Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Ottobre 2021

Finale Emilia, la tiepida conclusione della campagna elettorale nell’ultimo dibattito fra i quattro candidati

FINALE EMILIA – Si è svolto nella serata di lunedì 27 settembre, presso la sala del rinnovato Cinema Corso promosso da una locale associazione di categoria, l’ultimo dibattito fra i quattro candidati alla poltrona di primo cittadino:  Mattia Veronesi,  Marco Poletti, Benedetta Pincelli e Sandro Palazzi si sono confrontati sui temi caldi della campagna elettorale, in una discussione, a dire il vero, piuttosto morigerata, sostanzialmente priva di autentici momenti di scontro.
Toni pacati, rievocazione quasi “scolastica” dei diversi punti del programma, hanno accompagnato l’incontro, nel corso del quale, a tenere banco, sono stati i temi triti e ritriti della campagna elettorale: rivitalizzazione del centro storico, Cispadana, impulso al settore produttivo, sicurezza, discarica e recupero della fiducia nella macchina burocratica finalese.

I punti salienti del dibattito

“Mi sono ricandidato perché ritengo di non avere ancora concluso ciò che è stato messo in pista in questi cinque anni,” spiega Sandro Palazzi, “nonostante i momenti di difficoltà, ho svolto questo lavoro con orgoglio. Non ho illuso nessuno, il mio mandato è stato caratterizzato dall’ascolto della comunità: voglio completare la mia azione, mollare avrebbe significato tradire me stesso e la comunità in cui vivo. Ho fatto tanti errori, ne farò ancora, ma credo di rappresentare una garanzia per Finale”.

“E’ stato tutto molto divertente fin qua”, chiosa Benedetta Pincelli, “ho imparato molto sulla mia città. Ho scelto di non schierarmi con alcuna parte perché, pur avendo una mia ideologia politica, non voglio essere accostata ad alcun partito. Nel corso del dibattito, ho percepito una sintonia con le idee di Mattia Veronesi. Confermo comunque di avere un unico legame, ed è quello con i cittadini finalesi. Comunicheremo prima del voto i nomi degli assessori, scelti per competenza e non per simpatia, o amicizia. Con questa squadra, potrò ovviare alle mie lacune, piccole o grandi che siano”.

“Più alimentiamo la conflittualità accesa, più dividiamo la comunità,” afferma Marco Poletti, (il candidato PD che ha ricevuto l’endorsement di Giorgio Gori), “il nostro obiettivo è abbinare giovani ed esperienza, al fine di creare la nuova classe dirigente. Il nostro esperimento va interpretato come il connubio di politica e civismo: sono un uomo di centrosinistra, ma ho aperto a persone con esperienze diverse, accomunate da una visone comune di risoluzione dei problemi.”

“La nostra è una missione di futuro,” conclude Veronesi (delle sue priorità abbiamo parlato QUI), “dobbiamo traghettarci nei prossimi venti, trent’anni. La politica ha sempre guardato all’altro ieri, non al domani: con Generazione Futura, abbiamo creato una start-up politica per i giovani. Vogliamo una risoluzione strutturale dei problemi, che restituisca centralità al paese. Possiamo portare a casa il risultato, siamo in grado di cambiare il destino di Finale”.

Ai finalesi, l’ultima parola: si vota il 3 e il 4 ottobre.

QUI il video completo dell’incontro.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Coronavirus, i comuni di Cavezzo e Novi tornano Covid free
    Due buone notizie arrivano dal consueto aggiornamento quotidiano sulla situazione legata alla pandemia nel territorio modenese[...]
    Università. Gli studenti dell'Emilia-Romagna da settembre sono tornati alle lezioni in presenza
    Le università, con modalità diverse, hanno garantito il ritorno alle lezioni in aula, con green pass e prenotazioni.[...]
    Università di Modena plastic-free: al via da oggi la consegna di borracce a tutti
    Studenti e studentesse iscritte all’Ateneo emiliano potranno ritirare la borraccia serigrafata con il logo Unimore direttamente nella propria biblioteca di riferimento[...]

    Curiosità

    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Michele De Martino e Riccardo Vitali, primo e secondo pizzaiolo a "La Smorfia" di Modena, si sono aggiudicati il primo e il secondo posto alla gara di pizza napoletana, senza glutine e contemporanea.[...]
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Si tratta di “Dante che parte per l’esilio”, opera del pittore bolognese Andrea Besteghi, commissionata da Luigi Pizzardi, primo sindaco della città liberata dall’amministrazione pontificia e poi austriaca per il VI Centenario dalla nascita del Poeta[...]
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]