Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
10 Agosto 2022

Mirandola, la biblioteca si sposta in piazza Garibaldi: servizi minimi garantiti durante il trasferimento

MIRANDOLA –  La biblioteca di Mirandola si trasferirà dall’attuale sede di piazza 29 maggio e farà parte del nuovo polo culturale di piazza Garibaldi. E’ quanto annuncia l’Amministrazione comunale di Mirandola, dopo il susseguirsi di voci in tal senso dei giorni scorsi. Durante il trasferimento, dal 31 maggio, mese in cui scade l’attuale appalto di gestione, a fine 2022, quando è prevista l’apertura del nuovo polo culturale, la biblioteca sarà di fatto chiusa al pubblico per la necessaria transizione da vecchia a nuova sede. L’Amministrazione comunale è, comunque, al lavoro al fine di garantire almeno i servizi minimi anche durante il trasferimento.

“Il nuovo polo culturale aprirà le porte a mirandolesi e non entro l’anno. Dopo l’approvazione di una consistente perizia di variante nel dicembre scorso, dell’importo di oltre 1 milione e 135 mila euro, il nuovo termine è stato fissato a ottobre 2022”, evidenzia l’assessora ai Lavori pubblici del Comune di Mirandola, Letizia Budri. Parole a cui fanno seguito quelle dell’assessora alla Cultura e all’Istruzione, Marina Marchi: “Restituiremo a Mirandola non un semplice edificio, ma un luogo. Un luogo di cultura, ma soprattutto della comunità, fruibile sia dai singoli cittadini, che da associazioni e aziende, perché in esso si troveranno anche spazi per riunioni, incontri coworking, smart working e almeno 6 aule didattiche per i nuovi corsi universitari. Uno spazio da vivere”.

I lavori in corso in vista dell’apertura

Procedono a ritmo serrato i lavori in piazza Garibaldi, scrive il Comune in una nota stampa, nell’edificio dell’ex Liceo Pico, pronto a diventare un punto di riferimento extraterritoriale e fruibile anche da province e regioni vicine.

”Da quando ci siamo insediati nel 2019 – prosegue l’assessora Budri – a lavori da poco iniziati, è stata fatto molta strada. Abbiamo rivisto il progetto iniziale inserendo la finitura, non prevista, dell’ultimo piano e aggiornando la destinazione d’uso di diversi spazi. Ci siamo interfacciati costantemente con la Sovrintendenza dei Beni culturali per la risoluzione di diverse criticità – tra cui la realizzazione della nuova cabina elettrica – e per la definizione di alcune importanti finiture, come gli infissi e le pavimentazioni esterne. Poi ci siamo concentrati sull’allestimento interno e Alterstudio è subentrato per la definizione degli spazi e degli arredi”.

Il nuovo polo culturale non sarà solo importante per la riapertura al pubblico di un edifico che dal sisma è in ricostruzione, quanto invece un momento particolarmente atteso quest’anno, anche per il trasferimento graduale dei primi materiali librari e in un secondo momento dell’archivio storico.

“Il progetto – fa sapere l’assessora Marchi – rispetto all’originario presentato dalla precedente Amministrazione è stato innovato, con l’obiettivo di fare diventare il polo culturale un punto di riferimento sociale, di aggregazione per tutte le fasce d’età, grazie, ad un’area destinata a bambini e famiglie, un digital lab e uno spazio gaming per gli adolescenti, una sala studio h24, weekend incluso, per gli studenti universitari a cui potranno accedere in autonomia. Abbiamo poi puntato a valorizzare il chiostro e il giardino adiacente con l’accoglienza, spazi per conferenze, caffetteria, incontri ed eventi all’aperto. Il chiostro è sempre stato il punto di forza della struttura architettonica e per come era stato impostato, con le due sale destinate ai compatti dell’archivio, non avrebbe avuto vitalità. Così lo abbiamo trasformato nel cuore del polo culturale. Inoltre, qui avranno sede sia il Centro Internazionale studi Pichiani, che il Centro Documentazione Sisma Emilia 2012”.

Trasferimento della Biblioteca comunale di Mirandola

Pronta, intanto, la gara per gli arredi (primo lotto) del valore di 486.000. Già in corso, invece, lo studio e la gara per la digitalizzazione, per la quale l’Amministrazione intende partecipare anche a bandi o un PNRR. Sono state già stanziate le somme per il trasloco dei materiali da via 29 maggio ed è in corso la valutazione per il rientro da San Giorgio in Piano del resto della collezione libraria, per la quale occorre prevedere anche una revisione e la procedura di scarto di libri.

“In relazione alla gestione dell’attuale sede della biblioteca via 29 maggio, abbiamo provveduto a prorogare l’affidamento della medesima all’attuale affidatario la Soc. Coop Le Macchine Celibi dal 1° novembre 2021 al 31 maggio 2022. Mi preme sottolineare che è opportuno prevedere, data la situazione, un periodo di transizione che consenta l’imballaggio del materiale della biblioteca di via 29 maggio, lo smontaggio e rimontaggio dell’arredo attuale nella nuova sede. Ma non solo – afferma l’assessora Marchi – Ci saranno interventi molto importanti, che dovranno essere effettuati, come lo scarto del materiale librario (quello che si trova in via 29 maggio e quello nei depositi del bolognese), che a Mirandola non viene purtroppo effettuato da troppi anni e che risulta oggi più che mai indispensabile nella riorganizzazione. Inoltre sarà opportuna la ridefinizione della segnatura delle collezioni, reimpostando l’intera struttura della collocazione libri, abbandonando il sistema Dewey, per utilizzare un sistema più moderno e semplificato per argomenti”.

Ruolo della struttura di via 29 maggio nei prossimi mesi

L’Amministrazione comunale evidenzia inoltre che sono in corso accordi con la Provincia, (che dovrà intervenire sul fabbricato di via 29 maggio per farne aule scolastiche), per poter usare ancora alcuni mesi l’edificio come stanza di decantazione e spazio di intervento per i materiali bolognesi e lo scarto. In prospettiva del riassetto della nuova biblioteca, dovrà essere sospeso il prestito, ma si cercherà di individuare una sala studio. Questo comporta un lavoro di ri-catalogazione e trattamento volumi non indifferente, una riprogettazione importante ed indispensabile per poter poi definire la segnaletica interna della nuova biblioteca. L’argomento sarà affrontato nel Consiglio comunale di aprile. Il trasloco sarà l’occasione per riaggregare le collezioni mirandolesi, che si trovano sparse dopo il sisma del 2012. Allo stesso tempo offrirà l’opportunità di ripensare i servizi offerti, adeguandoli e riorganizzandoli in vista delle esigenze della nuova sede. Si cercherà di velocizzare il più possibile tutti i passaggi in modo da poter interrompere il servizio lo stretto necessario, ma con l’obiettivo di cercare comunque di garantire i servizi minimi. L’attuale appalto della gestione e reference biblioteca resterà in essere fino al 31 maggio 2022, quindi si procederà ad un nuovo con altre caratteristiche poiché avrà esigenze di servizio diverse: non di sola sorveglianza ma prevederà anche lo scarto e la nuova etichettatura.

 

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    Il docufilm racconta la storia del grande campione di ciclismo nato a Cavezzo e olimpionico a Los Angeles nel 1932[...]
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    È quanto ha proposto il consigliere emiliano romagnolo del Pd, Antonio Mumolo, con una risoluzione approvata dalla commissione Cultura della Regione[...]
    • malaguti