Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
05 Ottobre 2022

Finale, abbattimento alberi ciclabile, i consiglieri di opposizione: “Così si favoriscono ondate di calore e allagamenti”

“Così si favoriscono ondate di calore e allagamenti”. E’ con queste valutazioni che i consiglieri di opposizione di Finale Emilia Eleonora Tomasini, Mattia Veronesi (Generazione Futura 2030 – Movimento 5 stelle) e Paolo Saletti  (Fratelli d’Italia) bollano la scelta del Comune di abbattere alberi lungo la pista ciclabile ex Sefta. Considerazioni condivise con l’Osservatorio Ora tocca a noi.

Spiegano i consiglieri comunali:

In seguito al comunicato del  4 agosto  del Comune di Finale Emilia, che preannunciava la chiusura del primo tratto della ciclabile ex-Sefta, all’altezza del campo Masi,  fino  all’incrocio con via Canal Vecchio, a causa di lavori di abbattimenti di alberi, i sottoscritti hanno  espresso immediatamente forti perplessità e contrarietà. La comunicazione era correlata di un’ ordinanza di divieto di percorrenza e fruizione della ciclabile alla cittadinanza,  a  causa di un intervento importante sulle alberature e sulla vegetazione.

Il comunicato è stato fortemente criticato e tante sono state le richieste di spiegazioni di cittadini sulla  necessità di un intervento così massiccio, 687 alberi,   vista la stagione caratterizzata da bolle di calore; tanti anche i pareri contrari di esperti, come i sottoscritti ( laurea in Biologie e Scienze Agrarie), in quanto la stagione riproduttiva e di nidificazione di molte specie non si sono ancora concluse.

 

Il sindaco ha  spiegato, successivamente in un video messaggio, che verranno abbattuti per lo più olmi affetti da grafiosi, un fungo (Ophiostoma ulmi) che blocca i vasi che conducono la linfa alle foglie, causando la morte di rami o alberi interi. 

E’ stata nostra  premura contattare il giorno dopo sia l’ufficio Ambiente di Finale Emilia, sia il responsabile dei Lavori Pubblici  A.Cosmi. 

Nonostante siamo consapevoli che la sicurezza dei cittadini che percorrono questa pista ciclabile deve essere tutelata prima di tutto, è impossibile per noi consiglieri di opposizione (Eleonora Tomasini – Europa Verde, Mattia Veronesi – Movimento 5stelle e Paolo Saletti – Fratelli d’Italia) non muovere alcune critiche a questa massiccia operazione di “messa in sicurezza”:

  1. Perché il Consiglio Comunale e i cittadini sono venuti a sapere di un intervento di questa portata a 4 giorni dall’inizio dei lavori? Ci siamo mossi tempestivamente per chiedere l’accesso agli atti, per poter confrontare il documento dell’agronomo incaricato con altri agronomi di nostra conoscenza per capire se vi fossero altre soluzioni, e soprattutto per analizzare il progetto di attuazione del Comune con il parere dell’agronomo incaricato. Documentazione che ci verrà fornita, a detta dell’incaricato comunale, lunedì 8 agosto; data di inizio lavori, impedendoci i di fatto, di poter agire nell’interesse dei cittadini e a tutela  del nostro patrimonio verde.

 

  1. A detta dell’incaricato del Comune, il lavoro verrà svolto utilizzato attrezzatura per la trinciatura forestale, rendendo l’intervento meno costoso e più rapido sicuramente, ma allo stesso tempo molto più impattante e assolutamente non selettivo nei confronti delle sole alberature malate ( curabili?)  o morte.

 

  1. Il periodo scelto per questo intervento, cioè il mese di agosto, è una scelta che sicuramente mira ad arrecare il meno danno possibili ai cittadini  in quanto è limitato il numero di persone che utilizzano la ciclabile, ma è sicuramente il mese sbagliato per quanto riguarda i delicati equilibri vitali della flora e della fauna,  che vivono nella verde “ corridoio naturale”  finalese, in questione. Il mese di agosto è infatti contrassegnato dalla fine delle cure parentali di parecchi animali come mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e insetti che trovano nell’alternarsi di alberi vivi, morti, arbusti e ricco sottobosco, luoghi ideali dove terminare i loro cicli biologici.

 

  1. Da fine primavera sono numerose le ondate di calore che hanno interessato il nostro paese, rendendo roventi le nostre città. Tagliare un intero tratto di alberature significa contribuire a rendere Finale Emilia una città sempre più calda e meno adatta a contrastare il cambiamento climatico. Le radici di alberi e arbusti aiutano inoltre le acque piovane a penetrare nel terreno, evitando durante le bombe d’acqua, gli allagamenti a cui ormai dovremo abituarci, e favorendo il riempimento delle falde sotterranee, che sono l’unica soluzione per ovviare alla grave crisi idrica a cui stiamo assistendo. 

 

  1. Durante il sopralluogo che abbiamo effettuato con alcuni cittadini venerdì sera, nessun albero presentava marcature o segni di riconoscimento che possano aiutare i tecnici ad individuarli per poi rimuoverli. 

Come consiglieri comunali, che hanno delega dai cittadini, è nostro diritto avere la documentazione atta alla nostra attività. Inoltre  è nostro dovere tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini. Per questo ci siamo avvalsi anche del nostro diritto di comunicare alla cittadinanza le nostre perplessità, all’insegna della partecipazione civica e della trasparenza delle amministrazioni pubbliche. Il diritto alla salute della nostra comunità è legato a filo doppio  con la tutela e la cura  anche del nostro patrimonio verde.

 Ci impegneremo nel controllare come verranno svolte le operazioni di rimozione degli esemplari secchi sperando che non venga toccata e danneggiata la vegetazione circostante o alberature sane.

Sarà nostra cura tenere  informati i cittadini e  pretenderemo  che il progetto di compensazione venga effettuato nei migliori dei modi.

Intanto, noi giovani consiglieri di opposizione, non meno titolati di chi naviga la politica da anni e con qualche annetto di studi sulle spalle abbiamo già ottenuto un incontro con l’amministrazione e gli agronomi aperto a tutta la cittadinanza domani alle 15.00 presso Campo Masi.

NON MANCATE!!!!

Si ringraziano i cittadini che ci hanno inviato messaggi di incoraggiamento e l’Osservatorio civico “ ora tocca a noi” per la collaborazione. Grazie, Eleonora Tomasini, Mattia Veronesi e Paolo Saletti

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Alluvione Marche, dalla Bassa la solidarietà della Polizia Locale Area Nord
    "Abbiamo restituito una briciola della solidarietà ricevuta durante il terremoto del 2012"[...]
    Tra Nonantola e Sant'Agata allo studio la Ciclabile delle Partecipanze
    Obiettivo, creare un interessante itinerario di rilievo naturalistico e turistico attraverso i territori delle Partecipanze agrarie dei due Comuni[...]
    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti