Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
06 Dicembre 2022

Al Sant’Orsola le prime pazienti oncologiche dall’Ucraina: la più piccola ha 17 mesi

Con un volo proveniente dalla Polonia, sono atterrate ieri sera all’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna le prime due piccole pazienti oncologiche ucraine che saranno curate all’IRCCS Policlinico Sant’Orsola.

Ad attendere una bimba di soli 17 mesi, accompagnata dalla mamma e dalla nonna, e una ragazza di 16 anni giunta in Italia assieme alla madre e al fratello di 13, c’erano una squadra del 118 con tre mezzi di soccorso: da qui la bimba è stata subito trasferita nel reparto di Oncoematologia Pediatrica, dove presto sarà ricoverata anche l’altra paziente  – ospite al momento della Casa Gialla di Ageop – per iniziare le terapie di cui hanno immediato bisogno.

Per i famigliari era già pronto l’alloggio che li ospita, messo a disposizione dall’associazione AGEOP Ricerca che ha seguito i casi sin dal primo momento, entrando in contatto direttamente con i medici che nel Paese in guerra avevano in cura le due piccole pazienti, con la Caritas ucraina e con la Caritas in Polonia, dove le due famiglie sono giunte senza seguire i corridoi umanitari ritenuti non sicuri. La bimba, proviene da Kiev, ha raggiunto la città polacca di Katowice con l’auto di famiglia guidata dalla madre, mentre l’adolescente è fuggita con la mamma e un fratello a piedi da Žytomyr, per poi proseguire il viaggio con un pullman.

A coordinare l’arrivo delle bambine dalla Polonia è stata la Centrale Remota per le Operazioni di Soccorso Sanitario (CROSS) che fa capo alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna, mentre l’AGEOP ha mantenuto i rapporti con le famiglie grazie al ponte creato dalla Caritas polacca e dalla Caritas ancora operante in Ucraina.

Oggi, davanti al padiglione 13 della Pediatria, si è svolto un punto stampa con l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, e la direttrice dell’associazione AGEOP Ricerca Odv, Francesca Testoni.

“Il servizio sanitario regionale è pronto a fare tutto il possibile per garantire assistenza e cure ai profughi ucraini in fuga dalla guerra, a partire dai bambini- afferma l’assessore Raffaele Donini-. Grazie all’associazione Ageop e alla sua rete di relazioni oggi siamo in grado di accogliere le prime due pazienti, ma le porte di tutte le strutture ospedaliere della nostra regione rimarranno aperte per curare fino all’ultima persona che ne avrà bisogno. Il dramma che queste famiglie stanno vivendo è assurdo e inconcepibile, noi non possiamo che stare loro vicino con tutti i mezzi che abbiamo. Diciamo grazie di cuore ad Ageop, alla Caritas, al nostro servizio del 118 che si sono mossi in tempi rapidissimi per organizzare questa accoglienza. Siamo certi- conclude Donini- che qui, come in tutta l’Emilia-Romagna e nel nostro Paese, troveranno non solo le migliori cure possibili, ma anche una grande umanità e un grande calore”.

“È stata una grande emozione vedere atterrare l’aereo e abbracciare le famiglie- sottolinea la direttrice di AGEOP Ricerca Odv, Francesca Testoni-. Non dimenticherò le parole della nonna della piccola di soli 17 mesi che mi ha riconosciuta dalla voce: ‘Allora sei tu la persona che mi ha guidata al telefono durante le tappe del viaggio’. Saperli adesso al sicuro è una grande consolazione, anche se il mio pensiero è a tutti i bambini e alle loro famiglie che sono ancora intrappolati dalla violenza di questo folle conflitto. Ageop ha messo a disposizione le case per le due famiglie e al loro arrivo in Pronto soccorso c’erano psicologhe e mediatrice culturale ad aspettarli. Sono moto provati e avranno bisogno di molto sostegno, noi siamo attrezzati per questo tipo di accoglienza e tutti i volontari e lo staff di Assistenza dell’Associazione faranno ogni sforzo per restituire loro un poco di serenità”.

Le due pazienti curate al Sant’Orsola

L’adolescente di 16 anni faceva parte di un gruppo di cinque minori ammalati che avevano trovato rifugio nel bunker dell’ospedale di Žytomyr. Purtroppo, a causa dell’aggravarsi del conflitto, si sono perse le tracce degli altri quattro bambini e delle loro famiglie. La sua diagnosi, che era stata spedita insieme a quella degli altri bambini, è stata inviata dall’ospedale di Žytomyr  alla Caritas polacca e immediatamente comunicata ad Ageop e al dottor Arcangelo Prete, Responsabile di Struttura Semplice per il trapianto di cellule staminali emopoietiche e Terapia Cellulare in età pediatrica dell’IRCCS Policlinico di Sant’Orsola. La cartella della bimba di 17 mesi è stata invece mandata direttamente dalla madre sul cellulare di Francesca Testoni, direttrice di Ageop Ricerca, che ha inviato tutto al dottor Arcangelo Prete.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

APPUNTI DI GUSTO | Tutto quello che c’è da sapere della torta delle rose
Francesca Monari ci invita a degustare questo dolce dal fascino antico, soffice a lentissima lievitazione e lavorazione tipico della città di Mantova.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Come proteggere la tua bocca durante le feste? Ecco i consigli del dentista!
I dolci che costellano il periodo natalizio possono facilitare l’insorgere di carie: cioccolata, torroni e panettoni, ma anche bevande gassate e calici di spumante possono aggredire lo smalto dei dentileggi tutto
Glocal
Il partito dei disillusi e i governi dei migliori
Durante i sette trimestri del governo Draghi l’Italia è stata l’unica economia del G7 che ha visto aumentare il PIL trimestre su trimestre.leggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del cachi
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Prevenire la carie nei molari dei bambini? Si può
Attraverso la sigillatura dei solchi, una procedura assolutamente non invasiva ma in grado di limitare il rischio carie.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dell’africanetto
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Giornata della disabilità, i ragazze e le ragazze di Anffas Mirandola si raccontano in un video
    La ricerca del benessere, la voglia di stare insieme, la socializzazione e l'inclusione sono sempre i principi ispiratori di qualsiasi esperienza ed attività proposta da Anffas[...]
    "Natale a casa di Lucio": i presepi dell'artista Marcello Aversa in mostra nella casa di Lucio Dalla
    In una delle sue più celebri canzoni, “L’anno che verrà”, Lucio Dalla immaginava il futuro desiderato come quello in cui “sarà tre volte Natale” ed era questo, infatti, il periodo dell’anno che preferiva[...]

    Curiosità

    Mucche digitali, droni e robot nelle stalle: al via il progetto CowBot dell'Università di Modena
    Mucche digitali, droni e robot nelle stalle: al via il progetto CowBot dell'Università di Modena
    Il sistema sviluppato all'interno di COWBOT affiancherà gli agricoltori nelle operazioni quotidiane, alleviandone la fatica e migliorando la condizione generale degli animali allevati.[...]
    Daniele Silvestri a Carpi fa il tutto esaurito
    Daniele Silvestri a Carpi fa il tutto esaurito
    Mescolando talento e tradizione, leggerezza espressiva e impegno civile, in una carriera ormai ventennale ha dato alla luce brani entrati nelle playlist degli italiani come “Le cose che abbiamo in comune“, “Salirò”, “Cohiba” e “Il mio nemico”.[...]
    A Mirandola parte il questionario sul gradimento dei servizi del Comune
    A Mirandola parte il questionario sul gradimento dei servizi del Comune
    Si vuole così vagliare on line quanto vengano o no apprezzati l'organizzazione del lavoro e il rapporto con l'utenza.[...]
    Meraki: ecco cosa vuol dire la parola d'ordine del Governo Meloni
    Meraki: ecco cosa vuol dire la parola d'ordine del Governo Meloni
    Meloni spiega: "E' un approccio che in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, dalla progressiva uscita dalla pandemia fino alla complessa congiuntura economica e internazionale, può e deve offrire alla nostra nazione anche delle occasioni".[...]
    Navigazione sui fiumi, dalla Regione oltre 61 milioni per rilanciare il sistema idroviario padano
    Navigazione sui fiumi, dalla Regione oltre 61 milioni per rilanciare il sistema idroviario padano
    A 20 anni di distanza dagli ultimi finanziamenti statali riprende il progetto delle ‘autostrade d’acqua’: opere sostenibili che rientrano a pieno titolo nella transizione ecologica[...]
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    L'altra eccellenza è il Pico di Mirandola, un po' sbiadito ma sempre sul podio dei migliori licei modenesi per chi prosegue gli studi.[...]
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Lo scenario ipotizzato è stato quello di un principio di incendio su un mezzo utilizzato per la manutenzione dell’infrastruttura, in quel momento in corso di trasferimento con tre tecnici a bordo e la conseguente fermata di emergenza nella stazione sotterranea di Bologna Centrale.[...]
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Destabilizzati dal meteo ritardano la partenza per poi trovarsi, col calare delle temperature, con difficoltà respiratorie. Quattro esemplari in difficoltà sono stati salvati in questi giorni dal Pettirosso. [...]
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    L'auto era stata trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a una Ferrari F430[...]
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Protesta dei giocatori della Germania contro la decisione della Fifa di vietare la fascia arcobaleno con la scritta 'One love'[...]
    • malaguti