Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Gennaio 2022

Operatori AOU immuni per il 99,9% dopo il vaccino anti-Covid-19

MODENA- Dei 4.296 operatori dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria che hanno completato il ciclo vaccinale anti-Covid, ad oggi 1.391 di loro sono stati sottoposti a screening e, di questi, il 99,9% ha sviluppato gli anticorpi a distanza di quattro settimane dalla seconda dose. A dirlo è il monitoraggio clinico e immunologico post-vaccino avviato il 15 febbraio scorso dal Servizio di Sorveglianza Sanitaria dell’AOU.

La campagna di vaccinazione contro il virus Sars-CoV2 per gli operatori del Policlinico di Modena e dell’Ospedale civile di Baggiovara è partita il 27 dicembre 2020 (Vaccine Day) ed è proseguita per tutto il mese di gennaio 2021. L’adesione più alta si registra tra i sanitari, vaccinati per l’88% del totale.

Da metà febbraio il Servizio di Sorveglianza Sanitaria dell’AOU ha avviato il monitoraggio clinico e immunologico post-vaccino, ovvero la valutazione della quantità e qualità della risposta immunitaria anti-spike indotta dalla vaccinazione a distanza di quattro settimane dalla seconda dose. Contemporaneamente, sono stati registrati gli effetti collaterali dopo la vaccinazione e nel tempo sarà verificata la reale efficacia protettiva del vaccino nei confronti della malattia causata dal virus Sars-CoV-2.

Dopo la somministrazione della prima dose di vaccino, nel 75% degli operatori non ci sono stati effetti collaterali. Dopo la seconda dose, la percentuale di chi non ha avuto alcun sintomo è scesa al 50%. Nei restanti casi sono comparsi uno o più degli effetti collaterali attesi, molti dei quali comuni o molto comuni. Il senso di debolezza e il dolore nella sede dell’iniezione sono stati i sintomi più frequenti, mentre la febbre è stata riscontrata in un caso su 3 operatori vaccinati. Nessuna reazione grave o inattesa.

Parallelamente, il numero di nuovi casi di positività al tampone tra gli operatori ha visto un calo molto consistente: nel mese di gennaio sono stati 149 i nuovi positivi a tampone, mentre, nel mese di febbraio, i nuovi casi positivi fino al momento in cui scriviamo sono 21.

Al momento gli operatori positivi assenti dal lavoro e isolati a domicilio sono 18. Un numero ben lontano dal picco massimo di casi registrato il 20 novembre scorso: in quella giornata gli operatori positivi isolati erano 182.

Claudio Vagnini, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, commenta: “Questi risultati sono una conferma del fatto che la vaccinazione è la prima e unica arma che abbiamo per contrastare un virus che ancora oggi sta diffondendo contagi e mietendo vittime. Non dobbiamo avere dubbi che questa sia l’unica strada percorribile per proteggere noi stessi e gli altri e per tornare ad avere una vita e un futuro “normali”. L’Azienda sta svolgendo un lavoro molto impegnativo per tenere aggiornati in tempo reale il sistema sanitario, le istituzioni e l’opinione pubblica sull’efficacia di questi vaccini. Siamo orgogliosi di questo e assicuriamo che procederemo in tale direzione”.

“I vaccini anti Covid-19 oggi disponibili – spiega Loretta Casolari, Responsabile del Servizio Sorveglianza Sanitaria e Promozione della Salute dei Lavoratori dell’AOU di Modena – sono stati ottenuti con un enorme sforzo di ricerca e di produzione associato ad una altrettanto importante riduzione dei tempi procedurali da parte delle agenzie regolatorie. Anche le nostre ricerche confermano che tutto ciò non è andato a scapito dell’efficacia e sicurezza dei vaccini”.

Prosegue Casolari: “La valutazione dell’efficacia reale dai dati negli studi condotti in Israele, dove è stata effettuata una massiccia campagna vaccinale sulla popolazione, dimostrano una netta riduzione non solo dei casi gravi, delle ospedalizzazioni e delle morti, cosa di per sé rilevante, ma anche una netta riduzione del numero di nuovi positivi. Questo significa che il vaccino non si limita a impedire lo sviluppo della malattia, ma riduce fortemente la diffusione del virus”.

Uno studio promosso dalla Direzione Aziendale e condotto in collaborazione con la Cattedra di Medicina del Lavoro, Malattie infettive, Immunologia e Statistica Medica dell’Università di Modena e Reggio Emilia analizzerà le associazioni del tipo di riposta con variabili importanti come l’età, il genere, la presenza di comorbilità. “Tutte le unità operative sono coinvolte e per l’Azienda Ospedaliera e l’Università questo è un modello virtuoso di come le eccellenze della sanità e della ricerca possono fare un fronte comune di lotta a questo lungo periodo di pandemia”, conclude Vagnini.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Trasferirsi da Carpi a Cagliari e poi a Dubai per amore della professione: intervista a Federico Diacci
L'intervista, a cura di Francesca Monari, al paesaggista carpigiano Federico Diacci.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPresidio degli agenti della Polizia Locale davanti alla Prefettura di Modena
    • Watch12 Gennaio 2022
    • WatchEcco il primo nato del 2022 a Modena: si chiama Leonardo

    La buona notizia

    Pioggia di finanziamenti a Mirandola per le piste ciclabili. Anche nelle frazioni
    Obiettivo, favorire gli spostamenti sostenibili in bicicletta, come quello casa-scuola o casa-lavoro, per circa 3 km[...]
    Con terza dose e Fse, inizia e finisce la quarantena con l'autotest
    È una procedura che potrà essere utilizzata dai cittadini assistiti in Emilia-Romagna: circa due milioni con queste caratteristiche[...]

    Curiosità

    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    Per il giovane artista di Camposanto è il momento di esordire anche alla regia[...]
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Era già accaduto nel 2020: a testimonianza della loro presenza, le foto realizzate da alcuni fotografi naturalistici[...]
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Una volta aperto il link contenuto nell'Sms, si prende un virus che infetta lo smartphone oppure si sottoscrive un abbonamento non voluto[...]