Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
24 Luglio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Le diceva “Non vali niente”, l’aveva denunciata, le minacciava di toglierle i figli: la vita da incubo di Anna prima del femminicidio

SAN FELICE SUL PANARO - La goccia che ha fatto traboccare il vaso, raccontava Anna, è quando si è trovata la polizia austriaca a casa a Innsbruck. Lui avrebbe presentato denuncia contro di lei, e i poliziotti erano venuti a controllare la situazione. E la situazione qual era? Che lei era in studio, il lavoro che svolgeva anche su doppi turni per portare avanti la carretta, visto che nella famiglia con due figli il suo era l'unico stipendio che c'era.
 
Prima di allora la 41enne strangolata dal marito a Modena ingoiava tutto, gli insulti, le offese, le villanie, quel "Non vali niente" ripetuto come un mantra. 
Anna Sviridenko era così, racconta la sua amica Zina, come lei medica bielorussa di stanza in Italia, compagna di studi storica e vicina di casa a San Felice sul Panaro: si prendeva cura di tutti e di tutto, affrontava col sorriso qualunque difficoltà, viveva per dare il meglio ai suoi figlioletti, due scriccioli di due e tre anni che ora sono rimasti orfani, con la madre ammazzata dal padre che ora è in carcere: ieri è stato convalidato l'arresto di Andrea Paltrinieri, 48enne ingegnere modenese che lunedì si è presentato dai Carabinieri col cadavere della moglie nel portabagagli, dopo che l'aveva strangolata: come un oggetto, come un bottino di guerra.
 
"Non vali niente", e tante altre frasi simili e minacce del tipo "Ti toglierò i bambini", ovvero sminuirla continuamente: quando si fa così è violenza psicologica. E il controllo ossessivo su tutto quello che faceva. Questo confidava alla amica, non ha mai parlato di violenza fisica, la povera Anna, così riservata e restia ad aprirsi. Lo aveva fatto solo quando era proprio disperata, quando ha capito che non ce la faceva più, che non esisteva più quel matrimonio in cui aveva fortemente creduto, che di quell'uomo aveva ormai addirittura paura e aveva contattato l'amica dei tempi di università per chiedere aiuto, un consiglio, un casa. Zina e il marito Davide, e il cognato Giulio e la famiglia di lui, tutta la società Operaia sanfeliciana le si sono strette attorno. A San Felice sul Panaro Anna ha trovato una seconda famiglia, per lei e i suoi due bimbi, potevano ancora ambire a essere felici. Accadeva un anno e mezzo fa.
E' durata poco.
 

Lui era comparso all'improvviso una decina di anni fa: "Vi presento Andrea, è delle vostre parti, di Modena, ha parenti a Bomporto e San Felice. Ci vedremo più spesso", disse Anna presentando il futuro marito agli amici sanfeliciani. Era una coppia felice, lui riservato, quasi schivo, lei seria e rigorosa, ma felice. Avevano grandi sogni, tanti progetti.

Non hanno raccontato i dettagli di come si fossero conosciuti, forse a Pisa, dove Anna aveva preso di nuovo la laurea in Medicina, perchè quella presa in Bielorussia non è riconosciuta e non vale in Italia.
Forse a Bologna, dove Anna aveva accettato un lavoro al Pronto Soccorso dell'ospedale cittadino. Era dura però, lì i turni erano sfiancanti, troppo per chi volesse una famiglia. Gli sposini avevano quindi deciso di trasferirsi dove la laurea e la specializzazione di Anna avessero valore, e lei si era messa a studiare tedesco: aveva facilmente trovato lavoro in Austria, a Innsbruck e lì coi due bimbi ci hanno provato in tutti i modi a essere famiglia.
Ma Andrea non è riuscito a inserirsi, con la lingua non carburava, le cose al lavoro non andavano. Era finita che lei lavorava per due, lui restava a casa. E le faceva pesare tutto questo.
Presto la situazione è precipitata, non era più sostenibile.  Anna ha chiesto il divorzio, Andrea è tornato a Modena dai genitori, in un appartamento nello stesso condominio. 

Per garantire ai bambini la migliore soluzione, ovvero fare le scuole a Modena stando un po' dal papà in città, un po' dalla mamma in paese a San Felice, con la nonna bielorussa che veniva apposta da 2000 chilometri a Est per aiutare, Anna aveva trovato un secondo lavoro ricominciando anche gli studi, era ricercatrice in Radiologia, per conseguire (di nuovo) il titolo, ma italiano: all'Università di Modena non smettono di piangerla. 
 
Faceva la spola con l'Austria, 350 km ad andare e 350 km a tornare, per non lasciare i suoi pazienti, mantenere lo studio a Innsbruck. Una faticaccia che Anna portava avanti senza lamentarsi, senza dare segno di fatica, mai. 
Nel frattempo il divorzio andava avanti. L'ultima telefonata che ricorda la sorella in Bielorussia è quella che Anna le aveva fatto per dire che il giudice aveva dato il permesso di tenere i piccoli in Austria: l'affido restava condiviso, ma potevano essere domiciliati a Innsbruck: era questa la migliore soluzione per i bambini, secondo il Tribunale. Per i bambini, ripetiamo. Decisa dal Tribunale, ripetiamo.
Andrea non ci sta. Quando Anna arriva a Modena per prendere i bambini e portarli al mare inizia la mattanza. 
 
 
 

LEGGI ANCHE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Global Wealth Report 2024: lo 0,7% della popolazione detiene il 40,4% della ricchezza mondiale
Glocal - Secondo il Rapporto sulla Ricchezza Globale 2024 (Global Wealth Report) realizzato da UBS, lo 0,7% della popolazione del pianeta, appartenente alla categoria dei “ricconi”, detiene il 40,4% della ricchezza mondiale.
Glocal
Politici nel pallone
Glocal - Martedì 16 luglio all’Aquila, si è disputata la partita del cuore tra cantanti e politici. Un evento sportivo di beneficenza organizzato per raccogliere fondi da destinare all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e all’Ospedale San Salvatore dell’Aquila.
Glocal
Gli indignati
Glocal - La nazionale azzurra di calcio ci ha deluso. Un sentimento di delusione che si è trasformato velocemente in un sentimento di indignazione sociale.
APPUNTI DI GUSTO | Tutto quello che c’è da sapere delle noci brasiliane
Rubrica - Sono semi oleosi provenienti dalle piante di Bertholletia excelsa -in onore dello scienziato francese Claude-Louis Berthollet- e sono conosciute anche come noci dell’Amazzonia perché è nella foresta amazzonica che crescono.
Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    La solidarietà
    Bomporto, inaugurata una cisterna in Madagascar grazie alla solidarietà della comunità
    Associazioni e cittadini bomportesi hanno sostenuto un’iniziativa benefica rivolta agli abitanti del villaggio di Andaromihomaky
    La storia
    Neonato salvato sull'isola di Martinica grazie a un dispositivo prodotto dalla Eurosets di Medolla
    Il bimbo di un mese e mezzo era affetto da bronchiolite acuta e non era in grado di respirare autonomamente a causa dell’infezione virale
    Il ricordo
    Viaggiare con gli animali domestici, i consigli del veterinario
    E' bene pensare di mettere in valigia anche un kit per il proprio amico a quattro zampe: ad esempio soluzione fisiologica, pomate protettive e lenitive, antiparassitari repellenti.

    Curiosità

    I tortellini si piazzano diciannovesimi in Italia tra i piatti più amati
    Curiosità
    I tortellini si piazzano diciannovesimi in Italia tra i piatti più amati
    Per gli italiani sono tra i meno ‘social’.
    L'84% adolescenti si fida dei medici, il 90% di genitori e amici. E basta
    Ambiente
    L'84% adolescenti si fida dei medici, il 90% di genitori e amici. E basta
    Preoccupa che oltre determinate soglie, la famiglia rischia di diventare familismo e l'amicizia 'clan', se non addirittura 'gang'
    Mirandola, automobilista ghanese presenta alla Polizia Locale patente falsa polacca
    Ultime notizie
    Mirandola, automobilista ghanese presenta alla Polizia Locale patente falsa polacca
    Sono stati 16 i posti di blocco effettuati in sette giorni dalla Municipale, con 179 mezzi controllati fra auto (168) e 11 fra autoarticolati e Tir
    Italiani preoccupati per reddito e salute. E aumentano i timori per il cambiamento climatico
    Da sapere
    Italiani preoccupati per reddito e salute. E aumentano i timori per il cambiamento climatico
    Con il mondo in ripresa dalla pandemia, gli italiani devono fronteggiare nuove e vecchie preoccupazioni che li rendono generalmente più insicuri rispetto alla media europea.
    Pasta "fuori orario", la scelgono due giovani su tre: la spaghettata di mezzanotte è un rito per 3 su 4
    Curiosità
    Pasta "fuori orario", la scelgono due giovani su tre: la spaghettata di mezzanotte è un rito per 3 su 4
    E' quanto rivela la ricerca "GenZ e Pasta: amore ai pasti e non solo...", condotta dai pastai di Unione Italiana Food in collaborazione con AstraRicerche
    E’ di Modena il miglior Balsamico Tradizionale: a Stefania e Roberto Antichi il 58° Palio di San Giovanni
    Arte
    E’ di Modena il miglior Balsamico Tradizionale: a Stefania e Roberto Antichi il 58° Palio di San Giovanni
    In classifica anche l'aceto balsamico di Stefano Pivetti di San Prospero
    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Curiosità
    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Il ponte che conduce al Museo della Decima Divisione a Fort Drum (New York) è stato battezzato con il nome di “Bomporto Bridge”
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza

    chiudi