Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Febbraio 2023

Danni alle coltivazioni e rischio idrogeologico provocato da nutrie, specie ‘fossorie’ e ungulati

Una convivenza non sempre facile, quella con gli animali selvatici. A causa dei danni ingenti provocati all’agricoltura e alle infrastrutture stradali da alcune specie, nutria in primis. E non sembrano bastare i piani di limitazione predisposti dalle Province e dalle Regioni per garantire quell’equilibrio necessario tra specie diverse a scongiurare appunto i danni alle coltivazioni, lo smottamento delle strade di campagna e il cedimento di quelle vicine ai corsi d’acqua, con evidenti pericoli per la circolazione e l’incolumità di tutti i cittadini.

Proprio per questo l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi, ha scritto al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio, Sergio Costa, avanzando tre richieste urgenti: un piano nazionale della nutria e una strategia complessiva per le cosiddette specie ‘fossorie’ (nutrie, volpi, tassi e istrici), oltre a misure per il lupo e gli ungulati, adeguate risorse per sostenere le azioni preventive e di contenimento e, infine, un confronto ad hoc tra istituzioni in sede di conferenza Stato-Regioni.

Per quanto riguarda le nutrieMammi precisa che “Nonostante l’intensa attività condotta dai Comandi di Polizia Provinciale, in particolare nella provincia di Ferrara dove il problema è più sentito, non è stato possibile in questi anni superare le criticità dovute alla presenza della specie, che non riguardano solo gli ingenti danni alle coltivazioni agricole, non più risarcibili a seguito dell’esclusione della specie dalla fauna selvatica oggetto della legge n. 157/92, ma anche gli smottamenti delle carraie interpoderali prospicenti ai corsi d’acqua, con casi di ribaltamenti di trattori agricoli, nonché il cedimento delle carreggiate stradali e altri pericoli per la circolazione e la pubblica incolumità”.

I piani di limitazione si sono infatti rivelati insufficienti ad affrontare il problema in modo risolutivo.

“Il rischio idrogeologico in un territorio come quello regionale- continua l’assessore-, e ancor di più nel ferrarese che per il 44% è collocato sotto il livello del mare, viene continuamente amplificato dalla frequenza e profondità delle tane scavate sugli argini”.

Inoltre, si registra sempre più un fenomeno progressivo di migrazione delle nutrie verso i centri abitati e i canali di scolo a ridosso delle principali infrastrutture stradali.

“Questa migrazione- spiega Mammi– ostacola il contenimento che le Amministrazioni comunali vorrebbero effettuare e gli animali, non avendo naturali predatori, proliferano in maniera esponenziale, stante l’impossibilità di adottare efficaci mezzi di contenimento. Peraltro, segnalo che l’esiguità numerica degli apparati di Polizia locale provinciale non consente comunque di affrontare efficacemente questa emergenza”.

Da qui la richiesta di approvare “un piano nazionale della nutria che è già stato a lungo oggetto di consultazione anche con le Regioni, valutando tuttavia l’opportunità di integrarlo con la possibilità di utilizzare, anche in via sperimentale, strumenti straordinari e maggiormente efficaci di quelli disponibili fino a oggi e prevedendo nello stesso tempo risorse adeguate per le Regioni e i comuni per un’idonea attuazione”.

Inoltre, Mammi chiede di “valutare con la dovuta attenzione una strategia complessiva sulle specie “fossorie” nel loro insieme, per le zone dove la presenza di scavi nelle arginature rappresenta un problema per la sicurezza idraulica e conseguentemente per l’incolumità pubblica, come ampiamente dimostrato dalle recenti alluvioni che si sono verificate in molte parti del territorio regionale ma soprattutto nel modenese. Anche in questo caso, pur trattandosi in parte di specie protette, ritengo opportuno che sia individuata una strategia preventiva per scongiurare i cedimenti arginali e le conseguenti esondazioni”.

Per quanto riguarda il lupo, l’assessore auspica che “possa essere approvato quanto prima il ‘Piano d’azione nazionale’ di cui si discute da diversi anni, chiedendo tuttavia di inserire nel piano stesso l’emergente tematica dei lupi ‘confidenti’ che sempre più spesso si avvicinano alle zone fortemente antropizzate e che creano ostilità e paura nei confronti della specie. Ritengo opportuno che si individuino in ambito nazionale le strategie di approccio, il monitoraggio della loro presenza, delle eventuali modificazioni comportamentali e degli eventuali metodi “dissuasivi” da poter adottare così come avviene in altri Stati”.

Infine, a proposito dei danni provocati da ungulati e in particolare dal cinghiale, l’assessore ritiene “non più rinviabili alcune modifiche legislative che consentano soluzioni più adeguate ai tempi e che accompagnino il lavoro di Regioni e polizie provinciali che sono sempre più in difficoltà di fronte all’aumento del numero di esemplari e della forte riduzione sia del personale delle Province che dei cacciatori”.

“Anche in questo caso- prosegue Mammi-, appare indispensabile un intervento del Governo per mettere a disposizione adeguate risorse per indennizzare gli agricoltori danneggiati e per far fronte alla difficile gestione faunistica”.

Tutti problemi comuni a molti territori regionali e che pertanto rendono necessario, chiude Mammi “un confronto anche nell’ambito della Commissione Politiche agricole della conferenza Stato-Regioni”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Nuovo scenario per lo stress test delle banche
L’ABE (Autorità Bancaria Europea), meglio conosciuta con l’acronimo inglese EBA, e la BCE (Banca Centrale Europea) hanno cambiato i criteri per misurare la capacità delle banche europee a resistere alle situazioni sfavorevoli del mercato finanziario.leggi tutto
Come risparmiare energia, i consigli di Sinergas - L'impianto fotovoltaico
Un impianto fotovoltaico da 3 kWp installato sul tetto di un’abitazione media permette di ridurre fino al 60% il prelievo di energia elettrica dalla reteleggi tutto
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica
La passione per piante e fiori? Fa bene alla salute! Rubrica botanica a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dello zabaione
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Quando si perdono i denti, vanno sostituiti. Anche quelli dietro che non si vedono
Si può creare un’instabilità di tutta l’arcata dentale, quindi cefalee e problemi posturali, dolori alle articolazioni, mal di schiena e tensioni muscolari.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Villa Pico di Portovecchio, indetto il bando per la concessione
    La struttura di San Martino Spino in epoca rinascimentale era un allevamento di cavalli, poi centro logistico militare[...]
    Mirandola, 47 posti in più all'asilo per bimbi e bimbe, aprono due nuovi nidi
    Questa mattina  è stato il turno del Micronido “Belli & Monelli” (viale della Favorita, 9) alla presenza delle istituzioni locali.[...]
    Quando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    Nel periodo compreso tra pubertà e menopausa, circa il 27 per cento delle donne ne risulta affetto[...]

    Curiosità

    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.[...]
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    Il semaforo più "bucato" è quello nell’intersezione fra via Guastalla e la tangenziale “Losi”, in direzione ovest (cioè verso Rio Saliceto)[...]
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    La grande coperta sarà formata da quadrati di 50x50 cm eseguiti ai ferri o all’uncinetto da chiunque voglia partecipare all'iniziativa[...]
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Parla una delle traduttrici italiane della casa editrice, la carpigiana Sara Crimi[...]
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    A Roma il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha organizzato per la cineasta conterranea un rendez vous nella sede del Ministero con tutti i grandi nomi della cultura[...]
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Tante le persone recatesi nello shop di Alle Tattoo per commemorare attraverso un tatuaggio la scomparsa del grande campione[...]
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Preply - piattaforma globale di apprendimento delle lingue - ha realizzato uno studio per individuare le città più educate d’Italia[...]
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    La collaborazione tra lo sport e l'artista modenese sfocerà anche in eventi benefici dove si potranno acquistare le maglie delle giocatrici[...]
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    Su Internet cerchiamo sempre notizie e aggiornamenti su quanto accade attorno a noi, e il motore di ricerca Google lo ha messo in classifica.[...]
    Capodanno 2023: Sharm El Sheik, Caraibi, Santo Domingo, Marocco, Dubai, Fuerteventura le mete preferite
    Capodanno 2023: Sharm El Sheik, Caraibi, Santo Domingo, Marocco, Dubai, Fuerteventura le mete preferite
    Chi può se ne va insomma all'estero, al caldo. Mentre chi ama la neve e resta in Italia sceglie Marilleva a pochi passi dalle più belle piste da sci del Trentino.[...]
    • malaguti