Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Settembre 2021

Fermato per aver rubato una bici: si scopre che è irregolare e con precedenti penali

MODENA- La polizia locale di Modena cerca l’uomo sulla quarantina che sabato 22 maggio alle ore 9.45 circa si trovava in piazza Liberazione con la figlia, dove ha assistito al furto di una bicicletta.

Il mezzo, per altro appena acquistato, è già stato ritrovato e restituito al proprietario grazie al tempestivo intervento degli agenti della Zona 2 inviati sul posto dalla sala operativa del comando di via Galilei in seguito alla segnalazione telefonica del reato in atto, fatta da un cittadino.

Con la descrizione del velocipede sottratto, fornita dal proprietario- un esercente della zona- la pattuglia della polizia locale ha effettuato subito una perlustrazione al comparto Modena Est e poi, senza desistere, anche nella zona della stazione dei treni, a parco Novi Sad, in viale Monte Kosica.

Proprio qui gli agenti hanno notato due ragazzi, uno dei quali indossava un abbigliamento corrispondente alla descrizione appena raccolta, procedere verso viale Caduti in Guerra in sella a una bicicletta nera.

Una volta bloccati, la polizia locale ha posto uno dei due- quello corrispondente alla descrizione fornita dai testimoni del furto-  in stato di fermo e lo ha accompagnato al comando per l’identificazione.

La bici invece, dopo i rilievi del caso, è stata restituita al proprietario.

Ad essere fermato è stato un 26enne di nazionalità tunisina con vari precedenti per inosservanza della normativa sugli stranieri e furti aggravati, che ha anche in atto una misura cautelare di obbligo di dimora nel Comune di Modena emessa dal tribunale di Reggio Emilia nel 2020 e un avviso orale a tenere un comportamento conforme alla legge emesso dal questore di Modena nel 2018.

In possesso del 26enne sono stati rinvenuti anche un coltellino a serramanico e due cesoie con codice a barre e marca ben visibili, che gli agenti della polizia locale hanno sospettato essere oggetti di furto. Tramite una ricerca sul web è emerso che quella marca di cesoie viene venduta da una nota catena commerciale che in città ha una rivendita in via Emilia Est e che, attraverso l’identificazione con codice a barre, ha rapidamente confermato il furto dei due utensili.

L’uomo fermato è stato così denunciato per ricettazione, inosservanza delle norme sugli stranieri e possesso di arma impropria; cesoie e coltello a serramanico gli sono stati sequestrati.

Per poter procedere contro di lui anche per il reato di furto, la polizia locale sta cercando il testimone che lo ha visto materialmente commettere in piazza Liberazione l’asportazione della bicicletta e che nella concitazione del momento si è allontanato senza fornire le proprie generalità.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]