Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
13 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Resistenza ed emancipazione femminile nella Bassa: la vita dell’Onorevole Gina Borellini e i progetti di Caterina Liotti

SAN POSSIDONIO- La Resistenza è passata alla storia come una “cosa fatta da uomini”, ma nelle file dei partigiani c’erano anche molte donne, ragazze e giovani poco più che adolescenti. Tutti ormai conosciamo l’importante ruolo delle donne come staffette nel movimento di Liberazione nazionale (e il territorio della Bassa ha fatto da sfondo a intrepide azioni di donne coraggiosissime) ma molte di loro entrarono nel vivo della lotta al fascismo anche per motivi “contingenti”. E’ stato anche grazie alla Resistenza, infatti, che il movimento della donna prese vigore e iniziò quel lungo e importante cammino che portò poi al femminismo: le donne venivano finalmente riconosciute come cittadine, protagoniste e portatrici dei diritti civili e politici, alla stregua degli uomini. Una conquista destinata a diverse battute d’arresto nel dopoguerra, ma che ha visto l’impegno e la perseveranza di tante donne. Parlando di Resistenza ed emancipazione femminile nei territori della Bassa modenese, sono due le figure che, meglio di chiunque altro, esprimono – tra passato e presente, in modi diversi – l’essenza e il vigore di tali rivoluzioni storiche, culturali e sociali. Per questo abbiamo messo a dialogo due figure lontane nel tempo ma che, nella condivisione dello stesso territorio, si sono rivelate vicine in tanti propositi e azioni: l’Onorevole Gina Borellini (nata a San Possidonio e scomparsa nel 2007) e la consigliera Caterina Liotti di Modena. Entrambe impegnate in politica e fervide promotrici di rappresentanze femminili, entrambe con un grande interesse per l’emancipazione delle donne. La prima parlamentare, partigiana e Medaglia d’Oro al valor militare: la Resistenza le ha portato via il marito (Antichiaro Martini, fucilato all’Accademia Militare) e una gamba, amputata a seguito di un’azione nell’aprile del 1945. La dottoressa Liotti è una storica e archivista del Centro documentazione donna di Modena (un istituto culturale di ricerca dell’omonima associazione nata nel 1996 di cui è socia fondatrice) e dal 1997 è nel direttivo dell’Anpi. Ha tenuto corsi di storia delle donne e pubblicato una decina di studi a riguardo. Proprio da questi studi, la Liotti ha conosciuto la straordinaria vita dell’Onorevole Borellini: “Il mio interesse per Gina Borellini nasce più di vent’anni fa, in occasione di una ricerca sulle partigiane modenesi che poi ho pubblicato con il titolo “A guardare le nuvole. Partigiane modenesi tra memoria e narrazione” - spiega Caterina Liotti- Volevo intervistarla, ma era stata colpita da una malattia degenerativa”. Un interesse che negli anni ha portato la dottoressa a scandagliare la vita dell’Onorevole curando i testi di un film documentario a lei dedicato (dal titolo “Vorrei dire ai giovani, Gina Borellini un’eredità di tutti” di Francesco Zarzana) e pubblicando nel 1999 con Mariagiulia Sandonà anche una biografia (“Un paltò per l’onorevole. Gina Borellini Medaglia d’oro della Resistenza”) dalla quale è stata poi tratta la mostra omonima curata dalla stessa Liotti e da Barbara Pederzini. “Tutte queste operazioni culturali ci hanno permesso di risvegliare la memoria su una figura che, pur così significativa per la storia locale e nazionale, rischiava di rimanere nell’ombra. Da allora vediamo fiorire iniziative importanti quali dediche di strade, piazze, luoghi, targhe, a lei dedicate – spiega Caterina Liotti- Vuol dire che oggi la sua figura ha acquisito autorevolezza e i valori della pace, dell’antifascismo e dell’emancipazione delle donne a cui ha dedicato tutta la sua vita sono finalmente riconosciuti”. La lotta per la Liberazione durante la Guerra e per la costruzione di uno stato sociale nuovo e realmente democratico negli anni successivi dell'Onorevole Borellini, rappresentano sicuramente fonte di grande ispirazione per tutte quelle donne che, come Caterina Liotti, oggi ,ne raccolgono il testimone. Il risultato è un meraviglioso dialogo fra generazioni differenti, una vera e proprio "eredità" da tutelare e tramandare.
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari

Sul Panaro on air

    • WatchLì, dove ancora si friggono le salamelle. Viaggio a circolo Arci di Confine ascoltando i volontari
    • WatchEcco che cambia per 8 mila pazienti dei medici di base di Mirandola con la nuova Casa di comunità
    • WatchRenato Pozzetto e l'iconico trattore tornano nell'omaggio di Cine Valley a San Felice sul Panaro
  • La buona notizia

    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 
    Le novità per la salute
    A Ravarino apre l’ambulatorio dell’infermiera di comunità
    Prevenzione e non solo: il monitoraggio dei pazienti cronici è uno degli aspetti più importanti del lavoro dell’infermiere di comunità

    Curiosità

    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.

    chiudi