Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
04 Luglio 2022

Finale Emilia, Ansa Tech: rinnovato contratto aziendale per 90 lavoratori

FINALE EMILIA- La settimana scorsa è stato approvato a larghissima maggioranza dai lavoratori il contratto aziendale Ansa Tech di Finale Emilia che interessa circa 90 dipendenti. Questo dimostra che anche in questo periodo di pandemia, guerra e crisi delle forniture, i contratti aziendali possono e vengono ancora rinnovati.

“La cosa eccezionale di questo rinnovo è da collegare alla storia di questa azienda e dei suoi lavoratori, dei vari imprenditori che si sono succeduti, e non tutti di provata serietà”- scrivono i sindacati Fiom/Cgil+Fim/Cisl Area Nord.

Ansa Marmitte nasce nel 1959 come piccola realtà artigianale che produceva impianti di scarico per auto sportive, iniziando a collaborare con case automobilistiche come Abarth, Ferrari, Lamborghini.

E’ stata una delle prime realtà industriali in un territorio come quello della Bassa modenese ancora fortemente legato alla trasformazione agricola.

L’azienda a partire dagli anni Novanta si trasforma diventando una delle aziende più grandi del territorio e una delle più competitive. Nel 1989 la Sogefi del Gruppo De Benedetti entra in partnership con la proprietà Pola. L’azienda allora occupava più di 450 persone.

Purtroppo le crisi dell’automotive iniziano a mordere e l’azienda sarà venduta agli americani di Arvin e seguirono diverse ristrutturazioni, con conseguente riduzione degli occupati. Per arrivare poi alla più terribile gestione che l’azienda e i suoi lavoratori abbiano subito, una vera e propria sottrazione di valore: arrivano due imprenditori inglesi che nel giro di due anni svuotano le casse dell’azienda e non contenti provano a portarsi via i macchinari.

É a questo punto che entrano in campo i lavoratori e i sindacati territoriali Fiom/Cgil e Fim/Cisl che, tra novembre 2010 e gennaio 2011, presidiano l’azienda giorno e notte arrivando a saldare i cancelli: per evitare che portassero via ciò che rimaneva di questa gloriosa storia. I lavoratori, coscienti del loro ruolo, non solo hanno difeso l’azienda dall’aggressione economica e lavorativa subita, ma si sostituirono alla proprietà gestendo per un periodo il rapporto con clienti e fornitori, in attesa dell’arrivo di una nuova proprietà che si palesò nel 2011, il gruppo Csl di Torino.

L’azienda e i lavoratori stavano lavorando alla rinascita della società quando purtroppo nel maggio del 2012 il terribile terremoto, che colpì in modo drammatico i comuni della Bassa modenese, sembrava aver assestato il colpo finale. Ma anche questa volta i lavoratori sono riusciti a portare avanti la produzione e, per l’ennesima volta, hanno salvato l’azienda.

Nel 2015 con la collaborazione delle istituzioni locali, i contributi per la ricostruzione permisero all’imprenditore Walter Zini del gruppo Sag di Novellara di rilevare l’azienda.

Venendo ai giorni nostri l’azienda è tornata all’utile, ha iniziato a fare nuove assunzioni e investimenti molto importanti per renderla competitiva.

Ciò ha permesso di riprendere normali relazioni sindacali con l’obbiettivo di rifare il contratto aziendale. Infatti dopo diversi mesi di serrati incontri, e dopo le assemblee, i sindacati Fiom/Cgil e Fim/Cisl sono riusciti a sottoscrivere l’accordo e a ridare fiducia ai lavoratori.

Il contratto prevede più tutele individuali riguardanti la malattia, un percorso di stabilizzazione del personale precario, un indicatore legato all’andamento di bilancio che permetterà di redistribuire parte degli utili, formazione continua e cogestita tra azienda ed Rsu. Orari di lavoro che coniugano tempi di vita e di lavoro e una particolare attenzione alla salute e sicurezza.

Ansa tech Finale Emilia

 

LEGGI ANCHE

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Alla manifestazione hanno partecipato 14 squadre provenienti da 13 regioni Italiane[...]
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    • malaguti