Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
28 Novembre 2021

Medolla, tampone negativo ma in attesa dei documenti non potevano tornare a scuola e al lavoro

MEDOLLA –  Tampone negativo ma in attesa dei documenti non potevano tornare a scuola e al lavoro. E’ quanto accaduto a una famiglia di Medolla dove la madre, 45enne dirigente di un’azienda del biomedicale, il figlio universitario di 21 anni e la figlia più piccola di 11 che va alle medie sono rimasti diversi bloccati in casa in una quarantena in cui per diversi giorni sono mancati i documenti necessari a far attivare un percorso o altro. Incertezza in una situazione paradossale: mai avuto il Coronavirus, tampone negativo, quarantena precauzionale ma nessuno poteva tornare al lavoro o a scuola, e la bimba non poteva neanche avere la didattica a distanza.

Tutto inizia un paio di settimane fa. Il 21enne scopre che un suo conoscente ha preso il Coronavirus, e quindi, essendo entrato in contatto indiretto con un positivo, chiama il suo medico di base. Il dottore lo manda a fare il tampone al drive through di Mirandola martedì 3 novembre. Passano 5 giorni, in cui già il giovane e la famiglia di propria spontanea volontà si mettono in autoisolamento, e sabato 8 novembre arriva l’esito: il ragazzo è positivo al Coronavirus. La notizia della positività del 21enne la dà l’Ausl con un sms.

 

Nel messaggio l’Ausl dispone l’isolamento anche per i conviventi del 21enne, e per tutti i dettagli rimanda a una mail, che però non è arrivata. Perchè è importante questa comunicazione? Lo vedremo presto.

La notizia della positività del ragazzo viene subito riferita al medico di famiglia il quale dispone dunque due tamponi ai conviventi, alla madre e alla sorella. Le due smettono anche di andare a scuola e al lavoro e proprio non escono più di casa. Il tampone lo fanno presto, lunedì 9, ed è arrivata la risposta venerdì 13 novembre. Madre e figlia sono negative.

E il fratello? Non si sa nulla: la legge prescrive che ai positivi venga fatto un secondo tampone 10 dieci giorni dopo il primo, ma 10 giorni sono passati e nessuno l’ha chiamato nè ha dato un appuntamento per un tampone o anche solo un controllo.

Madre e figlia però possono tornare alla loro vita dopo aver fatto i salti mortali per arragiarsi tra telelavoro e la spesa fatta lasciare sul pianerottolo dagli amici. In teoria dopo 14 giorni dal tampone positivo del convivente (quindi martedì 17) possono farlo, In pratica no.

Perché, così come la madre per tornare al lavoro aveva bisogno di un certificato sanitario, per tornare a scuola la bambina aveva bisogno di un certificato dell’Ausl che attestasse la negatività. Proprio quello che mancava. Né poteva fare un documento del genere la pediatra, anche una cosa semplice come due righe che attestassero che la bimba ha  fatto il tampone ed è negativo e che sono passati 14 giorni, perchè solo il dipartimento di sanitàpubblica può farlo.
L’Ausl ha battuto un colpo dopo decine e decine di telefonate al call center della sanità pubblica per far gestire la pratica, in cui partiva sempre la segreteria, la quale spiegava che la lista di telefonate in attesa aveva superato il limite massimo e invitava a riprovare più tardi.

Ma qual è stato il probelma? Restare a casa ancora oltre i dieci giorni di quarantena volontaria, ok, va bene, Ma la bimba non può perdere le lezioni. Paradossalmente, per far partire la dad, didattica a distanza, per l’undicenne serve analogo documento Ausl che attesti che è in isolamento, sennò niente, l’aggiornamento di quel che si fa in classe è affidato al buon cuore dei singoli insegnanti e alla disponibilità dei compagni di classe.
Analogo documento Ausl serve anche per far partire tutta una serie di servizi di sostegno alla famiglia (spesa, consegna farmaci da parte dei volontari) e di cautela per la sanità pubblica. A partire dalla raccolta della spazzatura: chi è in quarantena non deve più fare la differenziata e raccogliere tutto nel sacco nero. Ma se Aimag non riceve comunicazioni ufficiali, non manda la raccolta. Con tutte le conseguenze del caso.

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchTir in fiamme in autostrada
    • WatchEcco il Bosco Martino a Medolla, la nuova area attrezzata grazie a Eurosets
    • WatchInaugurazione nuova sede Oli spa a Medolla

    La buona notizia

    In Emilia-Romagna il 90% dei cittadini oggi è vaccinato contro il Covid
    Per le prime dosi, mentre va avanti la campagna per il terzo richiamo. Lo rende noto il presidente della Regione Stefano Bonaccini[...]
    Tanti bambini per la festa dell'albero a San Prospero
    Durante lo spettacolo ai bimbi viene chiesto di abbracciare un albero. Ma che emozioni percepiscono da questo gesto? C'è chi dice che abbracciare un albero è come abbracciare la mamma o chi sostiene addirittura che durante l'abbraccio l'albero gli abbia detto: "Sei tu il più bello".[...]

    Curiosità

    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    Strane forme geometriche sono state immortalate qualche giorno fa da un bomportese e le fotografie degli strani cerchi nei campi della Bassa sono state poi postate sui social.[...]
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    L'appuntamento è per domenica 14 novembre, al parco "Daolio", oppure su appuntamento in studio[...]
    Mortizzuolo, alla scuola dell'infanzia "Budri" San Martino arriva a cavallo
    Mortizzuolo, alla scuola dell'infanzia "Budri" San Martino arriva a cavallo
    Proprio come nella celebre leggenda, San Martino è giunto a cavallo per incontrare i bambini della scuola[...]
    Da Bomporto a Modena, ecco le tre sorelle (due gemelle) insegnanti nella stessa scuola
    Da Bomporto a Modena, ecco le tre sorelle (due gemelle) insegnanti nella stessa scuola
    Fanno stampare il proprio nome sulla maglietta per farsi riconoscere[...]
    La Lamborghini mette i baffi per sensibilizzare sulle malattie maschili
    La Lamborghini mette i baffi per sensibilizzare sulle malattie maschili
    In occasione delle Bull Run in moltissime città vogliamo sensibilizzare l'opinione pubblica per la prevenzione e la ricerca scientifica raccogliendo fondi da destinare a questa organizzazione.[...]