Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
21 Maggio 2022

Chiusura sale operatorie, il sindaco di Mirandola: “Il punto ad oggi è quello del non ritorno”

Il sindaco di Mirandola interviene sulla notizia della chiusura dell’ultima sala operatoria dell’ospedale di Mirandola. Scrive dal Comune:

“A questo punto attendiamo riscontri – conferme o smentite – da parte dell’AUSL, rispetto a quanto sta serpeggiando in queste ore, in merito alla chiusura della seconda sala operatoria, unica rimasta attiva, dell’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola. Sarà temporanea o definitiva? Perché più che la via della struttura di “pari livello con Carpi”, come per altro si era affrettato ad enunciare ed elogiare esultando qualcuno nei giorni scorsi, quella intrapresa pare più la strada del depotenziamento senza ritorno. Con tutte le conseguenze del caso per Mirandola e per tutta l’Area Nord con i suoi 87mila abitanti”. È questa la riflessione del Sindaco di Mirandola Alberto Greco, a margine di quanto sta trapelando sull’ospedale di Mirandola.

“Avevamo già espresso le nostre forti perplessità e contrarietà riguardo al documento, presentato poco più di una decina di giorni fa in Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (CTSS). Perplessità (oltretutto riprese anche sugli organi d’informazione locali), sorte per diversi aspetti riportati nel documento, tutt’altro che chiari oltre che contradditori. A partire, dal fatto – ed è importante ricordarlo – che “L’organizzazione ospedaliera deve tener conto delle decisioni assunte dalla Regione per costituzione AOU e della delibera giunta regionale 10 dicembre 2015 (riorganizzazione della rete ospedaliera)”. Alla luce di questo e della riduzione dell’attività chirurgica all’interno dell’ospedale mirandolese nella prima settimana di agosto con la sua successiva chiusura, problema per altro già sollevato in sede di CTSS quando si è focalizzata l’attenzione sugli interventi da fare tra luglio e settembre, sarebbe interessante capire e sapere – un intervento dell’AUSL chiarificatore è opportuno – come questi interventi saranno portati avanti. Dal momento in cui, non abbiamo dati in riferimento ad alcuna programmazione a riguardo. Nell’ultima CTSS infatti lasciavano perplessi i numeri relativi alla stima dei pazienti operabili da luglio a settembre: per Mirandola 151, Vignola 246, Carpi 583… Non si comprende pertanto come, tenendo chiuso in agosto, si possano eseguire i già risicati 151 interventi. Considerando poi che si tratta anche di capire specialità e complessità degli stessi. Perché un conto sono i progetti, un altro gli interventi da fare.”

“Niente di nuovo dunque. La questione da parte nostra era stata sollevata e rimarcata sempre in sede di CTSS, proprio perché prima di noi sono i cittadini e la comunità a meritare risposte serie e certe. A maggior ragione quando si tratta di sanità e di salute. Niente di nuovo dunque, se la direzione intrapresa, al di là delle promesse e dei proclami pare la stessa di una strada tracciata anni fa, verso la realizzazione dell’OsCo, oltre alla Casa della Salute all’interno dell’attuale ospedale.”

“Ora, capiamo le ferie di agosto ed un’attività che per forza di cose si riduce, capiamo l’emergenza Covid che non è assolutamente da sottovalutare, anzi; capiamo tutto. Ma ci sia concesso, diventano veramente poco credibili i progetti in cui gli sforzi per mantenere in vita una struttura, garantirne le attività e l’attrattività – dato che quella struttura è un punto di riferimento oggi per un bacino di utenza che sfiora le 90 mila persone – sono ridotti al minimo se non a zero. E se guardiamo ai fatti, il punto ad oggi è quello del non ritorno. In cui gli specialisti se ne vanno, il ricambio del personale è al minimo, a reparti mai più rientrati nel post-sisma se ne sono aggiunti altri sul cui rientro aleggiano mistero e incertezze. Il livello che si profila è quello del cosiddetto “minimo essenziale”, con la conseguenza del collasso strutturale. I proclami che si sono affrettati a fare – ricordate? “Nel futuro dell’area nord ci sono due ospedali, Carpi e Mirandola, di pari livello”, ebbero a dire una serie di sindaci in coro ed esponenti politici… – non erano credibili poco meno di due settimane fa, e lo sono ancor meno oggi alla luce di quanto con insistenza si fa largo nell’ambiente dell’ospedale. Per questo urgono risposte.”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
Consigli di salute
Impianti dentali su pazienti diabetici: tutto quello che c'è da sapere
Volete tornare ad avere un sorriso splendente ma il diabete vi crea problemi? Esiste una soluzione per risolverlileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]
    Nuove attrezzature per i vigili del fuoco volontari di Finale Emilia
    Il potenziamento delle attrezzatture è stato possibile grazie ai contributi regionali per i vigili del fuoco volontari della regione Emilia-Romagna e grazie al Comune di Finale Emilia per l'impegno e per l'attuazione di questi contributi[...]

    Curiosità

    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    Pubblicità. Il modenese Riccardo Stazione vince per la seconda volta l’Adci Giovani Leoni
    Pubblicità. Il modenese Riccardo Stazione vince per la seconda volta l’Adci Giovani Leoni
    E’ il più importante premio nazionale dedicato ai giovani creativi. E adesso il modenese rappresenterà l’Italia in gara al Festival Internazionale della Creatività di Cannes.[...]
    • malaguti