Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
19 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Opera buffa e ruolo del direttore d’orchestra, al via il nuovo corso della Scuola di musica “Andreoli” sul “Don Pasquale”

MIRANDOLA - E' possibile parlare di opera nel 2023 e attirare l'attenzione anche di un pubblico non specializzato? La risposta sembra essere affermativa analizzando i risultati del progetto "Gulliver" della Fondazione Scuola di Musica "Carlo e Guglielmo Andreoli", con sede a Mirandola (inaugurata dopo i lavori di ristrutturazione lo scorso febbraio). Scopo del progetto è proprio lo studio delle opere liriche, rivolto anche a persone che si approcciano per la prima volta a questo mondo.
Due i corsi rientranti nel progetto "Gulliver" già terminati, il primo incentrato sull'"Ernani" di Giuseppe Verdi, mentre il secondo, che si è concluso domenica 19 marzo assistendo all'opera alla Scala di Milano, su "La Bohème" di Giacomo Puccini. Un altro corso, l'ultimo in programma per il momento all'interno del progetto "Gulliver" è, invece, in partenza dopo Pasqua, martedì 18 aprile.

Silvia Biasini

Di questo abbiamo parlato con Silvia Biasini, responsabile della sede di Cavezzo della Fondazione Scuola di Musica "Carlo e Guglielmo Andreoli" e coordinatrice del progetto "Gulliver":
Quali sono stati i riscontri finora ottenuti nell'ambito del progetto "Gulliver"?
"E' appena terminato il secondo corso, quello dedicato a "La Bohème" di Giacomo Puccini, ed è stato un grandissimo successo: abbiamo potuto contare sulla partecipazione di più di settanta iscritti. Siamo molto soddisfatti del coinvolgimento e della partecipazione delle persone in questo primo anno del progetto "Gulliver", che per noi è stato un esperimento. Invogliare chi non fa parte di questo mondo a approfondire queste tematiche a ad "entrare dentro un'opera" nel 2023 non è cosa così scontata. Lo scopo del nostro corso è quello di fornire le armi per comprendere un'opera, allo stesso modo di come possiamo comprendere un film. Spesso a mancare sono gli strumenti per poter comprendere l'opera: la prima difficoltà è sicuramente il testo, che non è espresso in italiano moderno; poi c'è il tema della vocalità, complessa da percepire per chi non è avvezzo. Risolti questi aspetti, si passa a temi quali la scenografia, la regia, i personaggi, la storia: cerchiamo di entrare nell'opera a tutto tondo".
Su quale tema sarà incentrato il prossimo corso?
"Finora abbiamo affrontato due opere: prima l'"Ernani" di Giuseppe Verdi, poi "La Bohème" di Puccini, che abbiamo concluso domenica 19 marzo andando ad assistere all'opera alla Scala di Milano. Ora siamo pronti per lanciare il terzo e ultimo corso del progetto "Gulliver", incentrato questa volta sull'opera buffa: nello specifico, tratteremo il "Don Pasquale" di Gaetano Donizetti. Il corso comincerà dopo Pasqua, martedì 18 aprile: oltre a concentrarci naturalmente sugli aspetti di cui abbiamo parlato in precedenza, ci sarà la possibilità anche di approfondire altre tematiche, tra cui, ad esempio, il ruolo del direttore d'orchestra. Cercheremo di studiarne la gestualità e di capire il senso e la ragione dei gesti che compie quando dirige l'orchestra".

Una foto digruppo degli iscritti al corso su "La Bohème"

Qual è stato il percorso che l'ha spinta a pensare ad un progetto di questa tipologia?
"Io provengo da una formazione operistica, per cui fin da bambina ho frequentato tantissimo l'opera. Il mio sogno era diventare accompagnatrice di cantanti e sono riuscita a ricoprire questo ruolo per diversi anni, avendo anche avuto l'opportunità di interfacciarmi con cantanti che poi hanno avuto una carriera meravigliosa. Per me il progetto "Gulliver" è la chiusura di un cerchio: mi permette di riuscire a trasmettere tutta questa passione per l'opera a persone che si affacciano per la prima volta a questo mondo. Ad unirsi alla passione per l'opera che ho sviluppato fin da bambina, ci sono poi gli studi che ho svolto in conservatorio. In particolare, quelli in ambito di direzione di coro mi hanno aperto un mondo rispetto alla retorica musicale: ciò che la musica dice e trasmette, ma che apparentemente non si vede".
LEGGI ANCHE:
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 1
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    Salute
    Riconoscimento per l’Endoscopia Ausl: studio sul trattamento delle ulcere sanguinanti pubblicato sulla principale rivista di settore
    L’équipe diretta dal dottor Mauro Manno è stata infatti protagonista al recente congresso della Società Europea di Endoscopia Digestiva (ESGE) che si è tenuto a Berlino
    L'incontro
    Diciassette anni di servizio per i Vigili del Fuoco Volontari di Mirandola
    La prima sede del distaccamento venne messa a disposizione dall’imprenditore Albertino Reggiani. Per sostenerli, si può fare una donazione fiscalmente detraibile o devolvere il 5x1000
    La storia
    A Bomporto è partito il piedibus per far arrivare bimbi e bimbe a scuola senza macchina
    Al primo appuntamento erano in 52. I volontari e le volontarie accompagneranno a piedi i piccoli, in compagnia e autonomia, con l’aiuto di due carretti per trasportare gli zaini.

    Curiosità

    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    L'incontro
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    La diretta è in televisione
    Cosa si beve in Emilia-Romagna? I modenesi preferiscono il vino rosso
    Curiosità
    Cosa si beve in Emilia-Romagna? I modenesi preferiscono il vino rosso
    Con il Vinitaly, Coop Alleanza 3.0 racconta i trend di acquisto dei consumatori in materia di vini fotografandoli dall’osservatorio dei suoi oltre 350 negozi dal Friuli Venezia Giulia alla Puglia.
    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    La storia
    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    L'errore fatale costerà all'uomo, un pensionato, 104 euro di multa più accertamento della Agenzia delle entrate
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Il riconoscimento
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Nell’occasione il campo da calcio verrà intitolato al limidese Bruno Ghelfi
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    I dati
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    Nelle scuole primarie del territorio un progetto educativo per spiegare ai bambini il valore che ha il cibo e ridurne lo spreco.

    chiudi