Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Nuovi orari scolastici:” Gli autisti Seta trattati come lavoratori di serie b”

MODENA- In merito all rimodulazione dell’orario scolastico, che prevede l’applicazione “dei due turni” per scaglionare l’ingresso e l’uscita da scuola degli studenti, i sindacati  Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Ugl/Fna e Faisa/Cisal lanciano una critica chiara e decisa: “stravolge la vita lavorativa degli operatori di Seta e di tutto il trasporto pubblico locale”, lamentando una completa estromissione delle sigle sindacali dal tavolo di confronto tra Prefettura, Amo, la dirigenza di Seta e il Provveditorato.

Ecco il comunicato stampa che hanno diramato

E’ stata colmata la misura. Dopo oltre un anno di pandemia e dopo tutti i sacrifici che i lavoratori del trasporto pubblico hanno dovuto sopportare in questa fase di pandemia, con tutti i rischi per la sicurezza connessi allo svolgimento della loro attività e al mantenimento di un servizio essenziale per tutti, la misura è stata colmata e il vaso è traboccato con i recenti provvedimenti e l’avvio delle fasce biorarie nelle scuole a partire dal 26 aprile.

Questa soluzione, mal governata e tardiva (se ne parlava nel mese di febbraio ma solo negli ultimi giorni, alla riconquista della zona gialla, il meccanismo è partito) visto che arriva a poco più di un mese dal termine dell’anno scolastico, stravolge la vita lavorativa degli operatori di Seta e di tutto il trasporto pubblico locale.

E tutto ciò senza che gli operatori stessi e i sindacati vengano minimamente coinvolti nella discussione delle misure e delle eventuali soluzioni operative per gestire o ridurre al minimo il disagio.

I sindacati Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Ugl/Fna e Faisa/Cisal condannano fortemente questa soluzione e soprattutto la modalità con cui la stessa è stata presa e messa in atto.

Il 23 aprile si è svolto l’incontro tra Prefettura, Amo, la dirigenza di Seta e il Provveditorato per discutere dell’avvio delle nuove fasce orarie.

A fronte di questo incontro soltanto nella giornata di martedì 27 aprile, la dirigenza di Seta ha informato le sigle sindacali rappresentanti dei lavoratori del trasporto pubblico locale, comunicando tutte le variazioni sui turni del personale viaggiante e dunque le ricadute sul servizio.

Il fatto che le sigle sindacali del settore non siano state minimamente coinvolte nella discussione a livello istituzionale è un fatto di estrema gravità che manifesta la totale noncuranza e il disinteresse per il destino dei lavoratori del trasporto pubblico locale che tanto sono stati vezzeggiati, per la loro competenza, disponibilità, professionalità e totale dedizione nell’arco di questo anno di pandemia.

Coccolati sulla carta e nelle dichiarazioni pubbliche, ma completamente dimenticati alla prova dei fatti.

I nuovi turni riprogrammati da Seta sulle indicazioni connesse alle riaperture (con le scuole superiori in presenza al 70%) e alle nuove fasce scolastiche, stravolgono le vite del personale della società di trasporto pubblico modenese. Il disagio per i lavoratori è estremo. Vi sono turni e percorsi completamente nuovi su cui peraltro il personale non è stato minimamente formato. Vi sono cinque differenti orari di uscita scolastici (tra le ore 12 e le ore 16) con conseguente stravolgimento delle corse per gli autobus e impegno lavorativo moltiplicato per il personale viaggiante. Inoltre si arrivano ad avere dei turni che possono partire dalle 6 di mattina ai confini della provincia, per stazionare e operare sul servizio urbano durante il giorno e ritornare a casa con il servizio serale dopo 13 ore e mezza estremizzando il disagio umano e familiare del personale e aggravando anche la potenziale esposizione al rischio, peraltro mai completamente risolta nonostante gli appelli e anche uno sciopero effettuato su questo tema già nel mese di novembre scorso.

E’ sconcertante la mancanza di considerazione per i lavoratori di un settore talmente strategico e fondamentale anche in relazione al rilancio in toto (soprattutto in ambito di svolta green) del trasporto pubblico sul piano nazionale nell’ambito del Pnr recentemente votato dal parlamento italiano.

I lavoratori di Seta e del trasporto pubblico locale modenese meritano di essere rispettati e chiedono di svolgere il proprio lavoro e il proprio ruolo sociale in sicurezza e con condizioni di lavoro dignitose.

I nuovi turni previsti dall’azienda del trasporto pubblico locale non rispettano peraltro, alla luce delle nuove fasce scolastiche, neanche le normative contrattuali vigenti quindi sono, a tutti gli effetti, irregolari dal punto di vista normativo.

In pratica si sono create le condizioni per consentire a una azienda di svolgere la propria attività contra legem.

Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Ugl/Fna e Faisa/Cisal non possono tollerare questa situazione e chiedono un pronto intervento da parte delle istituzioni preposte al fine di ottenere una convocazione urgente di un tavolo istituzionale per ricercare ogni possibile soluzione alternativa che limiti il disagio per i lavoratori e che riconsegni agli stessi la dignità che meritano e che merita il ruolo e l’attività che ricoprono.

Per tale motivo le organizzazioni sindacali del settore Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Ugl/Fna e Faisa/Cisal non hanno potuto fare altro che aprire le procedure per lo stato di agitazione dei lavoratori coinvolti e auspicano una pronta convocazione da parte delle istituzioni unitamente all’azienda del trasporto pubblico e dell’agenzia per la mobilità al fine di ricercare e ripristinare condizioni di qualità del lavoro dignitose, come questi lavoratori e lavoratrici meritano”.

Leggi anche

https://www.sulpanaro.net/2021/04/scuola-in-classe-su-due-turni-a-mirandola-e-finale-gli-studenti-scioperano/

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
    A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monari[...]
    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Arriva il banchetto di frutta fresca a km 0 sulla Ciclovia del Sole
    Arriva il banchetto di frutta fresca a km 0 sulla Ciclovia del Sole
    Lo organizzano ogni domenica i contadini dell'azienda Eredi Martini Quinto di San Felice sul Panaro[...]
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]