Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
05 Ottobre 2022

Caro energia, le imprese: “Livello drammatico. La crisi sarà gravissima se non si interviene”

 I costi dell’energia hanno raggiunto un livello drammatico, che mette a rischio imprese e cittadini. In qualche caso le bollette, che nel luglio 2019 pesavano sul fatturato per il 5%, a luglio 2022 sono arrivate al 24%. È questo valore, oltre all’importo finanziario delle bollette, a fotografare una situazione nella quale numerose imprese lavorano oggi sottocosto.

Una situazione insostenibile, come testimoniano le numerose procedure di cassa integrazione attivate oggi dalle imprese energivore, ma che presto si allargheranno ad una platea sempre più numerosa di aziende. Del resto, basta vedere gli aumenti subiti dalle imprese di ogni categoria: forni che hanno visto le bollette di luglio aumentare del 150% dal 2021 ad oggi, imprese manifatturiere che un anno fa spendevano 17mila euro si sono viste recapitare fatture da 49mila (+180%). E la differenza ad agosto sarà molto più elevata.

“Quindi non solo le ceramiche, ma anche le lavanderie, le carrozzerie, i forni, le aziende di trasformazione di prodotti alimentari: sono tantissime le categorie colpite in modo incisivo dalla crisi energetica. Senza interventi tempestivi rischiamo concretamente una crisi economica più dura del 2008-2009 e di quella legata alla pandemia, con gravi ripercussioni sociali” sottolinea con allarme Francesco Stagi, prossimo segretario provinciale di CNA Modena.

“Siamo consapevoli – continua Stagi – dello sforzo profuso dal Governo Draghi con numerosi e costanti interventi volti ad attenuare l’impatto del caro-energia sulle bollette di cittadini e imprese. Ma il fenomeno è talmente grave che queste misure non sono sufficienti a compensare bollette che ormai pesano 3-4 volte di più sui costi aziendali. Senza contare i rischi di razionamento, che rischiano di rallentare l’attività delle imprese che in qualche modo riescono a lavorare.

Occorrono interventi immediati, di emergenza, in attesa di una più ampia strategia energetica che dovrà essere portata avanti dal nuovo governo. Ma la definizione di questa strategia ha tempi non compatibili con la situazione attuale.

Alcune azioni, infatti, possono e debbono essere immediatamente realizzate, su tutte la fissazione di un tetto nazionale al costo di gas ed energia elettrica, ma anche lo sganciamento del prezzo dell’elettricità da quello del gas.

Poi, la costituzione, con gli extra profitti delle società erogatrici di energia (Eni, società pubblica che nei primi sei mesi del 2022 ha generato 7 miliardi di utili) e con altre risorse, di un fondo per indennizzare le imprese, quindi la riduzione al 3% dell’iva su energia elettrica e gas per tutelare i consumatori privati, e l’introduzione di un meccanismo di silenzio assenso per l’installazione di impianti fotovoltaici per agevolarne e velocizzarne la realizzazione.

Come misura emergenziale, è necessario dare immediato avvio all’implementazione delle attività estrattive dei nostri pozzi e dei rigassificatori e, infine, mettere a disposizione di incentivi simili a quelli disponibili per i privati per l’installazione di impianti fotovoltaici e geotermici nelle imprese

È un impegno che chiediamo congiuntamente a tutte le forze politiche, al di là degli esiti del voto del prossimo 25 settembre, ma prima ancora al governo ancora in carica.

Caro energia, Papaleo (Cisl): «Stangata su famiglie e imprese, intervenga il Governo»

«Il continuo aumento dei costi di elettricità e gas sta seriamente minacciando l’economia modenese, mettendo a rischio il reddito delle famiglie e la sopravvivenza di tante imprese, energivore e non. Gli interventi emergenziali di questi mesi sono stati positivi, ma non sufficienti: serve un nuovo decreto per consolidare gli aiuti e attuare interventi strutturali, nella consapevolezza che l’impennata dei prezzi è destinata a durare».

Lo afferma la segretaria generale della Cisl Emilia Centrale Rosamaria Papaleo, esprimendo preoccupazione per la situazione che si prospetta con la riapertura delle fabbriche.

«Con l’inflazione che anche a Modena viaggia ormai oltre l’8%, ci aspetta un autunno tra i più complessi che abbiamo mai dovuto affrontare – prevede Papaleo –
Purtroppo a livello locale possiamo fare poco. Per questo il Governo deve adottare subito un nuovo provvedimento per sostenere lavoratori e pensionati, famiglie e imprese.
Servono compensazioni immediate e soluzioni nuove, con controlli rigorosi sugli speculatori, limiti al costo europeo di importazione del gas, ma anche un tetto sociale al costo nazionale dell’elettricità».

Per la segretaria Cisl bisogna scongiurare il blocco della produzione già paventato da diverse aziende ceramiche, con il rischio concreto di perdere clienti e fette di mercato, soprattutto in un territorio come il nostro, fortemente orientato all’export.

«Fermare le aziende sarebbe un danno non solo economico, ma anche sociale.
Noi, invece, – insiste Papaleo – dobbiamo fare il possibile per evitare richieste di cassa integrazione, allungamenti delle ferie, manutenzioni non programmate».

La Cisl pone l’attenzione sulle difficoltà delle famiglie modenesi, alle prese con il rincaro della spesa alimentare, libri e materiali scolastici, carburanti e bollette energetiche.

«Anche le ferie sono costate molto, ma dopo due anni di pandemia c’era una tale e comprensibile voglia di vacanze spensierate che abbiamo speso senza pensarci troppo.

Adesso, però, l’autunno fa paura. Per questo – conclude Rosamaria Papaleo, segretaria generale Cisl Emilia Centrale – chiediamo l’esenzione Iva almeno sui beni di largo consumo, come pane, pasta e latte».

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Alluvione Marche, dalla Bassa la solidarietà della Polizia Locale Area Nord
    "Abbiamo restituito una briciola della solidarietà ricevuta durante il terremoto del 2012"[...]
    Tra Nonantola e Sant'Agata allo studio la Ciclabile delle Partecipanze
    Obiettivo, creare un interessante itinerario di rilievo naturalistico e turistico attraverso i territori delle Partecipanze agrarie dei due Comuni[...]
    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti