Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Dicembre 2021

Mirandola, celebrazioni 4 novembre: scoperti 4 nuovi nomi di mirandolesi caduti

MIRANDOLA- Nel giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, Mirandola ha reso omaggio ai suoi 356 concittadini caduti durante il primo conflitto mondiale.

Nella mattina di giovedì 4 novembre, infatti, il sindaco Alberto Greco, l’assessore Roberto Lodi, la  presidentessa del Consiglio comunale Selena De Biaggi, l’ispettrice della polizia oocale presidio di Mirandola Emanuela Ragazzi, il comandante della polizia locale UCMAN Gianni Doni, i rappresentanti dell’UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia), delle Forze dell’Ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza), si sono ritrovati al cimitero di Mirandola per la deposizione di una corona d’alloro seguita dalla benedizione di don Fabio Barbieri e del momento di silenzio in onore dei caduti della Grande Guerra.

Le celebrazioni sono poi proseguite in piazza Costituente, nei pressi del palazzo Comunale, per un altro momento di raccoglimento, per poi concludersi alle ex scuole elementari di via Circonvallazione dove sono
collocate le lapidi commemorative.

La giornata ha voluto ricordare l’eroismo dei soldati che combatterono e caddero, oltre un secolo fa, fino al raggiungimento della Vittoria.

Ma pure l’importanza della trasmissione della memoria storica alle giovani generazioni e la riconoscenza
alle Forze armate, presidio delle istituzioni repubblicane, e a tutti i nostri militari impegnati nell’adempimento del proprio dovere in Italia e all’estero.

Nonostante siano trascorsi più di 100 anni, il primo conflitto mondiale è ancora vivo nella memoria
nazionale – ha affermato il sindaco di Mirandola Alberto Greco – A maggior ragione quest’anno, in cui ricorre anche il centenario del Milite Ignoto. Al quale recentemente, il Comune di Mirandola, alla pari di tante altre municipalità ha voluto riconoscerne il valore attribuendogli la cittadinanza onoraria, con la seguente motivazione: “Così come cento anni fa quel Soldato è stato voluto “di nessuno” perché potesse essere percepito come “di tutti“ e sublimare così il sacrificio di tutti i caduti per la Patria, oggi è giunto il momento in cui in ogni luogo della Patria si possa orgogliosamente riconoscere la “paternità” di quel Caduto. Per il Milite Ignoto è in fase di realizzazione un monumento, opera di Massimo Marchesi che verrà collocato a ricordo presso il cimitero di Mirandola, nell’area dedicata ai caduti della Grande Guerra.”

Mirandola, come tutto il Paese, ha poi ricordato il sindaco pagò un caro prezzo in vite umane a causa della Guerra e sono diversi i monumenti, i cippi e le lapidi che lo ricordano.

In particolare quella collocata nel Sacrario dei Caduti nella chiesa di San Francesco, fortunatamente salvatasi dal sisma del 2012, dove sono riportati i nomi dei 352 caduti di Mirandola. Saliti di recente a 356,
dopo l’individuazione di altri quattro caduti mirandolesi, i cui nominativi non risultano su alcun monumento o lapide del territorio.

Si tratta di: Benatti Ermando (nato a S. M. Carano. 3/02/1887, residente a Cividale), deceduto nel
1917; Castorri Antonio, (nato a S. M. Carano, 28/11/1899, e lì residente), deceduto nel 1918; Dotti Roberto, (nato a Cividale il 9/10/1889, residente a Mirandola), deceduto nel 1915; Ribuoli Aldegardo, (nato a Cividale il 1/05/1892, residente a Quarantoli), deceduto nel 1916.

I loro nomi, non appena possibile saranno riportati sulle lapidi del Sacrario nella chiesa di San
Francesco.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
C'è aria di ripresa nell'economia italiana
L’Agenzia americana di rating Fitch conferma il rating a BBB con outlook stabile, con la previsione che nel 2021 la crescita del PIL si attesti attorno ad un 6,2%.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Combattere il divario digitale a scuola: dalla Regione tablet, pc e sim a oltre 15mila studenti
    Un investimento da 6 milioni di euro grazie anche al contributo di Zanichelli Editore[...]
    Per i piccoli pazienti di oncoematologia arrivano i Blood Brothers Avis
    L'associazione modenese per il dono del sangue ha portato in regalo 56 pupazzi ai piccoli pazienti della Struttura di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico[...]
    I ragazzi e le ragazze delle Sassi di Soliera a lezione di legalità coi Carabinieri
    Bullismo, all’uso dei social networks e alla violenza di genere: si è discusso di questo nell'incontro[...]

    Curiosità

    Bomporto, la storia di Marcello Billi: giovanissimo cultore della pizza gourmet
    Bomporto, la storia di Marcello Billi: giovanissimo cultore della pizza gourmet
    La storia di Marcello Billi, il ventiquattrenne bomportese che ha fatto della pizza gourmet la propria scelta professionale (e di vita)[...]
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    I risultati della ricerca promossa dalla Regione tra 20.750 ragazze e ragazzi dagli 11 ai 19 anni[...]
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Più di 70 volontari si sono esercitati in diversi campi, dalla logistica alle radiocomunicazioni, dalla cucina all'amministrazione.[...]
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    E' possibile aiutare Edoardo partecipando ad una pizzata in cui parlerà del suo progetto riguardante questo "rally Cavezzo-Dakar"[...]
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    La diffusione del video sotto forma di Dvd costò alla donna la fine del matrimonio[...]
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    Nonostante la pioggia, tante persone, soprattutto bambini entusiasti in particolare per l'installazione artistica di Lorenzo Lunati:[...]
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]