Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Settembre 2021

Soliera, Livia Cevolini, l’ingegnera da cui è nata l’idea della moto elettrica

SOLIERA -Perché il futuro della mobilità è elettrico. Energica Motor Company s.p.a. è la società di Soliera conosciuta in tutto il mondo e guidata dall’ingegnera Livia Cevolini, che produce moto elettriche ad elevate prestazioni.
E se qualcuno ancora ritiene insolita una carriera in questo settore per una giovane donna, è sufficiente ascoltare la sua storia per capire quanto passione e competenze coltivate negli anni, possano portare molto lontano.
L’ingegnera Cevolini è un perfetto mix di intuizione, etica, determinazione e profittabilità. Tutte doti che rendono un’impresa in linea con un mercato sempre più ricettivo ai cambiamenti.
Ingegneria. Con che obiettivo ha scelto il suo percorso di studi?
Ho scelto ingegneria perché sapevo che era il corso di studi che mi avrebbe permesso di realizzare le mie idee. Ingegneria, infatti, mi ha dato gli strumenti per capire come poter trasformare un’idea in un progetto concreto.
Oggi, grazie anche ad uno staff altamente competente, il progetto Energica è una vera e propria Società per Azioni.
Cosa ricorda del suo primo giorno in azienda?
Il primo giorno in azienda non posso ricordarlo perché probabilmente avevo meno di 3 anni.
Il primo giorno assunta ufficialmente e con uno stipendio, invece, me lo ricordo molto bene. È stato un mix di soddisfazione, per aver finalmente raggiunto quell’obiettivo, e di “doccia fredda”, essendo stata messa subito a gestire il cliente più difficile, importante e spinoso.
Ho passato innumerevoli notti a lavorare per cercare di essere all’altezza, nonostante un trattamento terribile da parte di quel cliente. Poi ho capito che non era questione di competenze tecniche, che avevo più che a sufficienza, ma solo ed unicamente di competenze relazionali, in quel caso specifico come in molti altri casi.
È stata un’utilissima lezione di vita. Oggi, nonostante il periodo terribile, rifarei tutto.
Sono lezioni che ancora oggi molto spesso sfrutto quando penso di essere in un vicolo cieco.
L’idea vincente che lei e suo padre avete avuto è nata da?
Passione, competenze e uno sguardo rivolto sempre verso l’innovazione tecnologica e il
rispetto ambientale.
La passione per il mondo delle corse e, in particolare, per le moto da corsa arriva da mio padre. Spesso giravamo per i paddock di F1 e ho potuto vivere fin dall’adolescenza l’ambiente molto competitivo del mondo racing.
Le competenze sono ciò che permette alle idee di concretizzarsi. Un’idea senza un’adeguata preparazione rischia di restare tale. Per questo ho sempre voluto arricchire il mio background di competenze ed è grazie a questo che ho potuto realizzare Energica.
Il nostro pianeta ci ha già detto, e continua a dirci a più riprese, che ne ha abbastanza. Dobbiamo cambiare per poterlo salvare, sia per noi, sia per le generazioni future.
L’innovazione tecnologica è la spinta che porta al cambiamento e che contribuisce alla realizzazione di imprese che rispettino l’ambiente. Questi fattori sono alla base della nostra idea, che oggi non è più solo un’idea, ma una concreta Società quotata in Borsa.
Ha sempre amato le moto?
Sì, le moto e le macchine da corsa. In generale amo la spinta all’innovazione tecnica del mondo racing.
Cosa si può fare perché la presenza delle donne nel suo settore non sia più un’eccezione?
È vero, ad oggi i numeri sono ancora bassi ma stanno aumentando ad un ritmo costante.
Quando mi trovavo a 16 anni nei paddock di F1 le uniche ragazze erano le “ombrelline” o le PR: giornaliste ce n’erano pochissime. Ora sono contenta di vedere più figure femminili nel settore, sia nei dipartimenti più tecnici che nelle aree dirigenziali. È un cambiamento culturale che parte dal basso, e per questi cambiamenti c’è bisogno di tempo. Ma, come dico sempre, il presupposto alla base di tutto è avere un bagaglio di competenze reali.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]