Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
29 Maggio 2022

Alluvione Nonantola, Procura pronta a partire con le indagini. Quelle su Bastiglia, 6 anni fa, finirono con le archiviazioni

La Procura è pronta a partire con le indagini per capire come attribuire le responsabilità per l’alluvione di Nonantola e la rotta del Panaro a Castelfranco. Bisogna attendere, si legge in un articolo della stampa locale, l’arrivo di denunce o segnalazioni che chiariscano che c’è stato un danno quantificabile, oppure che le forze dell’ordine segnalino rilievi penali. Questione di tempo, passata l’emergenza le lenti degli investigatori entreranno in funzione.
I precedenti, purtroppo, non sono confortanti. Le indagini sulle responsabilità dell’alluvione di Bastiglia, 6 anni fa, finirono con le archiviazioni. A Bastiglia nel 2014 è successo qualcosa di molto simile a quanto avvenuto  adesso, solo che a rompere l’argine fu il Secchia, a San Matteo, e finirono sott’acqua vaste porzioni di territorio tra Bomporto e Bastiglia. Ci fu, purtroppo, anche un morto.
Nessuno ha pagato per quanto accaduto, perché non è stato trovato nessun colpevole. Sul banco degli imputati finirono un dirigente di Aipo e due tecnici dell’Agenzia ma il procedimento si chiuse con l’archiviazione e il non luogo a procedere . Caduta l’ipotesi della mancata manutenzione per l’alluvione 2014  e, quindi, non ravvisata alcuna responsabilità da parte dell’uomo, non restano che gli animali selvatici. Allora si parlò di nutrie, adesso si parla di istrici.

Ma che ci siano “Troppe “falle” da chiarire in questa storia lo rivenda anche la politica. Le responsabilità vanno accertate e la Procura deve aprire un fascicolo. Le ore trascorse prima dell’intervento operativo ed il mancato utilizzo dell’invaso di San Damaso e Sant’Anna finiscono al centro delle interrogazioni di Forza Italia.

Si legge in una nota del partito di centrodestra:

Sono diverse le zone grigie a cui occorrono risposte chiare e precise. Aipo, Regione e Provincia devono chiarire tempestivamente. La Procura di Modena – come già annunciato ieri dal sen. Aimi – deve aprire un fascicolo per disastro colposo. Raffica di interrogazioni per chiarire le responsabilità.

Innanzitutto è da chiarire come mai dall’alba fino alle ore 15,30 circa non si sia vista una ruspa sull’argine. Aipo, infatti, ha dichiarato pubblicamente di aver iniziato le operazioni di chiusura della falla a quell’ora e anche dalle testimonianze raccolte, viene confermato che siano trascorse almeno 8 ore prima di intervenire concretamente sulla rottura.

Il sistema di ‘sentinelle’ del fiume ha funzionato? Il punto di cedimento, stando a diversi cittadini, è più o meno a 20 metri dal luogo in cui nel 2014 i tecnici riuscirono a mettere una pezza ed evitare la rottura. All’epoca l’unico imputato fu un istrice. Quale manutenzione – si interrogano – è stata fatta in questi anni?

Sotto la lente finisce anche la cassa di espansione di San Damaso e Sant’Anna. L’opera è stata realizzata negli anni ‘80, poi, tra modifiche e ampliamenti, AIPO non ha ancora fatto il collaudo definitivo e quindi l’invaso non è stato riempito completamente. Aprire le paratie e riempire tutte le casse d’espansione che possono arrivare a drenare 15milioni di metri cubi d’acqua, avrebbe permesso un significativo alleggerimento della pressione sull’argine spezzato. Perché non è  stato riempito tutto l’invaso? Questo fatto è inaccettabile e la catene delle responsabilità va accertata.

Da anni denunciamo sistematicamente che la situazione è critica e da altrettanto tempo siamo sbeffeggiati da chi governa. I problemi ci sono e non sono stati affrontati neppure dopo l’alluvione del 2014 a Bastiglia e Bomporto. Chiediamo immediati risarcimenti a tutte le famiglie e le imprese colpite e una approfondita inchiesta per accertare chi ha sottovalutato e mal gestito la cura dei fiumi. Inutile raccontare a suon di propaganda che va sempre tutto bene. Adesso basta.

Sen. Enrico Aimi

Valentina Castaldini, consigliere regionale Fi

Antonio Platis, consigliere provinciale FI

Piergiulio Giacobazzi, consigliere comunale Modena FI

Pino Casano, consigliere comunale Nonantola FI

 

LEGGI ANCHE

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti