Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
02 Luglio 2022

La stazione Rulli Frulli è realtà: ed è uno splendido regalo

Di Antonella Cardone

 

FINALE EMILIA – La stazione Rulli Frulli: per capire quello che significa la Banda Rulli Frulli fuori dalla Bassa, basta pensare che il presidente della Repubblica Sergio Mattarellaha insistito per vedere la loro base, visitarla e tagliare il nastro per inaugurarla. Non certo una cosa da tutti giorni.
E’ realtà il sogno di rimettere a nuovo e rendere speciale la vecchia stazione delle corriere di Finale Emilia e farne qualcosa di bellissimo. Qualcosa che va oltre alla nuova sede per la Banda, che è diventato accessibile in una manciata di mesi: la prima pietra era stata posata a ottobre.

E a vederla si capisce che è un bellissimo regalo questo. Un regalo alla città, che cancella quella che era diventata, senza troppi giri di parole, una topaia, e si ritrova un centro aggregativo pensato appositamente per i ragazzi e le ragazze  e tutti i cittadini. In via della Stazione c’è infatti una sala polivalente dove ci si può riunire, la sala prove di alto livello dove si può andare a suonare e a registrare, lo spazio all’aria aperta per le manifestazioni e il bar dove fare colazioni e pranzare.

Ma è soprattutto un regalo a chi ha abilità diverse, che qui trova l’occasione per esprimere e le competenze giuste che le valorizzino. Qui c’è il laboratorio di falegnameria dove mettere al lavoro le mani e la fantasia, la stazione radio dove comunicare e raccontare, e naturalmente, un grande spazio dove suonare. Un faro di speranza per le famiglie e per tutta la comunità.

A rendere possibile tutto questo, la lunga fila di donatori che hanno creduto nel progetto e lo hanno finanziato, e le amministrazioni di tutti i livelli che hanno dato sostegno bipartisan. (Qui l’elenco)

La festa di inaugurazione si è tenuta sabato mattina e in tanti hanno voluto essere presenti, dalla ministra Elena Bonetti alla consigliera regionale Palma Costi e alcuni sindaci della Bassa, tra cui il finalese Claudio Poletti e la cavezzese Lisa Luppi, e al termine dei lavori di riqualificazione dell’edificio che la ospita, ha aperto finalmente al pubblico e alla comunità La Stazione Rulli Frulli, progetto-pilota nel campo dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità e dell’aggregazione giovanile di qualità.
E la festa continua nei prossimi giorni,  con un evento di portata straordinaria per il territorio: il Festival Generativo, dal 21 al 28 maggio, che con concerti, laboratori, mostre, presentazioni di libri, “tavole rotonde” tematiche, metaforicamente riempie il vuoto e copre il rumore delle due scosse principali – quelle del 20 e del 29 maggio 2012 (qui il programma completo)

LA FOTOGALLERY DELL’INAUGURAZIONE

 

La stazione dei Rulli Frulli

Sorge nella ex-autostazione di Finale Emilia, destinata dal Comune ad attività di tipo sociale e culturale ed assegnata in concessione per 20 anni all’associazione Rulli Frulli Lab ETS APS, grazie ad un progetto elaborato con la collaborazione e l’appoggio della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.

I lavori di riqualificazione e rinnovamento – iniziati nel settembre dello scorso anno e appena conclusi – sono stati sostenuti dal contributo fondamentale di realtà pubbliche e private, nazionali e internazionali.

Prima fra tutte la Fondazione Smurfit Kappa, diretta emanazione dell’omonimo gruppo aziendale, che ha scelto di donare una cifra così importante – 192.000 euro – da dare coraggio e speranza a chi questo progetto l’aveva fino a quel momento solo pensato. A ciò si sono aggiunte conferme importanti da parte delle istituzioni del territorio: la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Finale Emilia e l’UCMAN – Unione Comuni Modenesi Emilia Romagna.

Molte le Fondazioni che hanno contribuito all’avvio delle attività e alla piena funzionalità di tutti gli spazi de La Stazione Rulli Frulli: accanto a Smurfit Kappa, Alta Mane Italia, CattolicaVerona, Enel Cuore Onlus, Cassa di Risparmio di Mirandola, San Zeno, Lions Club International – insieme ai club di Carpi Host, Finale Emilia, Mirandola, Castelfranco Emilia Nonantola, Alberto Pio Carpi.

Importante anche il sostegno delle realtà aziendali e cooperative: Coop Alleanza 3.0, Gruppo AIMAG e SINERGAS, Kia Italia, AMO – Azienda per la Mobilità di Modena, Casoni Liquori, Milesi – Vernici per il Legno, Nuova Carni Padane, DNA, SPM,  RCF, CPL Concordia, Gulliver Cooperativa Sociale, Essenti’ial, Mogi Caffè, Panaria Ceramica, Expert City Guerzoni, SMEG, Angelo Po, Fiori&CO.

 

Attraverso un’azione di coworking e networking con istituzioni, fondazioni, aziende e cooperative del territorio, dunque, l’associazione Rulli Frulli Lab è riuscita nell’impresa di  rigenerare non-luogo dando vita ad uno spazio di tutti e per tutti, che accoglie in primis la diversità.

La Stazione Rulli Frulli si caratterizza infatti come un hub per favorire la partecipazione, l’inclusione, l’innovazione socio-culturale e la crescita economica, naturale proseguo di una serie di attività, iniziative e progetti già collaudati, che da 10 anni a questa parte hanno ottenuto grande consenso e attenzione.

 

I suoi spazi sono infatti “casa” per le bande musicali inclusive dei Rulli Frulli e dei Rulli Frullini; il laboratorio socio-occupazionale AstroNave Lab e la web-radio Stazione Rulli, che coinvolge i ragazzi delle scuole superiori del territorio. A queste realtà si aggiungono spazi pensati appositamente per completare l’offerta di questo luogo multifunzionale e renderlo fruibile da un pubblico vario e trasversale: la sala di registrazione professionale, il punto di ristoro La Stazione Bar&Cucina e una sala polivalente al servizio dell’utenza esterna.
Ciascuna di queste realtà potrà impiegare giovani con disabilità, che saranno affiancati quotidianamente da educatori di riferimento. L’intento è quello di valorizzare le capacità e abilità di ciascuno, da quelle pratiche e organizzative a quelle relazionali, creando nuove autonomie.

LE IMMAGINI DELLA NUOVA SEDE DEI RULLI FRULLI

 La storia della Rulli Frulli

 

La Banda Rulli Frulli, banda musicale inclusiva, aperta alla partecipazione di ragazzi e ragazze con e senza disabilità, è stata avviata nel 2010 come piccola esperienza sperimentale ed è diventata in brevissimo tempo qualcosa che nessuno avrebbe mai immaginato. Ad oggi sono all’attivo 190 concerti e 5 album musicali autoprodotti; nel suo curriculum sono annoverate la partecipazione ad eventi di richiamo nazionale e la collaborazione con musicisti e artisti di fama internazionale; è diventata infine un “case study”, condotto dall’Archivio della Generatività dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, di cui è prevista prossimamente la pubblicazione.

 

Le proposte progettuali che sorgono dal know how di Banda Rulli Frulli hanno coinvolto volontari, istituzioni, aziende e fondazioni, creando una comunità di persone attive e propositive. Spinti da questa forza propulsiva, negli ultimi anni ci si è focalizzati sul tema fondamentale degli inserimenti lavorativi per giovani con disabilità usciti dal percorso scolastico.

Da questa sensibilità è nato nel 2019 AstroNave Lab, laboratorio socio-occupazionale in cui i ragazzi con disabilità si sperimentano in un’attività lavorativa creativa e stimolante in un contesto protetto, facilitante e accessibile. I prodotti – complementi d’arredo, oggettistica e sculture create a partire da legname e mobilio di recupero – vengono venduti al pubblico, composto da privati e da aziende, realizzando utili da reinvestire nel progetto.

 

La Stazione Rulli Frulli apre ora nuove e inedite prospettive, perché si propone di essere un importante veicolo per un’azione di sensibilizzazione e costruzione di una rete sociale allargata, che coinvolga tutta la comunità nel supportare e accogliere le persone con disabilità e le loro famiglie.

 

Un luogo di comunità

 

La Stazione Rulli Frulli nasce con l’obiettivo di creare uno spazio dedicato all’aggregazione giovanile e all’inclusione educativa, lavorativa e sociale delle persone con disabilità.

Risponde alla necessità di costruire luoghi che sappiano essere davvero “di comunità”, creando nuove sinergie e ottimizzando le risorse esistenti, a partire dalle persone.

Coltiva la grande ambizione di diventare un’impresa sociale, motore di un cambiamento di senso che investa logiche relazionali, produttive ed economiche.

Realizza il sogno di dar vita a un luogo condiviso e partecipato, che sappia accogliere e valorizzare la diversità.

Un sogno immaginato nell’aula di una scuola di musica, più di dieci anni fa, dove un maestro di batteria ha pensato di includere tra i suoi allievi anche dei ragazzi con disabilità…

 

In questi 10 anni ho visto succedere cose magnifiche. Quando suoniamo, lavoriamo, stiamo insieme, non c’è nessuna barriera tra i ragazzi e le ragazze, pur nelle loro differenti abilità.
Non lo vediamo solo noi, educatori e professionisti che orbitano attorno ai progetti: se ne accorgono anche le persone che vengono ai concerti della banda, che acquistano i prodotti del laboratorio, che ascoltano la web radio. Ed è proprio questo che conquista i cuori e smonta pezzo dopo pezzo ogni idea preconcetta.
Ecco: in questo luogo abbiamo piantato il seme del cambiamento, per realizzare una società davvero inclusiva”

commenta Federico Alberghini, fondatore e direttore di Banda Rulli Frulli e responsabile operativo di Rulli Frulli Lab ETS APS, che ha ricordato come oggi ci sono 2.100 ragazzi che fanno Rulli Frulli in Italia, in 11 bande in altrettante realtà

 

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Dal 2 giugno saranno sparsi nei luoghi più frequentati del paese[...]
    • malaguti