Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Agosto 2021- Aggiornato alle 00:38

“21 lettere”: la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera

SOLIERA-  Una scommessa audace quella stipulata dalla casa editrice indipendente di Soliera 21 lettere di Alberto Bisi, fondatore e redattore dell’omonima casa: saranno solamente 6 i libri che l’omonima casa editrice pubblicherà ogni anno, decisione che si scontra con un mercato di vendita caratterizzato, nella maggiorparte dei casi, da un esponenziale ed elevato numero di pubblicazioni annuali.

Ma 21 lettere non ci sta, si rifiuta di sottostare alle leggi di un mercato troppo fast, e sceglie la dimensione dell’ascolto, dell’annullamento: un nome che di per sè è un non-nome, 21 lettere, ma l’insieme delle parti che compongono un libro, una copertina senza ulteriori descrizioni e trame, una homepage del sito silenziosa ed un logo in negativo. Ogni libro è una combinazione di 21 lettere, più una manciata di segni di punteggiatura e cinque lettere straniere. Tanto basta. Il resto è dentro ad una persona, e passa a un’altra persona.

“Il fil rouge che lega ogni romanzo che decidiamo di pubblicare – si legge nel sito – non è il genere e nemmeno un macro-ambito specifico: ogni libro è una combinazione di 21 lettere, più una manciata di segni di punteggiatura e cinque lettere straniere. Tanto basta. Il resto è dentro ad una persona, e passa a un’altra persona.

Un progetto ardito che valorizza l’unicità del mondo interiore che ogni scrittore trasporta su inchiostro nel nostro mondo odierno, una parentesi di tranquillità, un sospiro di sollievo contrapposti ai ritmi frenetici di un mondo in continua evoluzione e costante cambiamento. Il 2020 ne è un palese esempio: le vite di ogni cittadino, di ogni paese e di ogni continente sono state stravolte dal Coronavirus, da una pandemia che non ha risparmiato niente e nessuno ma che ha dato, tra milioni di eventi e situazioni catastrofiche, una e solamente una cosa positiva: la possibilità di fermarsi e cambiare rotta.

Alberto con la sua 21 lettere una rotta precisa l’aveva già scelta e non ha fatto altro che consolidarla organizzando la pubblicazione del secondo manoscritto dell’anno intitolato “La spia che amava”, scrtitto da Clare Mulley e già disponibile nelle librerie Feltrinelli e Mondadori di Modena.

“La spia che amava è la biografia di Krystyna  Skarbek, la preferita di Churchill tra gli agenti segreti al servizio della corona britannica durante la seconda guerra mondiale. È la vita di una persona affascinante dai mille volti: è stata una spia internazionale, una cameriera immigrata a Londra, dipendente di un’officina-concessionaria Fiat, modella in lizza per Miss Polonia e molto altro.”

 

Oltre a “La spia che amava” 21 lettere ha pubblicato “Space Opera” di Catherynne M. Valente e ha tante novità in serbo (in italiano)!

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Mirandola, il dottor Giorgio Pasetto: “Il panorama della lotta ai tumori è fortunatamente fecondo di idee”
    Il medico ha fondato Medendi, un percorso personalizzato che attraverso una serie di azioni mirate aiuta ad individuare l’opzione di cura migliore, collaborando con l’oncologo di fiducia del paziente nell’interesse dello stesso. [...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]

    Curiosità

    Ecco le rotonde della Bassa che finiscono nella classifica delle più brutte del modenese
    L'artista modenese Tommaso Mori si è dilettato a stilare la classifica delle "Quaranta rotonde più brutte della provincia"[...]
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    L'uomo, approfittando di alcune ore di assenza degli operai, è riuscito ad impossessarsene agganciando il rimorchio sul quale erano stati posato, ad un piccolo trattore [...]
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Una bella storia quella di madre e figlia, unite nella stessa passione che le ha portate ad assaporare l'adrenalina e l'euforia di un'esperienza indimenticabile[...]
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Il brano, prodotto al Take Away Studios di Modena è un mix perfetto tra pop e reggaeton dalle sonorità latino-americane in grado di scaldare ulteriormente l'estate 2021[...]