Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Gennaio 2022

“Abusi sessuali accertati da periti medici”, Valeria Donati interviene dopo l’intervista al “bambino zero”

MIRANDOLA – Attraverso un comunicato stampa diffuso tramite l’avvocato Vittorio Lugli, la psicologa Valeria Donati interviene a proposito dell’intervista rilasciata a Repubblica  dal cosiddetto “bambino zero”, le cui dichiarazioni diedero il via all’inchiesta sulla pedofilia nella Bassa Modenese, quando a fine anni Novanta 16 bambini vennero tolti d’imperio alle loro famiglie. Degli adulti, alcuni furono condannati, molti altri vennero assolti. Dei bambini, nessuno fece mai più ritorno a casa. Di seguito, il comunicato stampa:

“Scrivo la presente in nome e per conto della dott.ssa Valeria Donati di Mirandola e con riferimento all’articolo apparso il 14 giugno 2021 su “La Repubblica” dal titolo “Veleno, parla il “bambino zero”: “Erano tutte bugie, fui costretto a inventare gli abusi sessuali

Fermo restando il diritto di ogni persona di potersi esprimere e raccontare quello che pensa, si ritiene opportuno, a tutela della onorabilità e dignità della dott.ssa Donati, fare le seguenti precisazioni che, si chiede ai sensi di legge, siano tenute nella corretta considerazione, anche per evitare confusione (voluta o no, non sta allo scrivente dirlo).

  • La dott.ssa Donati non è MAI stata consulente del PM (o di altre parti processuali) nelle vicende della Bassa Modenese, ma è stata, al pari di tanti altri soggetti (come dà atto la sentenza della Corte di Appello di Ancona – allegata e di cui si dirà oltre – nella diffusa motivazione) una testimone nei vari processi.
  • Gli abusi sessuali a danno dei vari minori (11 complessivamente) sono stati accertati giudizialmente dai periti medici nominati dal Tribunale o dalla Procura, così come l’attendibilità dei minori a rendere idonea testimonianza è stata ritenuta sussistente – non da Valeria Donati – ma dai vari periti nominati in sede di indicente probatorio dal Tribunale.
  • Nessuna censura circa le metodologie utilizzate allora dalla dott.ssa Donati, e dai servizi sociali di Mirandola, è stata mai riscontrata o certificata: nessuna responsabilità professionale per dolo, negligenza o altro è mai stata riconosciuta in capo alla Donati né in sede penale, né in sede civile, nonostante tutti i proclami sempre sbandierati.
  • La dott.ssa Valeria Donati non ha mai prestato attività per il comune di Bibbiano e non ha alcun coinvolgimento con la vicenda Bibbiano.
  • La dott.ssa Valeria Donati non ha MAI avuto rapporti con la Hansel e Gretel di Claudio Foti e non ha MAI collaborato con Claudio Foti.

La Corte di Appello Penale di Ancona con sentenza dell’ ottobre 2020 (allegata) ha respinto per l’ennesima volta la richiesta di revisione della sentenza che ha condannato vari imputati per pedofilia e ha ritenuto, tra le altre cose, Davide Galliera vittima di abusi sessuali (accertati da medici legali e sulla cui attendibilità si era espresso il perito del GIP).

Nella sentenza ultima, la Corte di Ancona dedica una piccola parte anche a Valeria Donati per la quale evidenzia che “essere giovani” non significa essere inesperti e non evidenzia alcuna censura circa l’operato della medesima.

Si allega alla presente la copia della Sentenza della Corte di Appello di Ancona e uno schema / riassunto dei tre processi del così detto filone “pedofili della bassa modenese”.

Quanto sopra per meglio comprendere la complessità delle vicende e del fatto che Valeria Donati è stata solo uno dei numerosi testimoni tra i tanti, insieme ad altri colleghi psicologi, assistenti sociali, docenti, medici e altri.

Oggi Davide è libero di esprimere quello che pensa, ma i riscontri fisici e tutti gli accertamenti svolti in allora hanno portato alle pesanti condanne definitive per 11 imputati.

E nonostante tutte le richieste di revisione i condannati in via definitiva – perché di questo si tratta – rimangono tali per i fatti accertati.

Da ultimo si diffida formalmente ad ascrivere alla dott.ssa Donati condotte e/o comportamenti falsi, non accertati, esclusi dalle varie sentenze sia penali che civili, accostamenti a vicende come Bibbiano, che possano ledere l’onorabilità, la dignità e la persona di questa professionista che si è limitata a fare il proprio mestiere in un contesto di sofferenze e degradi sociali.

Si confida che la serietà del mestiere di giornalista, unitamente a quanto indicato nel codice etico adottato, porti a rivedere con maggior cautela questi temi, così dolorosi e così complessi”.

Avv. Vittorio Lugli

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Trasferirsi da Carpi a Cagliari e poi a Dubai per amore della professione: intervista a Federico Diacci
L'intervista, a cura di Francesca Monari, al paesaggista carpigiano Federico Diacci.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Pioggia di finanziamenti a Mirandola per le piste ciclabili. Anche nelle frazioni
    Obiettivo, favorire gli spostamenti sostenibili in bicicletta, come quello casa-scuola o casa-lavoro, per circa 3 km[...]
    Con terza dose e Fse, inizia e finisce la quarantena con l'autotest
    È una procedura che potrà essere utilizzata dai cittadini assistiti in Emilia-Romagna: circa due milioni con queste caratteristiche[...]

    Curiosità

    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    Per il giovane artista di Camposanto è il momento di esordire anche alla regia[...]
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Era già accaduto nel 2020: a testimonianza della loro presenza, le foto realizzate da alcuni fotografi naturalistici[...]
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Una volta aperto il link contenuto nell'Sms, si prende un virus che infetta lo smartphone oppure si sottoscrive un abbonamento non voluto[...]