Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Trasporto pubblico: investimenti e digitalizzazione per il triennio 2021-2023

MODENA- Flessibile, integrato, sicuro e digitale. Sono le parole chiave del trasporto pubblico locale dell’Emilia-Romagna contenute nella proposta che delinea la programmazione e l’amministrazione Tpl per il triennio 2021-2023. Un documento condiviso giovedì 4 marzo in video-conferenza dall’assessore regionale a Infrastrutture e Trasporti Andrea Corsini, con i rappresentanti di Anci, Province, Comuni, Agenzie, aziende Tpl regionali e parti sociali.

Perché questo anno di pandemia ha insegnato che anche il trasporto pubblico dovrà adattarsi sempre di più e, se possibile, prevenire le nuove e mutate esigenze dei cittadini – pendolari in primo luogo – in un mondo del lavoro e della scuola fortemente mutato, tra smartworking e didattica a distanza. Un cambiamento che impatta quindi sull’organizzazione e gli orari delle città e che, a causa dell’emergenza sanitaria non ancora piegata, resterà ancora il quadro di riferimento del prossimo futuro.

In questo contesto, l’altra sfida che impone un ripensamento dell’intero settore dei trasporti, riguarda la transizione ecologica e in particolar modo le azioni per lo sviluppo di una mobilità che deve diventare sempre più sostenibile, in linea con quanto previsto dal Patto per il Lavoro e per il Clima che la Regione ha sottoscritto con tutte le parti sociali e in previsione del raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030. Proseguirà quindi a ritmo spedito la sostituzione dei mezzi più inquinanti, puntando su metanoelettrico e anche idrogeno.

L’impatto del Covid sul trasporto pubblico locale è stato ed è molto pesante– afferma Corsinima, a distanza di un anno, possiamo dire che il sistema ha retto, grazie alla collaborazione di territori, aziende, agenzie Tpl, personale e tecnici e agli investimenti straordinari per circa 23 milioni di euro con 522 mezzi in più in circolazione per mantenere la capienza al 50% e oltre 7,6 milioni di chilometri aggiuntivi. Ora, mentre siamo alle prese con la terza ondata della pandemia e con la speranza che arriva dalla campagna vaccinale, dobbiamo iniziare a guardare in modo concreto al futuro per essere in grado di dare le giuste risposte e non farci trovare impreparati al momento della ripresa”.

“Sono tre le sfide che dobbiamo affrontare per progettare lo sviluppo del trasporto pubblico locale– prosegue l’assessore- la prima riguarda l’andamento demografico, che vede una prevalente componente di invecchiamento della popolazione a fronte di una necessità di innovazione e creatività, poi la transizione ecologica finalizzata al contenimento e superamento della emergenza climatica e infine la trasformazione digitale che sta modificando profondamente la realtà che ci circonda. Dalle risposte che saremo in grado di dare a queste sfide dipenderà lo sviluppo e la capacità di rendere sempre più prevalente il servizio di trasporto pubblico locale come sistema prioritario per la mobilità dei cittadini”.

Sono quindi tre i filoni – integrazione gomma-ferro, digitalizzazione e investimenti – su cui la Regione vuole incidere per rafforzare e rendere più compatibile con l’ambiente, moderno e competitivo il trasporto pubblico locale.

Integrazione gomma-ferro e tariffaria- La prima leva riguarda l’integrazione gomma-ferro e tariffaria. La Regione garantisce diverse forme di integrazione tariffaria, sia tra il servizio ferroviario regionale e la lunga percorrenza (2.500 utenti per un valore di circa 2 milioni di euro), sia tra il servizio ferroviario e il servizio urbano per le città con popolazione superiore ai 50mila abitanti (60mila utenti per circa 6 milioni l’anno).

Le risorse regionali correnti impegnate per la gestione dei servizi e integrazioni tariffarie, sono state pari a 70 milioni di euro nel 2020 e ammonteranno rispettivamente a circa 80 milioni nel 2021 e 100 milioni nel 2022.
Tra le misure confermate c’è “Grande”, l’iniziativa della Regione rivolta agli under 14 per incentivare l’uso del mezzo pubblico tra i più giovani che ha permesso a oltre 330mila ragazze e ragazzi di viaggiare gratuitamente sui servizi urbani delle città capoluogo e le città superiori ai 50mila abitanti e sui servizi extraurbani regionali su gomma e ferroviari nei tragitti casa-scuola e tempo libero. Iniziativa che sarà estesa, per l’anno scolastico 2021-2022 anche agli under 19 appartenenti a famiglie con Isee fino a 30mila euro: una platea ulteriore di 186mila studenti per un costo stimato di circa 10 milioni di euro.  

Digitalizzazione– Rendere tutto a portata di smartphone: dagli orari dei mezzi in tempo reale ai biglietti per salire su bus e treni, fino alle informazioni sul riempimento dei mezzi, per il pagamento dei parcheggio e la prenotazione dei taxi. Dopo la sperimentazione positiva dell’app Roger, la Regione si propone di integrare i servizi a portata di clic includendo anche il trasporto non di linea (come taxi e noleggio auto con conducente) e il pagamento della sosta che, al momento, è possibile solo a Bologna. Il tutto con l’obiettivo di andare sempre più verso un sistema dei trasporti evoluto e in grado di offrire maggiore integrazione e accessibilità, utilizzando al massimo le opportunità offerte dalla tecnologia digitale, secondo la logica del “MaaS” (Mobility as a Service), che vede la creazione di piattaforme di informazione e offerta di servizi integrati.

Investimenti– Capitolo fondamentale per la transizione ecologica è quello che riguarda gli investimenti che ammonteranno a oltre 240 milioni di euro nei prossimi tre anni. A partire dalle ferrovie regionali (oltre 300 km di linea) con l’elettrificazione delle linee reggiane entro il 2021, cui seguirà l’elettrificazione della tratta Parma-Poggio Rusco relativa alle linee Parma-Suzzara e Ferrara- Suzzara (40 milioni) e la linea Ferrara-Codigoro (da definire).

Sono previsti inoltre interventi di ricucitura urbana per un totale di oltre 120 milioni di euro che interesseranno le città di Ferrara e Bologna. Per diverse città dell’Emilia-Romagna è prevista inoltre la soppressione dei passaggi a livello.

Sempre in tema sicurezza, entro il 2022 tutta la rete ferroviaria regionale sarà attrezzata con il sistema di controllo marcia treno. Il tutto in settore che ha visto il completo rinnovo della flotta, avviato nel luglio 2019, con la sostituzione di 86 convogli di nuova generazione (treni Pop e Rock) per un investimento di oltre 750 milioni di euro.

Per quanto riguarda le linee nazionali è già stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra Ministero Infrastrutture Rfi e Regione per il potenziamento del collegamento Ravenna – Rimini, uno degli obiettivi previsti del Piano regionale integrato dei trasporti 2025.
Sul parco autobus, dopo i 600 finanziati nel quinquennio appena trascorso (circa il 20% della flotta regionale), la Regione promuove oggi un nuovo imponente piano di acquisto: si tratta di oltre mille  nuovi autobus (1157) – di cui circa 600 già previsti nei prossimi 5 anni – che la Giunta regionale è pronta a cofinanziare con 190 milioni di euro (annualità 2019-2033).

Altro capitolo riguarda il potenziamento della mobilità ciclabile per raggiungere entro il 2025 la quota modale di spostamento pari al 20%. Nel corso del 2020 è stato erogato un finanziamento straordinario ai comuni interessati dalle misure di contenimento del traffico previste dal Piano aria integrato regionale pari a 3,3 milioni di euro per la creazione delle cosiddette ‘ciclabili di emergenza’ e per misure di stimolo alla domanda di mobilità dolce. Inoltre, l’Emilia-Romagna è interessata alla realizzazione di tre ciclovie nazionali: Vento, Sole e Adriatica.

 

I numeri del trasporto pubblico in Emilia-Romagna

Circa 18,6 milioni di chilometri per il servizio ferroviario e 112 milioni di chilometri per il servizio di linea su gomma. Sono i numeri del Tpl della nostra Regione che, negli ultimi anni, ha registrato un significativo aumento dei passeggeri trasportati. In particolare, nel 2019, sono stati 49,8 milioni i viaggiatori sui treni (+5,7% rispetto al 2018) e 312,7 milioni (+3,4% sul 2018) sui bus. Servizi che complessivamente costano 410 milioni di euro all’anno e producono circa 290 milioni di ricavi con una copertura dei costi del 41%, superiore al 35% previsto dalle norme.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Secondo gli esperti, la caduta dei frammenti dello stadio del razzo dovrebbe avvenire in una fascia che comprende l'Italia centrale e meridionale[...]