Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Settembre 2021

“Noi che lavoravamo alla Del Monte”: si prepara un libro e una mostra grazie a un gruppo di amici di San Felice

SAN FELICE SUL PANARO – “Noi che lavoravamo alla Del Monte”: si prepara un libro e una mostra grazie a un gruppo di amici di San Felice sul Panaro, la cittadina che per più di 40 anni ha ospitato la sede produttiva della grande azienda americana dell’alimentare.

E’ stata un’esperienza pregnante quella della Del Monte, la prima grande fabbrica che aprì qui negli anni ’60 rilevando lo stabilimento alimentare Fruttabella dell’imprenditore Mario Puviani, nell’omonima strada a a ridosso della ferrovia. Da allora, tra fissi e stagionali, operai, quadri e dirigenti, ogni anno dava lavoro a quasi mille persone.
Tutti i sanfeliciani, in un modo o nell’altro, hanno avuto a che fare con la Del Monte, intere famiglie sono nate grazie agli stipendi che venivano dati, tantissime donne hanno avuto l’occasione di emancipazione economica e sociale, e tanti ragazzi e ragazze che venivano anche da fuori hanno avuto l’opportunità di sfuggire a un destino di fatiche in campagna. C’è chi, tra il serio e il faceto, calcola che la ,età del patrimonio immobiliare di San Felice sia stato costruito grazie agli stipendi della Del Monte.
Tutto finì a inizio 2000. La fabbrica, che nel frattempo era stata ridimensionata e passata di mano diventando italiana, non sopravvisse allo scandalo dei Cirio bond. Un giorno del 2006 suonò per l’ultima volta la sirena oraria e da allora i cancelli sono chiusi.

E’ una storia grande e ricca quella del Del Monte, che non deve andare persa. Per questo Roberto Gatti, Elisa Gatti, Maurizio Braghiroli,  Davide Calanca, e Alberto Terrieri, un gruppo di amici di San Felice con diverse competenze, ha pensato di fissarla e condividerla con tutti.
L’idea è quella di raccogliere materiali (grembiuli, spillette, insegne…)  e fotografie dell’epoca. Alcune sono già state pubblicate sul gruppo Facebook “Noi che lavoravano alla Del Monte“, altre possono ancora essere inviate da chi ne ha di conservate in qualche cassetto (via mail a eyesrobby@tiscali.it).
Con le fotografie sarà realizzato un libro, poi una mostra. L’idea è convincere gli attuali proprietari a mettere a disposizione lo stabilimento di via Fruttabella, ed esporre qui le fotografie.

Si cercano anche storie da raccontare. Storie di qualcuno che ha intrecciato il suo appassionante destino con la Del Monte, racconti edificanti di giovani senza soldi ma con tanto cervello che qui hanno lavorato in estate e ora guidano una multinazionale, favole romantiche di grandi amori e grandi famiglie cresciute all’ombra della Fruttabella e della Del Monte. E chissà che non si possa realizzare anche un film.
L’appello è di aprire i cassetti e il cuore, per raccontare cosa è stata davvero per San Felice e i sanfeliciani la Fruttabella e la Del Monte

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Dopo 12 anni di studi trovata la causa più frequente di infezione da Streptococco B sui bambini appena nati
    Lo studio dell'Università di Modena ha coinvolto 30 centri ed una popolazione di oltre 400.000 neonati. [...]
    Imbrattano i muri e poi se ne vergognano: a Ravarino i ragazzi rimettono a posto i loro danni
    La rabbia dei cittadini per questi atti di vandalismo si era diffusa rimbalzando sui social[...]
    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]

    Curiosità

    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Sono stati premiati all’interno di “Sóghi, Saba e Savór”[...]
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    Il pilota motociclistico finalese è scomparso nel 1952[...]
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Sitty, gruppo internazionale che opera in Italia attraverso la piattaforma www.sitly.it , ha voluto delineare il profilo del genitore tipo che ogni giorno seleziona le babysitter online.[...]
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Lunedì 27 settembre, alle ore 10, incontro live streaming con il metereologo[...]
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]