Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Molestie sessuali a Finale Emila, la Curia difende don Daniele e invita i giornalisti alla responsabilità

FINALE EMILIA – Molestie sessuali a Finale Emila, la Curia difende don Bernabei e invita i giornalisti alla responsabilità. Un nuovo intervento della Diocesi modenese mentre infervora il dibattito sullo scandalo rivelato a “Chi l’ha visto” cerca di porre qualche punto fermo nel dibattito.

I fatti sono iniziati nel 2018: un catechista di 37 anni contatta via social una ragazzina e le fa apprezzamenti sessuali e le manda messaggi hot con tanto di fotografie del suo pene. Lei si confida con la madre, la quale va a parlare con il parroco. L’uomo sparisce dalla circolazione per un po’: lascia sia il catechismo che il centro estivo. Ma ricompare presto nel coro, come se nulla fosse. La madre della vittima cerca allora aiuto nella stampa, e così esce fuori che nel frattempo ci sono tante altre ragazzine molestate dal 37enne: tutte giovanissime, agganciate in chiesa o in palestra.

Si poteva fare di più? La chiesa ha qualche responsabilità nel modo in cui è stata gestita la questione? Perchè quando don Daniele è stato intervistato in tv ha dato l’impressione di voleri ridimensionare l’allarme, e ha posto dubbi sul comportamento dalla vittima? Ecco la replica della Curia:

Nei giorni scorsi i mezzi di comunicazione hanno riferito di un caso a Finale Emilia che vede coinvolto un signore che  frequenta anche la parrocchia, ex catechista, responsabile, secondo quanto affermato nel servizio televisivo, di vari tentativi di adescamento di ragazze minorenni attraverso i social.

Il Servizio Interdiocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili di Modena e Carpi ha seguito con particolare attenzione il caso suddetto e, considerato il rispetto delle più recenti indicazioni normative e pastorali per affrontare simili situazioni all’interno delle strutture della Chiesa, esprime piena vicinanza e incoraggiamento alle minori oggetto di molestia e alle loro famiglie, al Parroco don Daniele Bernabei e all’intera comunità di Finale Emilia, affinché nella piena verità si possa ricomporre l’unità, in un clima rispettoso e accogliente.

Alcune note utili alla comprensione dei fatti:

1) Nel servizio televisivo compaiono a più riprese dichiarazioni di don Bernabei estrapolate strumentalmente da un dialogo con il giornalista molto più articolato e alterandone il pensiero. Inoltre non si fornisce all’ascoltatore un riferimento temporale
dei fatti in questione, che risalgono alla fine del 2018.

2) È infatti in quel momento che il Parroco, venuto a conoscenza di un episodio, solo parzialmente e senza i pesanti dettagli contenuti nelle chat, e trovato conferma dalla famiglia di una vittima, ha informato tempestivamente i Superiori e subito ha
provveduto a rimuovere l’autore di questi atti da ogni servizio educativo verso i minori.

3) La permanenza dell’autore nel coro parrocchiale non è da intendersi come sottovalutazione, e tanto meno come copertura, ma come conseguente valutazione di ordine pastorale da parte del Parroco, certo condizionata dalla non conoscenza dei
pesanti dettagli presenti nelle chat e del fatto che fossero state coinvolte altre ragazze minorenni, come emerso nel servizio televisivo.
Alla luce di questi elementi oggettivi don Bernabei ha agito correttamente, con scrupolo e prudenza, a tutela dei minori della sua comunità: revocando responsabilità educative all’autore, consigliandogli un percorso terapeutico poi effettivamente svolto, offrendo ascolto alla persona offesa, proponendo la denuncia dei fatti alle Autorità civili e rispettando i diritti dell’accusato.

L’Arcidiocesi di Modena-Nonantola  – ricordano dallaCuria – da poche settimane ha reso operativo il centro di ascolto del Servizio Interdiocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili con l’intento di affrontare con determinazione l’impegno per la prevenzione degli episodi di abusi innanzitutto attraverso la formazione e la sensibilizzazione dei sacerdoti, degli educatori e degli operatori pastorali.

Tutti, sacerdoti, genitori, educatori, giornalisti sono chiamati ad esercitare il proprio lavoro con senso di responsabilità avendo a cuore il bene dei nostri ragazzi.
In particolare per la comunità ecclesiale, spronata con insistenza da Papa Francesco ad agire “affinché tali fenomeni, in tutte le loro forme, non avvengano più”, è richiesta “una conversione continua e profonda dei cuori (…) così che la santità personale e l’impegno morale possano concorrere a promuovere la piena credibilità dell’annuncio evangelico e l’efficacia della missione della Chiesa. Questo diventa possibile solo con la grazia dello Spirito Santo effuso nei cuori, perché sempre dobbiamo ricordare le parole di Gesù: «Senza di me non potete far nulla» (Gv 15,5). Anche se tanto già è stato fatto, dobbiamo continuare ad imparare dalle amare lezioni del passato, per guardare con speranza verso il futuro”. (Francesco, Vos estis lux mundi2019).

LEGGI ANCHE

Spuntano altre vittime del catechista predatore di ragazzine

Finale Emilia, il pericolo corre sui social, la denuncia a “Chi l’ha visto”

Pedofilia nella Chiesa, ora procedure standard: i vescovi denuncino a polizia e magistrati

IL VIDEO DELLA PUNTATA:

Non ci sono parole!Senza "sproloquiare" definiscono il parroco DELUDENTE!

Pubblicato da Marco Zaverio su Giovedì 16 luglio 2020

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]