Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Luglio 2021- Aggiornato alle 11:44

Cispadana, Silvano Tagliavini:”Il territorio ha bisogno di verità e di scelte che guardino al futuro e non al passato”

MODENA- In risposta al commento sulla realizzazione della Cispadana, diramato sui social dal capogruppo liste civiche e Partito democratico in Unione Paolo Negro, ecco la risposta del Coordinamento cispadano NO autostrada – SI strada a scorrimento veloce.

“Una costante nella vicenda Cispadana autostradale è quella della sistematica mistificazione della verità a supporto delle proprie posizioni. Ne è esempio emblematico, a cui si somma una innata propensione al
servilismo, quello espresso da vari esponenti politici, e non solo quali Paolo Negro del PD della Bassa
modenese e l’assessore regionale Andrea Corsini per citare gli ultimi in ordine di tempo.

Il primo, in un comunicato del 14 luglio scorso, ribadisce la certezza del finanziamento di 200 milioni da parte del governo per la realizzazione dell’autostrada Cispadana, oltre ai 179mila euro e ai 100 mila della Regione (da aggiungere anche 400mila euro per le opere complementari /di adduzione sempre a carico regionale), senza mai riportare- a riprova di quanto affermato- elementi significativi come decreti o provvedimenti amministrativi di una qualsiasi autorità governativa e, si badi bene, senza mai ammettere che l’esigenza di questo intervento economico è conseguenza della dichiarata insostenibilità economica dell’opera autostradale da parte del concessionario ARC che la dovrebbe realizzare e gestire.

Viene poi tirata in ballo la proposta di Autobrennero per una sorta di partenariato pubblico/privato per aggirare la norma europea 23/2014 che prevede la concessione senza gara ad un soggetto interamente pubblico: cosa che Autobrennero non è.

Una concessione definita di “corridoio” (del Brennero) come se fosse una straordinaria novità (la scoperta dell’acqua calda!) mentre invece altro non è che la ripresentazione della proposta Toninelli del dicembre 2018 che, se fosse stata adottata allora, (ma era del Movimento 5 Stelle) avrebbe risolto l’annoso problema che si trascina dal 2014. Ma fu rifiutata proprio da chi oggi la ripropone.

Anche in questo caso, silenzio assoluto da parte di Paolo Negro sulle responsabilità politiche, in particolare dei soci pubblici di Autobrennero, di questa situazione.

Poi la trita e ritrita tesi per cui, ritornando al progetto del 2004 di strada a scorrimento veloce, si ripartirebbe da zero sottacendo che l’iter di tale progetto, la realizzazione dei tratti mancanti, era già al definitivo e  approvato con un costo oggi stimato tra i 220 e i 250 milioni di euro con tempi di realizzazione di circa due anni. Mentre l’autostrada, da dichiarazioni di Pattuzzi- il presidente ARC- aprirebbe i cantieri nel 2023 (inizio, metà o fine ?) per poi terminare dopo quasi 4 anni: mancando ancora il progetto definitivo e di conseguenza quello esecutivo.

Poi il collegamento all’autostrada (A22?) con una infrastruttura di “rango europeo”, dice ancora Negro. Altra mistificazione: perché il risparmio in termini di tempo su poco più di 25 km verso la A22 e una quarantina verso la A13 è una inezia rispetto ai tempi di percorrenza su una strada a scorrimento veloce (utile anche al traffico locale a differenza dell’autostrada che è solo di passaggio) mentre sono enormemente più alti i costi di realizzazione, di gestione e l’impatto ambientale.

Oltre al fatto che con il potenziamento della ferrovia Parma-Poggio Rusco (collegamento con il porto di La Spezia) e Ravenna-Ferrara-Poggio Rusco si realizzerà quel collegamento con l’Europa, e con il sud-est asiatico, di tutta l’area bassa padana che rende inutile una infrastruttura autostradale.

Suggeriamo ai sostenitori dell’autostrada di valutare attentamente, cosa che diciamo da anni, la grande opportunità che si concretizza a Poggio Rusco- che dista solo 5 km da Mirandola- con il potenziamento delle tratte sopra citate e dove una piattaforma intermodale gomma-ferro darebbe quella risposta all’esigenza di collegamento diretto con il Brennero, in previsione dell’apertura nel 2025/2026, del secondo tunnel ferroviario e conseguente blocco del passaggio su gomma. Mentre con il collegamento ferroviario La Spezia-Ravenna si concretizzerebbe il progetto di “collegamento dei due mari” ipotizzato nel PRIT 2010-2020 proprio dalla Regione.

Il tutto, si badi bene, all’interno degli accordi che la Regione ha stipulato nel marzo 2018 con i maggiori movimentatori regionali di merci e, nei giorni scorsi, con un gruppo di grandi aziende per spostare la maggior parte del traffico merci dalla gomma al ferro nel quadro del“patto per il lavoro e per il clima”.

Nel caso di Corsini stesse mistificazioni espresse in risposta a una interrogazione fatta su misura dal consigliere Costa del PD, in Consiglio regionale.

E’ evidente che con questi presupposti mistificatori si fatica a dialogare mentre il territorio ha bisogno di verità e di scelte che guardino al futuro e non al passato”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchLa Bike Map delle Ciclovie nella Bassa Modenese
    • WatchIncendio al parco di Finale Emilia
    • WatchMaltempo sulla Bassa, 4 feriti

    La buona notizia

    Riprende vigore il mercato immobiliare: "I modenesi cercano una casa migliore"
    Secondo Anama - Confesercenti sul mercato immobiliare della provincia di Modena soffia un vento di fiducioso ottimismo[...]
    Amedeo Torresi alla guida del Comando della Tenenza di Mirandola della Guardia di Finanza
    Il sottotenente, originaria di Bari, ha la competenza anche Camposanto, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla e San Felice sul Panaro. Oggi il saluto con il sindaco di Mirandola[...]
    Valentina Rodini, studente dell'Università di Modena, vince l'oro alle Olimpiadi
    Per il canottaggio, in coppia con Federica Cesarini. “È veramente una vittoria storica della quale ci complimentiamo tutti con questa nostra eccezionale atleta", commenta il rettore[...]

    Curiosità

    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Per la restituzione l’esercente, a cui è stato rubato, si può presentare al Comando di Polizia Locale[...]
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    La cartolina può essere acquistata in tutti gli uffici postali con sportello filatelico e negli Spazio Filatelia delle principali città al prezzo di 0,90€ e dal 28 luglio al 4 agosto[...]
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    L'evento è in programma per giovedì 29 luglio, alle ore 20.30[...]
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha inviato al Maestro il suo messaggio di auguri.[...]
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Verrà proiettato giovedì 29 luglio nel Cortile d'onore, presenti artista e regista[...]
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Ha partecipato come tela con l’artista Francesca Cavicchio, ed insieme sono salite sul gradino più alto del podio[...]
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    L'uomo, che con la fidanzata "Bonnie" ha compiuto in passato diversi furti, era ai domiciliari. Dovrà ora rispondere di evasione e furto aggravato[...]
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    Angelo Giovannini entra a gamba tesa nel dibattito no vax condividendo e commentando sulla sua pagina Facebook personale il post di una cittadina che lanciava la proposta. Poi ritratta: "Solo una provocazione"[...]
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Il presidente del Consiglio Comunale del paese leghista ha postato un commento sulla bacheca del governatore dell'Emilia-Romagna[...]
    A Bastiglia inaugurato l'orto contro il bullismo
    A Bastiglia inaugurato l'orto contro il bullismo
    Un vero progetto di socialità e di coesione sociale che si pone come obiettivo quello di fare comunità.[...]