Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
13 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Medolla, all’area ecologica di San Matteo scuola in natura, attività culturali e salvaguardia dell’ambiente

MEDOLLA - 40.000 m2 di terreno, due maxi laghi, centinaia specie di alberi e animali. In poche parole, Area di riequilibrio ecologico di S. Matteo di Medolla.

L’area protetta gestita dal 2003 dall’associazione Le Cicogne dal presidente Daniele Tassi ed una decina di volontari è nata con l’intento di ricreare e salvaguardare paesaggi ed aree verdi umide caratteristiche del nostro territorio che a causa dell’incedere dell’urbanizzazione sono andate distrutte, di organizzare e tutelare un patrimonio ambientale e faunistico di immenso valore.
Ma l’area di S. Matteo è molto altro, è l’unione di natura e cultura, luogo di apprendimento, di didattica e casa di migliaia di animali a partire dai volatili come cicogne, pulcini ed anatre, dai pesci che popolano i laghi e gli acquari come carpe e pesci gatto, animali da cortile come capre, galline, pony, coniglietti ed asinelli passando per i numerosi insetti di cui spesso è possibile osservare il ciclo vitale e di riproduzione, come api, formiche e falene.
Insomma, un’oasi paesaggistica di fauna e flora, un luogo protetto e tutelato nel quale piante ed animali vivono in un ambiente ricreato ad hoc per la loro riproduzione.

“In principio abbiamo iniziato occupandoci esclusivamente delle cicogne - raccontano Daniele Tassi (presidente della Onlus) ed Elisa Tavernari (volontaria e responsabile progetti) - Abbiamo costruito voliere in cui possono accoppiarsi e nidificare. Al momento ne ospitiamo una quarantina, più sedici riproduttori mentre negli ultimi mesi ne sono nate sei e una ventina sono arrivate dall’esterno. Alcune si preparano a migrare in autunno”.

Il progetto cicogne è un successo per la salvaguardia dell’omonima specie, così la Onlus decide di espandersi e trasformare l’area in conformità per ospitare ulteriori animali, a volte comprati ma spesso recuperati da situazioni di disagio o maltrattamento. Oltretutto vengono costruite strutture conformi per la didattica, per poter coinvolgere cittadinanza, e in particolar modo le scuole, nella vita quotidiana degli abitanti del parco.
E’ così che nascono l’apiario didattico, l’hotel degli insetti, la casa dei bachi da seta, acquari e molto altro.

“L’apiario didattico è formato da arnie tradizionali ed un’arnia cattedrale, i bambini possono osservare in totale sicurezza le api e il processo di creazione del miele. Dopodichè abbiamo i bachi da seta e si può assistere al ciclo evolutivo della falena, da uovo a larva, bozzolo e poi falena. Ci sono gli acquari, con pesci autoctoni, un formicaio in un albero che presenta una teca trasparente, la casa delle farfalle. L’aula didattica e l’aula naturale del Maestro Albero”.

Si tratta di spazi didattici dedicati alle scolaresche volte ad incentivare la didattica in natura, il contatto tra studenti e natura, tra cultura e natura.
L’aula didattica è composta da un barchettone, costruzione tipica del territorio, che contiene un proiettore, un microscopio e altri strumenti utili mentre l’aula naturale del Maestro Albero è uno spazio verde sovrastato da un imponente frassino, Maestro Albero, nel quale si riuniscono gli studenti per lezioni a tu per tu con la bellezza della natura.

“I bambini adorano la scuola in natura: da anni ci occupiamo gratuitamente dell’educazione ambientale e della sostenibilità per le scuole di Medolla ma ospitiamo scolaresche in visita da Modena e Bologna o anche da fuori regione. All’anno visitano il nostro parco circa 60 classi, più o meno 1200 bambini.
Con la riapertura delle scuole ed una situazione sanitaria ancora critica l’area di S. Matteo può essere una soluzione funzionale, un’ alternativa alle aule scolastiche. Ci stiamo organizzando con le maestre per ospitare le lezioni quotidiane all’interno del nostro parco. Una scuola in natura”.

L’area protetta di San Matteo ha riaperto al pubblico Domenica 23 Agosto sebbene i progetti che abbiano subito interruzioni sono vari: una voliera per volatili selvatici, una libreria in natura di scambio libri (libralibreria) e numerose attività culturali nel completo rispetto del luogo sono tra i progetti della Onlus Le Cicogne, progetti che richiedono tempo, lavoro e fondi.
Per questo motivo il presidente Daniele Tassi ed i volontari tengono a ringraziare calorosamente i soci, il Comune di Medolla, la Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, la “Clinica degli Animali” di San Felice sul Panaro e la dottoressa Mantovani, la clinica veterinaria Bocchi e Bonti di Mirandola e tutti coloro che contribuiscono a mantenere l’area protetta di S. Matteo una delle più belle oasi naturali della Regione.

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 
    Le novità per la salute
    A Ravarino apre l’ambulatorio dell’infermiera di comunità
    Prevenzione e non solo: il monitoraggio dei pazienti cronici è uno degli aspetti più importanti del lavoro dell’infermiere di comunità

    Curiosità

    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.

    chiudi