Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Settembre 2021

Sotto il fango dell’alluvione anche i materiali archeologici del Museo di Nonantola

Domenica 6 dicembre 2020 la rottura di un argine del fiume Panaro ha provocato una devastante alluvione su una parte del territorio del Comune di Nonantola.

Sono state coinvolte 1.196 imprese su 2.296 e 7.955 persone su 16.200 residenti: il centro storico del paese e la zona a sud-est del territorio invece sono stati risparmiati dall’alluvione.

Alcuni servizi culturali del Comune sono stati pesantemente colpiti dall’alluvione: oltre alla biblioteca comunale e alle Officine Musicali, anche il Museo di Nonantola ha subito ingenti danni.

Fortunatamente l’acqua non è arrivata presso la sede del museo nella Torre dei Bolognesi ma il deposito archeologico, collocato nei sotterranei della scuola secondaria di primo grado D. Aligheri di Nonantola, è stato completamente sommerso.

Il Museo di Nonantola, che dal 2016 ha ricevuto dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara l’autorizzazione al deposito dei reperti archeologici di proprietà statale, conservava nel magazzino 225 casse di materiali archeologici (ceramiche, oggetti in metallo, intonaci, ossa, vetro..).

Circa la metà dei materiali collocati nel deposito archeologico provenivano da raccolte di superficie effettuate sul territorio nonantolano negli anni ‘80/‘90 da ArcheoNonantola e dal Sig. Angelo Borsari ed erano relative a siti dell’età del Bronzo, età del Ferro ed epoca romana.

L’altra metà era invece costituita dalle casse di materiali provenienti dagli scavi archeologici effettuati dall’Università Ca’ Foscari di Venezia tra il 2004 e il 2015 nel centro storico del paese ed erano prevalentemente materiali di epoca medievale.

Nonantola è stata infatti al centro di un importante progetto di ricerca che ha preso il via nel 2001, sotto la direzione scientifica del Prof. Sauro Gelichi, che ha permesso di analizzare non solo lo spazio fisico dell’abbazia di San Silvestro e delle pertinenze monastiche, ma l’intero borgo nonantolano con le sue differenti fasi di sviluppo durante l’età medievale ed, inoltre, il territorio rurale di riferimento. Questo studio è stato condotto grazie a campagne estive di ricognizioni di superficie nel territorio di pertinenza comunale e a una serie di scavi archeologici stratigrafici su singoli contesti di particolare rilievo (la torre dei Modenesi e dei Bolognesi, piazza Liberazione, Piazza del Pozzo, via Roma, il giardino abbaziale e Perla Verde).

A seguito dell’alluvione che ha allagato il deposito archeologico il 6 dicembre, nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 dicembre è stato possibile provvedere al trasferimento di tutte le casse presenti in un luogo idoneo alla loro conservazione.

Per le operazioni di svuotamento del sotterraneo è stato fondamentale l’aiuto dalla Protezione civile della Regione Piemonte e Lombardia, che hanno abbassato il livello dell’acqua per rendere possibile l’accesso ai locali alluvionati.

Le operazioni di recupero sono state seguite dal curatore del Museo di Nonantola, sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, grazie al prezioso e indispensabile aiuto dell’Associazione Nazionale Tutela e Salvaguardia Beni Culturali della Protezione civile – Comacchio Trepponti.

Alcuni materiali sono stati irrimediabilmente danneggiati ma la maggior parte della casse è stata recuperata: i materiali sono coperti da uno spesso strato di fango quindi dovranno essere tutti sottoposti a una lunga e laboriosa operazione di pulitura per poter provvedere al ripristino delle casse e alla loro collocazione nel nuovo deposito.

LEGGI ANCHE

 

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]