Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
16 Ottobre 2021

Caso pedofili della Bassa, dopo 25 anni il “bambino zero” riabbraccia i fratelli

FINALE EMILIA E MIRANDOLA- Nel 2019 la serie di podcast “Veleno” del giornalista Pablo Trincia ha riaperto, con un meticoloso lavoro di inchiesta a ritroso nel tempo, il caso delle accuse di pedofilia che ha coinvolto e stravolto i Comuni di Massa Finalese, San Felice e Mirandola.

Un podcast di otto puntate che è diventato prima un libro e poi una docu-serie su Amazon riscuotendo un tale clamore da far riaprire la vicenda anche nelle aule dei tribunali.

Partendo dal “bambino zero”, nella fiction chiamato con il nome fittizio Dario, il piccolo da cui partì l’inchiesta, il numero dei bambini allontanati dalle famiglie accusate di far parte di una setta di satanisti è salito a 16. I processi sono stati molto dolorosi, hanno diviso famiglie e comunità, c’è chi si è suicidato, c’è chi è morto di crepacuore da innocente.  «Forse ho inventato tutto», dichiarò Davide tre anni fa.

Oggi, dopo 25 anni, il “bambino zero” ha un volto: a rivelarlo è lo stesso Pablo Trincia sui suoi social:

Si chiama Davide. Alcuni mesi fa mi ha chiamato, dopo diversi anni di silenzio che erano seguiti al nostro unico incontro- scrive il giornalista- E’ un ragazzo fantastico. Sono fiero di poter dire che è un mio amico“.

E ha raccontato che finalmente ha riabbracciato i fratelli. Si legge sul Resto del Carlino:

Nel giorno del suo compleanno – il 16 maggio scorso – ha incontrato i suoi fratelli naturali Ivan, 45 anni, e Debora, 42, che non vedeva da 24 anni. Cioè da quando, bambino, venne allontanato da casa dai servizi sociali e affidato a un’altra famiglia nel Reggiano. «E’ stata una emozione fortissima. Papà e mamma purtroppo non ci sono più, ma almeno ho due fratelli, ed è stato bellissimo rivederli. Ora non ci lasceremo mai più».

(…)
Nel frattempo, in questi ultimi tre anni, a seguito della ricostruzione della vicenda e del suo effetto mediatico, quattro dei sedici bambini di allora hanno voluto riallacciare i rapporti con i familiari, con i genitori, nel frattempo prosciolti dalle accuse, e dopo anni di gogna giudiziaria. Le ferite emotive del distacco sono state sanate solo nei giorni scorsi da Galliera. Ma parzialmente. I suoi genitori, Romano e Adriana Galliera, infatti, vennero condannati e morirono a distanza di pochi anni, lei in carcere. Dopo Serena, Mary, Nik, oggi anche Davide, dato in affido a una famiglia dell’hinterland reggiano, ha potuto riannodare i legami affettivi.

 

 

Leggi anche

 

Leggi anche

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]
    Cavezzo, dopo due anni di stop forzato torna il "Giro dell'Argine PMPA"
    Nata nel lontano 2005 è oramai diventata un appuntamento fisso per ii veterani e per tutti  i nuovi amici che, ogni anno, si uniscono alla "combriccola".[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Girava voce che il Comune volesse asfaltare l'area per farci un parcheggio[...]