Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Novembre 2022

Elezioni Finale Emilia, 7 domande ai candidati sindaco: Marco Poletti

Domenica 3 e lunedì 4 ottobre si vota a Finale Emilia per scegliere il nuovo sindaco e i consiglieri comunali. Se non si raggiunge la maggioranza dei voti, si tornerà a votare al ballottaggio per il primo cittadino.

Sono 4 i candidati che, con diverse liste a loro sostegno, corrono per la poltrona di sindaco, Si è ricandidato il primo cittadino uscente, Sandro Palazzi, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia e liste civiche, il funzionario Marco Poletti (Pd e liste civiche di centrosinistra), il farmacista Mattia Veronesi (Movimento 5 Stelle e liste civiche di sinistra), l’architetto Benedetta Pincelli, sostenuta da liste civiche di varie anime.

A ognuno di loro abbiamo posto 7 domande, le stesse, per capire cosa farebbero una volta eletti.

Qui le risposte di Marco Poletti

Ambiente, Finale è considerato “Polo spazzatura”: elenchi 3 azioni per migliorare la situazione

Comincio col dire che la definizione di Polo Spazzatura non mi piace e non ci appartiene. Le attività produttive che sono attive nel Comune di Finale Emilia devono tutte essere in possesso delle autorizzazione ambientali necessarie e non ho motivi di dubitare che sia così. In ogni caso, una prima azione che intendiamo compiere è proprio quella di chiedere agli enti preposti di aumentare i controlli per quanto riguarda l’inquinamento sia dell’aria che delle acque.

Una seconda azione è quella di ribadire il no all’ampliamento della discarica e il sì alla bonifica di Feronia 0, discarica per la quale chiediamo che Arpa ripeta i controlli dei livelli di inquinamento.

Infine le azioni più propositive che saranno rivolte alla creazione di aree verdi urbane e semiurbane con alberature e siepi idonee a ridurre l’inquinamento, il rilancio dell’oasi delle Meleghine, lo sviluppo della mobilità dolce, spaziando dalle ciclabili all’incentivazione a favore di chi acquista auto elettriche o installa centraline di ricarica.

Ricostruzione, la sua ricetta per velocizzarla

In primo luogo strutturare e potenziare gli uffici che sono preposti alla ricostruzione con tecnici competenti che possano seguire il procedere dei progetti ai vari livelli richiesti. È necessario poi trovare un accordo con la Regione Emilia Romagna per ottenere personale somministrato da inserire in questi uffici.

Occorre inoltre sbloccare i progetti fermi da troppo tempo, da Palazzo Bortolazzi al Centro Sportivo. Stabiliremo rapporti operativi diretti con i funzionari della Regione per meglio seguire il corso dei progetti ed essere in grado di intervenire con prontezza quando necessario. Il rapporto diretto va sviluppato anche con l’Azienda Sanitaria per cercare di accelerare sui lavori della Casa della Salute e dell’Ospedale di Comunità.

Frazioni, qualche idea per valorizzarle

Innanzitutto rendere operative le consulte di frazione che sono il termometro delle esigenze di chi vi abita e che sono state lasciate nel dimenticatoio dall’attuale amministrazione. In secondo luogo riportarvi il decoro, e cioè la cura del verde, della segnaletica, dell’illuminazione e di tutto ciò che le rende più accoglienti e vivibili.

La riqualificazione delle frazioni, poi, passa anche attraverso l’introduzione della Banda Ultralarga, come previsto dal Piano regionale promosso da ADER – Agenda Digitale Regione Emilia Romagna. Vanno, inoltre, individuate zone hot spot per il wifi, che siano centri di aggregazione o possano diventarlo grazie a questa infrastruttura digitale.

Il nostro impegno sarà anche quello di portare eventi e iniziative in tutte le frazioni.

Per entrare nel dettaglio, le principali proposte che riguardano la frazione più popolosa, ovvero Massa Finalese, sono la realizzazione di un nuovo polo scolastico, la riqualificazione del polo ricreativo-sportivo (con la destinazione a casa delle associazioni dell’ancora inutilizzato centro “Diversivo”, realizzato grazie alla donazione Prosolidar) e la creazione di un polo sanitario al primo piano del Centro Diurno con il “Progetto Salute” che prevede, in estrema sintesi, la presenza dei medici di medicina generale, del servizio infermieristico, della segreteria, di medici specialisti e del centro prelievi.

Per quanto riguarda la parte finalese di Casumaro occorrerà affrontare, di concerto al comune di Cento, il problema della viabilità. Ci occuperemo anche dell’attuazione del piano particolareggiato per il completamento urbanistico del Quartiere di via Garigliano-via Brenta, con la creazione di una zona di servizi pedonalizzata e lontana dal traffico pesante della statale e la valorizzazione del giardino pubblico.

Nelle frazioni di Reno Finalese, Canaletto e Casoni-Selvabella tra le prime problematiche da affrontare vi saranno quelle relative a viabilità, traffico, illuminazione, sicurezza e arredo urbano.

Sanità e servizi per gli anziani, la sua proposta di punta

Due aspetti li ho già accennati: la Casa della Salute per il capoluogo e il “Progetto Salute” dedicato a Massa Finalese. Entrambe sono infrastrutture importanti in particolare per la popolazione più anziana che grazie ai servizi che potranno essere offerti (dal servizio infermieristico domiciliare alla presenza di specialisti) troverà risposte alle proprie esigenze. In ogni caso saremo sempre in ascolto di quelle che sono le necessità dei cittadini per cercare di offrire sempre le migliori risposte possibili.

Sempre per quel che riguarda gli anziani riteniamo di fondamentale importanza il rilancio di luoghi di aggregazione, come il Quartiere Ovest a Finale e la Meridiana a Massa, che negli ultimi cinque anni sono stati annientati.

Viabilità e sicurezza stradale, la sua proposta di punta

Il primo punto da affrontare sarà la riapertura del ponte vecchio, assolutamente prioritaria. I soldi ci sono, la soluzione tecnica per aprirlo, almeno a corsie alternate, pure: non si capisce perché sia ancora chiuso.

Due parole anche sulla Cispadana che io vedo come autostrada perché ritengo sia indispensabile per il nostro territorio un’arteria specializzata che possa togliere flussi di traffico dalla viabilità ordinaria e secondaria. Cosa che non avverrebbe con una strada a scorrimento veloce sulla quale persisterebbe un mix di traffico urbano e a lunga percorrenza.

Un’ulteriore criticità sulla quale occorrerà intervenire è quella delle strade bianche e vicinali che sono completamente distrutte.

Per quanto riguarda la sicurezza stradale valuteremo la possibilità di installare un velox con tutor nella frazione di Canaletto, i cui abitanti ci hanno segnalato il problema di mezzi di tutti i tipi che sfrecciano a velocità oltre il consentito mettendo in pericolo ciclisti e pedoni.

Sempre a proposito di sicurezza, ci occuperemo della manutenzione di tutte le piste ciclabili con la finalità di rendere più sicura la viabilità sia per le auto che per le bici.

Quali proposte per il patrimonio immobiliare dismesso?

Se pensiamo a edifici come le vecchie scuole, elementari e medie, e a palazzo Pirani in piazza Garibaldi, credo sia necessario prenderci un po’ di tempo per poter valutare in modo approfondito qual è il reale stato di queste strutture per capire quale potrà essere il loro utilizzo. Utilizzo che sarà definito attraverso un processo partecipato che porterà a una coprogettazione.

Unione Comuni Area Nord: che fare? Finale vuole prendere il ruolo di guida?

Certamente. È stato eletto il nuovo presidente, Alberto Calciolari, sindaco di Medolla. Siamo pronti a collaborare con lui su tutti i fronti. Finale Emilia diventa il comune più popoloso dell’Unione e dovremo assumerci la responsabilità di rilanciarla, agendo politicamente per tutelare gli interessi della macroarea che rappresenta, e qualificare i servizi che dovranno essere ancora più efficienti di quelli dei singoli comuni.

L’appello al voto di Marco Poletti

Votando Poletti sindaco si ha la possibilità di dare al Comune di Finale Emilia un governo capace e competente.

Capace sia di offrire ascolto alle istanze che arriveranno dai cittadini, sia di mettere in campo soluzioni efficaci per il rilancio del capoluogo e delle frazioni su tutti i fronti, dai servizi all’attrattività, che non è mai stata così bassa.

Competente perché sarà formato da donne e uomini che conoscono gli argomenti di cui dovranno occuparsi, sapranno rapportarsi tanto con enti e istituzioni di livello superiore quanto con associazioni e attività del territorio, oltre che con le persone, siano essi i dipendenti comunali o i singoli cittadini.

Le reti di relazioni che andremo a costruire saranno il nostro punto di forza e ci permetteranno di essere sempre al fianco degli abitanti del comune di Finale Emilia.

Ho una squadra di 61 candidati consiglieri che mi sostiene e sono certo che lo faranno anche tutti i cittadini che hanno compreso quali sono i valori che sono alla base del nostro progetto di Governo.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il partito dei disillusi e i governi dei migliori
Durante i sette trimestri del governo Draghi l’Italia è stata l’unica economia del G7 che ha visto aumentare il PIL trimestre su trimestre.leggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del cachi
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Prevenire la carie nei molari dei bambini? Si può
Attraverso la sigillatura dei solchi, una procedura assolutamente non invasiva ma in grado di limitare il rischio carie.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dell’africanetto
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
E adesso un libro, rubrica di libri. Sei titoli che dicono: "Leggimi!"
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della Tenerina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchBaby gang a Finale Emilia: dopo gli arresti piano di reinserimento per i minori coinvolti
    • WatchIncidente stradale mortale a Finale Emilia, è morta Beatrice Boccasanta
    • WatchA Mirandola una benemerenza per monsignor Cavina

    La buona notizia

    Mangiare bene per fare del bene, ecco il calendario di Avis Modena
    La campagna di comunicazione 2023 è sul concetto di “buono”, accostando la bontà dei donatori a quella delle ricette modenesi in un progetto condiviso con il Consorzio Modena a Tavola.[...]
    Bomporto, anziani a lezione anti truffa dai carabinieri
    Non è buona cosa aprire agli sconosciuti e farli entrare in casa. E’ sempre bene diffidare degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali[...]
    La miglior mucca del distretto del Parmigiano Reggiano? E' Hortensia, di San Felice
    Nata il 13 giugno 2018 dell’azienda Albe di Michele Bergamini di San Felice sul Panaro, si è aggiudicata anche il titolo di miglior mammella.[...]

    Curiosità

    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    L'altra eccellenza è il Pico di Mirandola, un po' sbiadito ma sempre sul podio dei migliori licei modenesi per chi prosegue gli studi.[...]
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Lo scenario ipotizzato è stato quello di un principio di incendio su un mezzo utilizzato per la manutenzione dell’infrastruttura, in quel momento in corso di trasferimento con tre tecnici a bordo e la conseguente fermata di emergenza nella stazione sotterranea di Bologna Centrale.[...]
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Destabilizzati dal meteo ritardano la partenza per poi trovarsi, col calare delle temperature, con difficoltà respiratorie. Quattro esemplari in difficoltà sono stati salvati in questi giorni dal Pettirosso. [...]
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    L'auto era stata trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a una Ferrari F430[...]
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Protesta dei giocatori della Germania contro la decisione della Fifa di vietare la fascia arcobaleno con la scritta 'One love'[...]
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Seconda edizione della ricerca sugli stili di guida, commissionata da Anas e condotta da CSA Research - Centro Statistica Aziendale[...]
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Superscommesse e Supernews hanno lanciato un sondaggio che ha permesso a migliaia di appassionati di votare per la propria Nazionale del cuore in questo Mondiale 2022.[...]
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    La famiglia Pedroni dai sei generazioni gestisce lo storico locale nella campagna di Nonantola[...]
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    La docufiction andrà in onda sulla Rai dopo il lavoro di montaggio e post-produzione.[...]
    • malaguti