Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Maggio 2022

Medolla, tampone negativo ma in attesa dei documenti non potevano tornare a scuola e al lavoro

MEDOLLA –  Tampone negativo ma in attesa dei documenti non potevano tornare a scuola e al lavoro. E’ quanto accaduto a una famiglia di Medolla dove la madre, 45enne dirigente di un’azienda del biomedicale, il figlio universitario di 21 anni e la figlia più piccola di 11 che va alle medie sono rimasti diversi bloccati in casa in una quarantena in cui per diversi giorni sono mancati i documenti necessari a far attivare un percorso o altro. Incertezza in una situazione paradossale: mai avuto il Coronavirus, tampone negativo, quarantena precauzionale ma nessuno poteva tornare al lavoro o a scuola, e la bimba non poteva neanche avere la didattica a distanza.

Tutto inizia un paio di settimane fa. Il 21enne scopre che un suo conoscente ha preso il Coronavirus, e quindi, essendo entrato in contatto indiretto con un positivo, chiama il suo medico di base. Il dottore lo manda a fare il tampone al drive through di Mirandola martedì 3 novembre. Passano 5 giorni, in cui già il giovane e la famiglia di propria spontanea volontà si mettono in autoisolamento, e sabato 8 novembre arriva l’esito: il ragazzo è positivo al Coronavirus. La notizia della positività del 21enne la dà l’Ausl con un sms.

 

Nel messaggio l’Ausl dispone l’isolamento anche per i conviventi del 21enne, e per tutti i dettagli rimanda a una mail, che però non è arrivata. Perchè è importante questa comunicazione? Lo vedremo presto.

La notizia della positività del ragazzo viene subito riferita al medico di famiglia il quale dispone dunque due tamponi ai conviventi, alla madre e alla sorella. Le due smettono anche di andare a scuola e al lavoro e proprio non escono più di casa. Il tampone lo fanno presto, lunedì 9, ed è arrivata la risposta venerdì 13 novembre. Madre e figlia sono negative.

E il fratello? Non si sa nulla: la legge prescrive che ai positivi venga fatto un secondo tampone 10 dieci giorni dopo il primo, ma 10 giorni sono passati e nessuno l’ha chiamato nè ha dato un appuntamento per un tampone o anche solo un controllo.

Madre e figlia però possono tornare alla loro vita dopo aver fatto i salti mortali per arragiarsi tra telelavoro e la spesa fatta lasciare sul pianerottolo dagli amici. In teoria dopo 14 giorni dal tampone positivo del convivente (quindi martedì 17) possono farlo, In pratica no.

Perché, così come la madre per tornare al lavoro aveva bisogno di un certificato sanitario, per tornare a scuola la bambina aveva bisogno di un certificato dell’Ausl che attestasse la negatività. Proprio quello che mancava. Né poteva fare un documento del genere la pediatra, anche una cosa semplice come due righe che attestassero che la bimba ha  fatto il tampone ed è negativo e che sono passati 14 giorni, perchè solo il dipartimento di sanitàpubblica può farlo.
L’Ausl ha battuto un colpo dopo decine e decine di telefonate al call center della sanità pubblica per far gestire la pratica, in cui partiva sempre la segreteria, la quale spiegava che la lista di telefonate in attesa aveva superato il limite massimo e invitava a riprovare più tardi.

Ma qual è stato il probelma? Restare a casa ancora oltre i dieci giorni di quarantena volontaria, ok, va bene, Ma la bimba non può perdere le lezioni. Paradossalmente, per far partire la dad, didattica a distanza, per l’undicenne serve analogo documento Ausl che attesti che è in isolamento, sennò niente, l’aggiornamento di quel che si fa in classe è affidato al buon cuore dei singoli insegnanti e alla disponibilità dei compagni di classe.
Analogo documento Ausl serve anche per far partire tutta una serie di servizi di sostegno alla famiglia (spesa, consegna farmaci da parte dei volontari) e di cautela per la sanità pubblica. A partire dalla raccolta della spazzatura: chi è in quarantena non deve più fare la differenziata e raccogliere tutto nel sacco nero. Ma se Aimag non riceve comunicazioni ufficiali, non manda la raccolta. Con tutte le conseguenze del caso.

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti