilità per sconfiggere il covid-19 – aggiunge Giampaolo Papi (ANAAO-ASSOMED) -. Mi sono vaccinato per i miei colleghi, i miei pazienti, la mia famiglia e ho promosso in modo convinto, come Segretario dell’ANAAO-ASSOMED modenese, la campagna vaccinale, perché vaccinando chi se lo può permettere si protegge chi, per caratteristiche immunitarie, non se lo può permettere. È un’assunzione di responsabilità alla quale nessuno di noi può sottrarsi”

Il Punto unico vaccinale

Sono 12 le ore di apertura di oggi del Punto Unico Provinciale Vaccinale anti SARS-Cov-2 presso il complesso dell’Ospedale civile di Baggiovara. Per tutta la durata della prima fase della campagna vaccinale – rivolta al mondo della sanità e delle Case residenza anziani – lavorerà a pieno ritmo per assicurare il maggior numero di vaccinazioni possibili, 7 giorni su 7.

Per le giornate del 31 dicembre, il 2 e 3 gennaio alle tre aziende sanitarie – Azienda USL, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo – era stato chiesto di stilare un elenco ad “alta priorità”, di persone da vaccinale. Dal 4 gennaio le vaccinazioni si effettuano su prenotazione: possono accedere tutti gli operatori sanitari inseriti nell’elenco di categorie prioritarie per la Fase 1, fissando il proprio appuntamento tramite il sistema dedicato predisposto dall’Azienda USL di Modena. Il calendario vaccinale prevede, per questa prima fase, circa 1080 posti giornalieri dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21 e circa 1560 posti tra il sabato e la domenica, per un totale di circa 7000 posti settimanali, cui vanno aggiunte circa 550 vaccinazioni giornaliere nelle CRA, da lunedì al venerdì (che continueranno nei giorni festivi in relazione alla necessità di ultimare la vaccinazione sulle strutture coinvolte).

Sono circa 30 tra medici e infermieri gli operatori che compongono i team dedicati alle CRA. Presso il Punto Unico Provinciale Vaccinale anti SARS-Cov-2 lavorano invece su ogni turno lavorativo 10 infermieri, un medico vaccinatore, due farmacisti, due operatori sociosanitari, 8 amministrativi, 1 assistente sanitario, 1 infermiere coordinatore e 3 infermieri di supporto, 1 medico competente e 4 volontari tra accoglienza (ingressi e misurazione temperatura) e addetti alla sorveglianza post vaccinale, per un totale di 33 persone. 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]